Aziende

Sace

Società di gestione del credito fondata in Italia nel 1977, Sace ha configurato il suo business nell’offerta di una gamma di prodotti finanziari per l’assicurazione, il finanziamento e la strutturazione dei capitali. Hanno attualmente infatti il valore di oltre 46 miliardi di euro le operazioni commerciali e di finanziamento che Sace ha assicurato in oltre 150 paesi del mondo per aiutare l’esposizione al rischio delle aziende italiane. Presieduta dall'ex ambasciatore italiano negli Usa Giovanni Castellaneta, Sace è controllata al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e ha la funzione di offrire una gamma di strumenti per l'assicurazione del credito, la protezione degli investimenti e l’erogazione di cauzioni e garanzie finanziarie. In particolare l’assicurazione del credito è la riduzione o il trasferimento verso terzi dei rischi di insolvenza. Questo tipo di assicurazione comprende, in senso economico-finanziario, anche la gestione e il finanziamento del credito.

Molto impegnata nell’innovazione e nell’ampliamento del proprio portafoglio prodotti, Sace ha dato molto peso ai suoi servizi online, per permettere alle aziende sue clienti di gestire tutti gli aspetti dei propri contratti di assicurazione del credito via web. Tra le attività di Sace che contribuiscono al business del assicurazione del credito ci sono l’offerta di “polizza credito fornitore”, prodotto che protegge le esportazioni dal rischio di mancato pagamento, di “polizza lavori”, che permette di eseguire lavori civili all’estero, di “polizza multiexport online”, che offre una copertura assicurativa via internet su uno o più clienti esteri per le vendite con dilazioni di pagamento fino a dodici mesi. Sace ha sedi a Roma, Milano, Torino, Modena, Lucca, Venezia, San Paolo (Brasile), Hong Kong (Cina), Mosca (Russia) e Johannesburg (Sudafrica) e impiega circa 600 dipendenti.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Sace
    • News24

    Sace, balzo di operazioni e utile lordo

    Sace archivia i risultati trimestrali con un balzo del 33,5%, a quota 1,5 miliardi di euro, per le operazioni assicurate a sostegno di export e internazionalizzazione delle imprese italiane. ... Calano i premi lordi, a 38,3 milioni (-32%), mentre i sinistri segnano un aumento del 91%, a 130,8 milioni, principalmente, chiarisce la Sace, «per effetto di indennizzi relativi a forniture di imprese italiane nella cantieristica navale e nel metallurgico».

    • News24

    Il «circolo vizioso» che frena la produttività

    Un circolo vizioso: la sfiducia innescata dalla crisi ha contratto gli investimenti, fattore che ha reso perdurante la stagnazione della produttività e impedito finora un rialzo vigoroso dell'economia. Non è un commento accademico, ma un passaggio della prima versione del piano "Manifattura Italia"

    – Carmine Fotina

    • News24

    Poste guarda a Cdp per le acquisizioni

    Tra i dossier allo studio, anche se per ora a uno stadio molto preliminare, ci sarebbe la cessione della Banca del Mezzogiorno-Mcc, che da tempo Poste pensa di vendere in quanto non coerente con il proprio core business, alla Sace. ... Ma in questo caso i tempi sono molto prematuri: per la Sace non c'è ancora accordo per la scelta del candidato ideale per il vertice.

    – di Laura Serafini

    • News24

    Poste guarda a Cdp per le acquisizioni

    Tra i dossier allo studio, anche se per ora a uno stadio molto preliminare, ci sarebbe la cessione della Banca del Mezzogiorno-Mcc, che da tempo Poste pensa di vendere in quanto non coerente con il proprio core business, alla Sace. ... Ma in questo caso i tempi sono molto prematuri: per la Sace non c'è ancora accordo per la scelta del candidato ideale per il vertice.

    – Laura Serafini

    • News24

    UniCredit, almeno un mese per il successore di Ghizzoni

    Ma al centro dei rumors c'è anche una rosa più ampia, che comprende Gaetano Miccichè di Banca Imi («un ottimo banchiere», secondo le parole di ieri del presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro), Carlo Cimbri di Unipol, l'ex Jean-Pierre Moustier, Flavio Valeri di Deutsche, Alessandro Castellano di Sace e Giampiero Maioli di Cariparma.

    – Marco Ferrando

    • News24

    Rina acquista la britannica Edif per 150 milioni e punta alla Borsa

    Rina spa, holding dell'omonimo gruppo specializzato in certificazioni, ispezioni e consulenza ingegneristica, ha acquisito per circa 151 milioni di euro (118,5 milioni di sterline) il britannico Edif group, una portfolio company di Phoenix equity partners. L'operazione è il preludio alla quotazione

    – Raoul de Forcade

    • News24

    Bologna capofila del made in Italy sanitario in Argentina

    L'Emilia-Romagna farà scuola agli argentini nel business della salute, partendo dalla formazione per arrivare alla creazione di impresa. Ad annunciarlo ad Exposanità 2016 - 20esima edizione del salone italiano dedicato a sanità e assistenza che si è aperto ieri in fiera a Bologna - Regione e

    – Ilaria Vesentini

    • News24

    Il made in Italy in Argentina scommette sulla ripresa

    Agroindustria, infrastrutture, energia e automotive. Sono questi i settori su cui scommette la missione italiana in Argentina, al via domani. Oltre 75 le imprese presenti, con cinque banche e dodici università, al seguito del viceministro allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, e al fianco di

    – Micaela Cappellini

    • News24

    Commercialisti e Simest insieme per finanziare le imprese all'estero

    Lo sviluppo delle imprese italiane verso i mercati esteri da oggi ha due alleati in più, i Commercialisti e Simest. Grazie all'accordo recentemente firmato con la società pubblico-privata controllata da Cdp, i commercialisti agiranno utilizzando un canale diretto di comunicazione con la finanziaria

1-10 di 683 risultati