Aziende

Sace

SACE, società del Gruppo Cassa depositi e prestiti, sostiene le imprese italiane nel loro processo di crescita e internazionalizzazione, guidandole nella scelta dei mercati e nella gestione dei rischi connessi all'operatività in geografie nuove e spesso poco conosciute. Lo fa mettendo a loro disposizione una gamma diversificata di prodotti e servizi utili a soddisfare le diverse esigenze connesse allo sviluppo dell'operatività all'estero: accesso a finanziamenti per l'internazionalizzazione, assicurazione delle vendite dal rischio di mancato pagamento, protezione degli investimenti esteri dai rischi politici, garanzie fideiussorie per gare e commesse, smobilizzo dei crediti vantati con le controparti, servizi di advisory e recupero crediti. Con 81 miliardi di operazioni assicurate in 198 mercati, SACE serve oltre 25 mila imprese, in prevalenza Pmi.

Insieme a SIMEST, finanziaria del Gruppo Cdp specializzata nel sostegno agli investimenti esteri delle imprese italiane, SACE sta lavorando alla creazione di una “porta unica” per l'export e internazionalizzazione: una “one door” in cui saranno ottimizzati i punti di contatto e resa disponibile un'offerta integrata tra SACE e SIMEST, a tutto vantaggio degli esportatori.

Ultimo aggiornamento 01 luglio 2016

Ultime notizie su Sace
    • News24

    Ex Lucchini, ancora in alto mare

    «Il Progetto di Aferpi a Piombino non è difficile, è molto difficile. Per la storia e per lo stato della siderurgia mondiale. Ma offre anche opportunità enormi». Così si esprime l'amministratore delegato della ex Lucchini, Fausto Azzi, in un'intervista esclusiva a Il Sole 24 Ore.

    – Claudio Gatti

    • News24

    Sace, un piano per far crescere le Pmi oltreconfine

    La direzione l'ha tracciata il piano industriale presentato a fine dicembre dai vertici di Cdp, l'ad Fabio Gallia e il presidente Claudio Costamagna, che prevedeva la creazione di un presiduo unico, presso Sace, in cui integrare tutte le attività del gruppo sul fronte dell'internazionalizzazione.

    • News24

    Rina conclude l'acquisizione della britannica Edif

    Rina spa, holding del gruppo omonimo che opera nei settori di certificazioni, ispezioni e consulenza ingegneristica, ha chiuso l'operazione di acquisto del 100% del britannico Edif group (portfolio company di Phoenix equity partners), per una somma intorno a 150 milioni di euro. L'operazione era

    – Raoul de Forcade

    • News24

    Cdp, cinque «vettori» per la ripresa

    Tra questi si prevede di mobilitare risorse per 63 miliardi nel quinquennio in corso a favore dell'export e dell'internazionalizzazione in una logica complementare al credito bancario e con azioni dirette sostenute da Simest e Sace.

    – Davide Colombo

    • News24

    A rischio tre miliardi di esportazioni

    Nell'Export opportunity index ideato da Sace, la società della Cdp per il credito e l'assicurazione all'esportazione, la Turchia si colloca a buon livello, 71/100, con un incremento potenziale delle vendite italiane, da qui al 2019, stimato in 3... Nella sua scheda Paese, la Sace ricorda la crescita del Pil del 4% e cita tra i settori di principale interesse le costruzioni, le infrastrutture, il tessile e abbigliamento, la meccanica, stimando una crescita di quasi il 2% nel 2016 e poi...

    – di Carmine Fotina

    • News24

    Dazi e sterlina debole i rischi di Brexit per le imprese

    Sulla base delle possibili traiettorie macroeconomiche del Paese, per cui si prevede un calo del Pil, Sace ha provato a stimare l'impatto in termini di mancate vendite future, riducendo le stime di crescita dell'export italiano verso la Gran Bretagna.

    – Luca Orlando

    • News24

    Brexit: per l'export italiano rischio-calo da 1,7 miliardi

    A fare i conti e proiezioni è la Sace, che rielaborando in chiave "micro" lo scenario macroeconomico proposto da Oxford Economics, ha sviluppato delle previsioni per l'export italiano in caso di vittoria del "leave" (cioè l'addio alla Ue). «Nel nostro ultimo rapporto - ha spiegato Alessandro Terzulli, chief economist di Sace - prevediamo una crescita media annua dell'export italiano verso il Regno Unito del 5,5% nel periodo 2017-19, ipotizzando una vittoria del "remain" nel referendum di giovedì.

    – Laura Cavestri

    • News24

    Firmati contratti per un miliardo

    Solo l'intervento del gruppo Cdp attraverso la controllata Sace a sostegno delle commesse in cui è in corsa Maire Tecnimont come general contractor potrebbe avere un ritorno per 3,8 miliardi di euro.

    – Emilia Patta

1-10 di 697 risultati