Persone

Rupert Murdoch

Rupert Murdoch è un magnate dell’editoria. E’ fondatore e proprietario della News Corporation Ltd., conglomerato mediatico che detiene il controllo delle più importanti testate mondiali come i quotidiani britannici The Sun, The Times, gli statunitensi The Post e Wall Street Journal, la televisione satellitare di Sky in Italia e nel Regno Unito, negli Usa la Fox Television e la casa cinematografica 20th Century Fox. Famosi sono i suoi tentativi di far passare l’informazione on line a pagamento: da giugno 2010 i siti internet del domenicale Sunday Times costano una sterlina (1.12 euro) al giorno.

Rupert Murdoch è nato nel 1931 a Melbourne. Dopo gli studi ha lavorato come giornalista al londinese Daily Express. Tornato nella sua nativa Australia, ha ereditato dal padre il giornale di provincia The Adelaide News, che ha portato a fama nazionale. La sua penetrazione in Gran Bretagna è iniziata nel 1969, con l'acquisto dei quotidiani Gutter press, The Sun e del News of the World. Entro la fine degli anni ’70, le testate filo-conservatrici sono arrivate a vendere 4 milioni di copie l’anno. Nel 1985 Murdoch è diventato cittadino americano, nazione nella quale ha allargato le sue mire espansionistiche.

Nella classifica 2010 degli uomini più ricchi al mondo, la rivista Forbes ha posizionato Rupert Murdoch al 117esimo posto stimando il suo patrimonio in 6,3 miliardi di dollari (quasi 5 miliardi).

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Rupert Murdoch
    • News24

    Positano strega i super-ricchi

    Al posto dei Nobel e dei generali di corpo d'armata adesso tra Praiano e Positano - neppure 200 metri dall'Hotel San Pietro - gettano l'ancora in rada Larry Allison, fondatore di Oracle, Bill Gates, Rupert Murdoch, Steven Spielberg e qualsiasi miliardario con una nave al seguito disposto a godere di uno spettacolo irripetibile.

    – di Mariano Maugeri

    • News24

    Ecco perché Positano riesce a stregare i super-ricchi

    Al posto dei Nobel e dei generali di corpo d'armata adesso tra Praiano e Positano - neppure 200 metri dall'Hotel San Pietro -gettano l'ancora in rada Larry Allison, fondatore di Oracle, Bill Gates, Rupert Murdoch, Steven Spielberg e qualsiasi miliardario con una nave al seguito disposto a godere di uno spettacolo irripetibile.

    – dal nostro inviato Mariano Maugeri

    • News24

    Tra italiani e francesi l'ipotesi Murdoch

    C'è uno spettatore, alla finestra ma tutt'altro che disinteressato, nel braccio di ferro tra Silvio Berlusconi e Vincent Bollorè. E' Rupert Murdoch.

    – S.Fi.

    • News24

    Mondadori, la Nave di Teseo in corsa per Bompiani

    La Nave di Teseo ha spiegato le vele verso i libri Bompiani. La neonata casa editrice , alleata con un altro soggetto per ora non rivelato, è in gara per cercare di espugnare lo storico editore, fondato nel 1929 a Milano, dal colosso Mondadori. Per la fondatrice Elisabetta Sgarbi, sorella del

    – Simone Filippetti

    • News24

    Murdoch caccia Roger Ailes, il ceo di Fox News accusato di molestie

    CLEVELAND - Un altro grande dramma mediatico nell'universo conservatore americano si è consumato lontano dall'Ohio e dalla Quicken Loans Arena. La cacciata del 76enne Roger Ailes, il creatore e per vent'anni l'anima della Fox News, il canale di informazione via cavo "militante" con la quale

    – Marco Valsania

    • News24

    Boris Johnson non si candida alla guida dei Tory

    E lo ha fatto - a quanto risulta - su ispirazione di sua moglie Sarah Vine, editorialista del Daily Mail, e con il sostegno apparente e implicito di Rupert Murdoch. Il ruolo della signora Gove è stato svelato da una mail "misteriosamente" resa pubblica in cui la stessa Sarah Vine, scrivendo al marito precisava: «Devi avere garanzie da Boris altrimenti non puoi dargli il tuo supporto» per poi aggiungere che anche «a Rupert Murdoch non piace affatto Boris».

    • News24

    Brexit, il Financial Times si schiera contro l'uscita dall'Ue

    A sette giorni dal referendum con cui i britannici decideranno se rimanere nell'Ue, il Financial Times si schiera apertamente per il "no": la Brexit, scrive in un lungo e argomentato editoriale, sarebbe «un atto gratuito di autolesionismo». Il referendum segna «un momento storico», scrive

    • News24

    La (finta) guerra delle pay-tv: da Amazon a Mediaset Premium

    Si sono subito scatenati gli scenari da fanta-finanza: nasce un fronte Italia-Francia, tra i due pesi massimi Vincent Bollorè e Silvio Berlusconi, per fare la guerra al multi-miliardario Rupert Murdoch e contrastare l'imminente strapotere dei nuovi ibridi americani.

    – Simone Filippetti

1-10 di 742 risultati