Persone

Rosario Crocetta

Rosario Crocetta è nato l'8 febbraio del 1951 a Gela (PA) ed è un politico italiano, attuale Governatore della Regione Sicilia.

Dopo essersi diplomato, Crocetta ha lavorato presso l'ENI di Gela.

Ha collaborato con diverse testate giornalistiche, l'Unità, il manifesto e Liberazione.

Crocetta si è collocato politicamente a sinistra, aderendo prima al Partito Comunista Italiano e poi a Rifondazione Comunista.

Tra il 1996 ed il 1998 è stato assessore alla cultura del comune di Gela con Rifondazione Comunista.

Nel 1998 è stato eletto consigliere comunale con la Federazione dei Verdi ed ha ricevuto un incarico di consulenza da parte dell'assessore regionale ai beni culturali Salvatore Morinello.

Dal 2000 al 2001 è stato nominato Assessore comunale alla Pubblica Istruzione del comune di Gela.

Nel 2002 si è candidato Sindaco del comune di Gela, pur non risultando eletto in un primo momento, successivamente ottiene, previo ricorso, un riconteggio delle schede elettorali.

Il nuovo spoglio fa emergere le irregolarità contestate e da ragione a Crocetta, che viene proclamato dal giudice del TAR Sicilia, il nuovo sindaco di Gela.

Nel 2007 Crocetta si ricandida sindaco di Gela e viene eletto al primo turno col 64,8 % dei voti.

Il 2009 si candida alle lezioni europee nella circoscrizione Italia insulare con la lista del Partito democratico e risulta eletto, quindi si dimette dalla carica di sindaco del comune di Gela.

Il 18 aprile diventa vicepresidente della Commissione speciale antimafia (Crim) dell'Unione europea.

Nel 2012 decide di candidarsi a Presidente della Regione Siciliana ed in seguito all'elezione avvenuta il 28 ottobre, il 16 dicembre dello stesso anno si dimette dalla carica di parlamentare europeo.

Il 29 novembre del 2012 Crocetta forma la Giunta regionale, inserendovi tra gli assessori personaggi di primo piano nel mondo scientifico, artistico, istituzionale e civile quali il professore Antonino Zichichi (beni culturali), il pm della DDA Nicolò Marino (energia e servizi pubblici) il cantautore Franco Battiato (turismo-sport e spettacolo) e la figlia del compianto giudice antimafia Borsellino Lucia (salute).

Rosario Crocetta vive dal 2003 sotto scorta, per una serie di attentati mafiosi a suo carico fortunatamente sventati.

Il 16 luglio del 2015, in seguito alla pubblicazione di un'intercettazione telefonica tra Crocetta ed il chirurgo Matteo Tutino, in cui vengono usate da Tutino frasi minacciose contro Lucia Borsellino e di cui Crocetta nega nel modo più assoluto la conoscenza, decide di autosospendersi dalla carica di Governatore della Regione Sicilia, senza però formalizzare la scelta. Nei giorni successivi Crocetta rimedita la decisione e sceglie di non dimettersi, rimanendo a tutti gli effetti di legge in carica.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Rosario Crocetta
    • News24

    Tra convergenze e strappi: i "quattro poli" del voto siciliano

    In quest'ottica va letto anche l'accordo stretto da Renzi con il Governatore uscente, Rosario Crocetta, che ha rinunciato alla candidatura a Palazzo de Normanni in cambio del "riconoscimento politico" del suo movimento ("Il Megafono", che presenterà liste proprie in appoggio a quella Pd) e di un ruolo importante all'interno del partito.

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Mattarella a Palermo ricorda Dalla Chiesa

    In via Isidoro Carini ci sono anche i figli del prefetto, Nando, Rita e Simona Dalla Chiesa, il ministro dell'interno Marco Minniti, il presidente del Senato Piero Grasso, il comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, il prefetto di Palermo, Antonella De Miro, il questore Renato Cortese, il sindaco Leoluca Orlando e il presidente della regione Sicilia Rosario Crocetta, il presidente dell'assemblea regionale siciliana Rosario Ardizzone.

    – di Redazione Online

    • News24

    «Modello Sicilia anche per le politiche»

    Proprio nei giorni in cui nel centrosinistra non è ancora chiaro quanti saranno i candidati a governatore della Sicilia (l'accordo tra i centristi di Alfano e il Pd su Fabrizio Micari non è ancora chiuso, mentre in campo resta la candidatura del governatore uscente Rosario Crocetta e quella alternativa di sinistra di Claudio Fava), Silvio Berlusconi prende carta e penna e in una nota "benedice" l'accordo con Lega e FdI in Sicilia.

    • News24

    Sicilia, ecco come saranno redistribuiti i 70 seggi in Regione

    Quella tabella è allegata al decreto che deve andare alla firma del presidente della Regione Rosario?Crocetta ed è un documento molto atteso perché finalmente dà un quadro chiaro delle attribuzioni per provincia e indica con chiarezza anche i resti che saranno attribuiti sulla base del sistema elettorale vigente che risale al 1951 ed è stato innovato con la legge 7 del 2005.

    – di Nino Amadore

    • News24

    Pd siciliano, cresce il dissenso alla linea Renzi-Alfano.Crocetta: progetto Micari perdente

    ?Lo sa un animale politico di razza come il presidente uscente della Regione siciliana Rosario?Crocetta che, in questa partita da tavolo verde, ha rilanciato nel corso di una conferenza stampa con un messaggio preciso rivolto ai militanti del?Pd ma... Altri non hanno l'obiettivo di vincere le elezioni; hanno l'obiettivo di come fare fuori Rosario Crocetta: è un gioco sulle spalle della Sicilia.

    – di Nino Amadore

    • News24

    Renzi al Pd: dopo festa dell'Unità parte il viaggio in treno per il Paese

    «Carissime, carissimi, alla fine della Festa Nazionale dell'Unità di Imola, preziosa occasione in cui la nostra comunità potrà ritrovarsi, il treno del Pd nazionale toccherà - per quasi dieci settimane - tutte le province italiane in un viaggio capillare nel nostro meraviglioso Paese». Lo scrive il

    • News24

    Sicilia, una decina in corsa per la Regione. Micari ufficializza candidatura, sinistra spaccata

    Resta intanto da capire cosa farà?Rosario Crocetta, il governatore uscente che ha già ribadito più volte di volersi candidare anche senza il sostegno del Pd: Micari ha avuto parole di apprezzamento per il lavoro fatto da alcuni assessori della giunta Crocetta ma sul governatore è stato esplicito: «Serve un cambio di passo».?Sempre a sinistra resta ancora in piedi la candidatura dell'editore?Ottavio?Navarra sostenuto da alcuni movimenti.

    – di Nino Amadore

1-10 di 283 risultati