Persone

Rosa Matteucci

Rosa Matteucci è nata nel 1960 ad a Orvieto, vive a Genova ed è una scrittrice italiana.

È autrice di diversi romanzi di successo.

Con il primo, "Lourdes", apparso da Adelphi nel 1998, ha vinto il Premio Bagutta Opera Prima e il Premio Grinzane Cavour nella sezione Giovane Autore Esordiente.

Col secondo lavoro "Libera la Karenina che è in te", publicato con Adelphi, è finalista al Premio Viareggio.

Nel 2007, con "Cuore di mamma" (sempre pubblicato da Adelphi), ha invece ottenuto il Premio Grinzane Cavour nella sezione Narrativa Italiana.

Nel 2008 pubblica per Rizzoli "India per signorine", un romanzo sulla sua esperienza indiana.

Nel 2010 è finalista del Premio Strega e vince il Premio Brancati, col romanzo "Tutta mio padre", pubblicato per la casa editrice Bompiani.

E' stata attrice in alcuni flm, "Mi piace lavorare (Mobbing)" (2004), diretto da Francesca Comencini e "La tigre e la neve" (2005), diretto da Roberto Benigni.

Nel 2012 pubblica, con la Giunti editore, il bestseller "Le donne perdonano tutto tranne il silenzio" e nel 2016 Rosa Matteucci si aggiudica, con "Costellazione familiare" (Adelphi)

la prima edizione del premio The Dot Circle, lanciato dal magazine di cultura e moda «The Fashionable Lampoon».

Ultimo aggiornamento 29 aprile 2016

Ultime notizie su Rosa Matteucci
    • News24

    Rosa Matteucci

    Rosa Matteucci è nata a Orvieto e vive a Genova. E' autrice di cinque romanzi. Con il primo, Lourdes, apparso da Adelphi nel 1998, ha vinto il Premio Bagutta Opera Prima e il Premio Grinzane Cavour nella sezione Giovane Autore Esordiente; nel 2007, con Cuore di mamma (sempre pubblicato da Adelphi),

    • NovaCento

    L'Italia a vocazione ottomana

    Questo articolo è uscito sull'Indice lo scorso mese:  Proclamare il migliore scrittore italiano vivente sta diventando una tendenza sempre più frequente nella critica e nella pubblicistica letteraria, tendenza che forse risponde solo all'irresistibile tentazione di segnare punti fermi all'inizio di un nuovo decennio. Di recente hanno meritato, a ragione, questa gravosa investitura scrittori come Michele Mari, Rosa Matteucci e Alberto Arbasino, ma forse l'unico che si merita una tale formula è co...

    – nicola villa

    • News24

    Ritorna la famiglia, ma...

    Case deserte o troppo ingombranti protagoniste dei romanzi premiati - IL FILO DELL'INQUIETUDINE Che siano vedovi, come nel libro di Mondadori, o divorziati, come in quello di Montanari, i padri annaspano in un attivismo inquieto e inconcludente

    – Giuseppe Antonelli

    • NovaCento

    Don't be shy buy "The stranger"

    Traduzione: non fare lo scemo compra "Lo straniero" Indice del numero di Marzo:AperturaC'è prete e prete. Incontri con Camillo De Piaz di Giuseppe Gozzini PersuasioniUna società senza conoscenza di Carlo Donolo - Gli ignoranti al potere di Stefano Laffi - Dalla Puglia: qualcosa che riguarda tutti di Franco Cassano - Il bandolo del futuro di Nichi Vendola incontro con Alessandro Leogrande - A Rosarno, il modello californiano di Mimmo Perrotta - No Tav, ostinatamente di Giorgio Morbello -...

    – nicola villa

    • NovaCento

    Tutta suo padre

    Dallo Straniero di questo mese:"Questa è una storia vera di blasone nobiliare, uno scudo con nove palle e una corona. Una storia di grandi fortune ereditate e perse al gioco, della casa dove sono nata, e delle sue mille anime, di quelli che ci hanno vissuto, di ardenti vite lontane, di stirpi di cani, di mancati suicidi, di una bambina a cui, prima che imparasse a leggere, fu insegnato il coraggio delle dame di Noailles, di sedute spiritiche, di mio padre e della caccia al guantino bianco dello ...

    – nicola villa