Persone

Romano Prodi

Romano Prodi è una delle figure di spicco della vita economica e politica dell'Italia del dopoguerra.

Negli ultimi quarant'anni ha ricoperto incarichi molto prestigiosi e importanti sia in Italia sia all'estero. Gli ultimi, in ordine di tempo, sono la presidenza del Partito Democratico, che lo stesso Romano Prodi ha contribuito a fondare, e la presidenza del gruppo di lavoro Onu/Ud per la riforma della missione di pace.

In precedenza era stato Presidente del Consiglio, dal 2006 al 2008, dopo aver portato l'Unione alla vittoria alle elezioni del 2006. Durante parte del suo governo ha anche avuto l'incarico di ministro di grazia e giustizia ad interim.

Prima del suo ritorno nella politica italiana, Romano Prodi ha avuto una parentesi all'estero, ricoprendo il ruolo di presidente della Commissione europea dal 1999 al 2004. Prima dell'esperienza europea Romano Prodi era già stato presidente del Consiglio in Italia, dal 1996 al 1998, alla guida della coalizione Ulivo da lui stesso fondata.

Prima della scelta di dedicarsi alla politica, Prodi è stato per tanti anni presidente dell'Iri, in particolare nella stagione delle privatizzazioni dei primi anni Novanta. I suoi esordi politici sono intrecciati con quelli accademici. Allievo di Beniamino Andreatta è stato sin dall'inizio vicino alla Democrazia Cristiana, arrivando ad essere Ministro dell'Industria, pur non essendo un vero e proprio militante del partito.

Romano Prodi è anche professore di economia e politica industriale all'università di Bologna. Nella sua lunga carriera ha ricevuto numerosissime lauree honoris causa ed è autore di diverse pubblicazioni accademiche.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Romano Prodi
    • News24

    Ciampi, a Roma l'ultimo saluto

    Presenti gli ex presidenti del Consiglio Romano Prodi e Mario Monti. ... «E' stato un convinto europeista, una persona incredibile», ha sottolineato Romano Prodi, «dialogava e sentiva tutti.

    – Nicoletta Cottone

    • News24

    Quei suoi foglietti e la forza delle cifre

    Lavorare con Carlo Azeglio Ciampi è stato per me un vero privilegio, un'esperienza umana prima che professionale, di quelle che restano per la vita. Abbiamo lavorato assieme quando bisognava mettere insieme obiettivi chiari, cifre precise e tempi ferrei e prestabiliti di realizzazione.

    – di Romano Prodi

    • News24

    Il segreto del metodo Ciampi

    Più che altro, ha in testa l'Europa e la sfida della moneta unica, e su questo lavora con pazienza e discrezione, di fatto stendendo quello che diventerà nel 1996, col primo governo dell'Ulivo guidato da Romano Prodi, il programma del ministro del Tesoro.

    – di Guido Gentili

    • News24

    Mattarella: «Non lo dimenticheremo». Palazzo Chigi: lunedì lutto nazionale

    E' morto a 95 anni il presidente emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Economista, banchiere, è stato il decimo presidente della Repubblica dal 18 maggio 1999 al 15 maggio 2006. Immediate le reazioni del mondo politico, economico e istituzionale. Il presidente emerito era ricoverato da

    – di Nicoletta Cottone e Vittorio Nuti

    • News24

    Un discorso politico che traccia la linea del dopo Brexit

    Ieri l'occasione era quanto mai opportuna: a Trento gli è stato consegnato il premio «Costruttori dell'Europa» intitolato ad Alcide De Gasperi, premio che annovera fra i precedenti vincitori Helmut Kohl, Carlo Azeglio Ciampi, Vaclav Havel e Romano Prodi.

    – di Alessandro Merli

    • News24

    Juncker apre a una maggiore flessibilità

    Appare evidente, come ribadito dall'ex presidente della Commissione, Romano Prodi, che a suo tempo ebbe a dire in una famosa intervista a «Le Monde» che «il Patto di stabilità era stupido», che per rilanciare la crescita e rispondere a un populismo e un euscetticismo crescenti sia necessario un cambio di marcia delle politiche economiche Ue.

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 2854 risultati