Persone

Rocco Sabelli

Rocco Sabelli è attualmente amministratore delegato di Alitalia. Questo incarico gli è stato conferito dalla Compagnia Aerea Italiana fondata da Roberto Colaninno, con il quale Sabelli ha già collaborato in Immsie in Piaggio.

Sabelli è stato uno degli artefici dell'operazione che ha portato all'acquisizione della fallita Alitalia da parte della newco Compagnia Aerea Italiana. Prima di giungere in Alitalia-CAI ha fondato e diretto Data Service. In precedenza ha lavorato come consigliere non esecutivo in Tiscali, carica ricoperta dal 2007, e prima ancora in Immsi, società quotata e diretta da Roberto Colaninno.

In seguito all'acquisizione di Piaggio da parte di Immsi, Sabelli è stato amministratore delegato di Piaggio e Aprilia dal 2003 al 2006. Proprio di Immsi, holding industriale e di servizi, Sabelli è stato amministratore delegato a partire dal 2003. Nel 2002 con lo stesso Colaninno aveva contribuito a fondare Omniainvest, la holding industriale del gruppo.

In precedenza aveva avuto ruoli di rilievo all'interno di Telecom Italiae di Tim. Inizialmente si era occupato di pianificazione e controllo, per poi passare a Tim nella posizione di direttore generale operativo. Con l'ingresso di Colaninno nella compagine societaria, continua ad avere incarichi di rilievo all'interno di Telecom. Prima di approdare in Telecom, Sabelli ha lavorato dal 1985 al 1992 in ENI, con incarichi dirigenziali di alto livello, fino a quello di amministratore delegato di New Ideni.

Gli esordi professionali di Sabelli risalgono al 1983, quando entra nella Gepi, occupandosi di fusioni e acquisizioni. Sabelli è laureato in ingegneria chimica.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Rocco Sabelli
    • News24

    Cantone: «Sto pensando di uscire dall'Anm»

    «Sono rimasto perplesso dalle critiche arrivate dall'Anm, come un pugile che ha avuto un pugno e non si è ripreso e volevo anche fare un gesto eclatante: uscire dall'Anm. Ci sto riflettendo, perché l'Anm è anche casa mia. Io non ho mai fatto politica e sono sempre stato indipendente». Così il

    • Agora

    L'ex-vice direttore generale di Alitalia approda alla corte dell'oligarca russo Viktor Vekselberg

    Da Alitalia alla corte del magnate russo Viktor Vekselberg. In una fase in cui Mosca e i suoi potenti oligarchi non sono certo apprezzati in Occidente, la scelta dell'ex-vice direttore generale corporate di Alitalia Paolo Amato va controcorrente. Amato, dopo aver superato la gestione di Rocco Sabelli e quella travagliata di Andrea Ragnetti e di Gabriele Del Torchio, ha infatti accettato l'offerta dell'oligarca russo Vekselberg ed è da pochi giorni diventato il cfo di Renova Asset management: il ...

    – Carlo Festa

    • News24

    La corruzione è una zavorra per lo sviluppo

    «La corruzione riduce gli investimenti privati, rende la spesa pubblica inefficiente, scoraggia l'accumulazione del capitale umano e peggiora la qualità delle istituzioni. E' quindi un vero freno per il progresso economico». Questa citazione non viene da un saggio di sociologia economica

    – Fabrizio Onida

    • Agora

    Tutor a Como - Ci guadagnano più i privati che la Provincia. E infatti ora si cambia fornitore

    Miracolo a Como. Il controllo della velocità media non costerà più alla Provincia 35 euro a verbale, ma solo 12. Come mai? E' bastato assegnare il secondo appalto a un fornitore meno esoso rispetto a quello cui fu affidato (in base a quali calcoli di convenienza per l'ente?) il primo, che aveva infatti suscitato polemiche la scorsa primavera grazie a un opportuno intervento del collega di Quattroruote, Mario Rossi. Sul suo blog, Mario aveva fatto notare che per i primi due impianti (quattro port...

    – Maurizio Caprino

    • News24

    La parabola Cai si chiude: persi 1,25 miliardi

    Alitalia-Cai arriva al capolinea dopo aver perso un miliardo e 252 milioni di euro da dicembre 2008 al 30 giugno scorso. Se si fa un confronto con i circa 5

    – di Gianni Dragoni

1-10 di 163 risultati