Persone

Roberto Maroni

Roberto Maroni è nato a Varese il 15 marzo del 1955 ed è un politico italiano, già segretario federale della Lega Nord dal 1° gennio 2012 al 15 dicembre 2013 e dal 25 febbraio 2013 Presidente della Regione Lombardia.

E' stato Ministro dell'Interno dei governi Berlusconi I e Berlusconi IV, Ministro del Lavoro nei governi Berlusconi II e Berlusconi III, dal 18 marzo 2013 è stato eletto Presidente della Regione Lombardia.

Laureato in Giurisprudenza, Roberto Maroni è diventato avvocato ed ha lavorato come responsabile dell’ufficio legale di una multinazionale statunitense. Ha intrapreso l’attività politica con Umberto Bossi nel 1979 quando è stato nominato Segretario Provinciale della Lega Nord a Varese ed è entrato nel Consiglio nazionale della Lega Lombarda. Nel 1990 Roberto Maroni è stato eletto Consigliere comunale a Varese ed Assessore nella prima giunta a guida leghista della città. Tra il 1992 e il 1994 ha ricoperto la carica di Presidente del Gruppo parlamentare della Lega Nord alla Camera, mentre nella XII legislatura (1994 -1996) è diventato Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e ministro dell’Interno per il I° governo Berlusconi. Rieletto alla Camera con la Lega Nord, nel 2001 è stato nominato Ministro del lavoro e delle politiche sociali nel Berlusconi II, carica che ha mantenuto fino al 2006. Nel 2008 è stato rieletto Ministro dell’Interno.

Il 3 ottobre del 2008 ha ricevuto il titolo di Cavaliere dell'Ordine Piano.

Nel 2012 ha scritto, con Carlo Brambilla, il saggio "Il mio Nord. Il sogno dei nuovi barbari", opera in cui presenta la sua visione del Nord, assumendo come basi di partenza della sua visione politica ed economica, la rivoluzione del meccanismo fiscale, il rilancio del sistema produttivo padano e l'egemonia della Lega Nord.

Roberto Maroni è sposato con Emilia Macchi ed ha 3 figli.

Nel tempo libero suona l’organo Hammond nel gruppo soul Distretto 51.

Ultimo aggiornamento 22 dicembre 2016

Ultime notizie su Roberto Maroni
    • News24

    Italia e Milano in pole position per l'Agenzia europea del farmaco

    Il sostegno è forte e coeso. Per collocare in Italia, a Milano, l'agenzia europea del farmaco Ema non c'è il «noi» tipico del tifo calcistico ma una sequenza ragionata di motivi. Le concorrenti Copenaghen, Madrid, Stoccolma, Strasburgo o Vienna hanno motivi validi per accogliere l'agenzia scacciata

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Migranti, M5s rilancia emergenza. E Grillo attacca: non votiamo lo ius soli

    «Minniti non ha capito in che paese sta: c'è una seria emergenza, ci deve dare una mano e se dice il contrario è fuori dal mondo, lui, il Pd e il Governo». CosìLuigi Di Maio ha replicato oggi al ministero dell'Interno secondo il quale a Roma non esisterebbe una emergenza migranti. Parole, quelle

    – di Andrea Gagliardi

    • Agora

    Breve riassunto di come si è arrivati al modello tedesco (molto) italianizzato

    Come si è arrivati al minimo comune denominatore tedesco? Matteo Renzi, mentre riconquistava il Partito democratico con le primarie, ha lasciato che si discutesse di ipotesi iper-proporzionaliste nel dialogo con i centristi, ribadendo però che la proposta del Partito democratico era il Mattarellum. Poi, riconquistato il partito, ha abbozzato qualche minuto di politica dei due forni, aprendo al dialogo con Berlusconi e/o con il Movimento 5 Stelle, sapendo in realtà di poter contare sull'appoggio ...

    – Daniele Bellasio

    • News24

    Il ritorno al proporzionale e i rischi collaterali su sindaci e Governatori

    Con le dichiarazioni di ieri del grillino Danilo Toninelli che apre sul tedesco, la maggioranza dei partiti ormai sembra gravitare sul proporzionale. E' vero, ciascuno propone dei correttivi ma dopo la proposta lanciata da Berlusconi - che ha offerto a Renzi un patto sul voto in autunno - e le

    – di Lina Palmerini

    • News24

    Milano, aggressore stazione indagato per terrorismo internazionale

    I Pm dell'Antiterrorismo milanese hanno fatto verifiche per capire se un profilo Facebook con nome Ismail Hosni che contiene uno o più video inneggianti all'Isis appartenga al giovane arrestato alla stazione centrale di Milano per aver ferito a coltellate due soldati e un agente. Il giovane, che

    • Agora

    La forza di #Salvini e le tre anime della #Lega

    La Lega che esce dalle primarie che hanno (re)incoronato Matteo Salvini segretario ha tre anime, di dimensioni e forze molto differenti tra loro. Vediamole in ordine di grandezza decrescente. La prima è l'anima sovranista incarnata dalla leadership di Salvini, indebolita nel contesto europeo dalla sconfitta di Marine Le Pen in Francia e di Gert Wilders in Olanda, ma rafforzata dall'ampio successo alle primarie della Lega e senza una reale alternativa all'interno della Lega nord. Sottolineato "a...

    – Daniele Bellasio

1-10 di 2583 risultati