Le nostre Firme

Roberto D'Alimonte

Roberto D'Alimonte (1947) è un politologo e professore universitario.

Dal 1974 fino al 2009 ha insegnato presso la Facoltà di Scienze Politiche C. Alfieri della Università degli Studi di Firenze. E' stato visiting professor nelle Università di Yale e Stanford. Dal 1995 collabora con il centro della New York University a Firenze. I suoi interessi di ricerca più recenti riguardano i sistemi elettorali, elezioni e comportamento di voto in Italia.

A partire dal 1993 ha coordinato con Stefano Bartolini e Alessandro Chiaramonte un gruppo di ricerca su elezioni e trasformazione del sistema partitico italiano. E' direttore del Centro Italiano Studi Elettorali (CISE), professore ordinario di Sistema Politico Italiano alla Luiss, ed editorialista de Il Sole24Ore.

Ultimo aggiornamento 24 marzo 2017

Ultime notizie su Roberto D'Alimonte
    • News24

    Omogeneizzazione e governabilità, doppia sfida in salita per la legge elettorale

    Una nuova normativa elettorale per il Senato e per la Camera. E' questo il messaggio lanciato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nell'incontro al Quirinale con il presidente del Senato, Pietro Grasso, e la presidente della Camera, Laura Boldrini. Messaggio opportuno, ma che non

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    Francesi sempre più da convincere su immigrati ed Europa

    In molti Paesi le elezioni sono diventate una roulette. Negli Usa Donald Trump ha vinto per 77mila voti, meno dello 0,1% dei votanti. In Francia domenica succederà la stessa cosa. Il passaggio al secondo turno sarà deciso da un numero esiguo di elettori. Al momento la situazione è incertissima. A

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    I giovani tedeschi votano Merkel

    «C'è una correlazione molto forte tra il malessere giovanile che deriva dall'alto tasso di disoccupazione e l'avanzata del M5S, nato al Nord e poi migrato al Sud dove la percentuale dei senza lavoro è ancor più alta» commenta il politologo Roberto D'Alimonte.

    – Roberta Miraglia

    • News24

    Rischio proporzionale per la legge di bilancio

    Le date del congresso del Pd, fissate giovedì, sembrano escludere la possibilità che si voti a giugno. Il buon senso consiglia che non si voti a settembre. Come abbiamo già scritto, fare le elezioni prima della presentazione della legge di bilancio è un grosso rischio.Così come stanno le cose, è

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    Se le urne assicurano l'ingovernabilità

    In un quadro politico che, dopo la scissione del Pd, diventa di giorno in giorno sempre più confuso una sola cosa è certa: le prossime elezioni ci faranno fare un salto indietro nel tempo.

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    Governabilità ancora più difficile e il nodo delle liste elettorali

    Ci sono scissioni utili e scissioni inutili. Dal punto di vista dell'interesse del Paese. La scissione di Saragat nel 1947, per quanto lacerante, servì a dare all'Italia un governo che con tutti i suoi limiti ci ancorò alla Nato e all'Europa. Fare di tutto per cercare di assicurare un governo al

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    Primarie Pd, una conta in due tempi. Ecco regole e variabili

    Con la convocazione dell'assemblea nazionale e le dimissioni di Matteo Renzi si riapre la partita della leadership dentro il Pd. Una partita che si giocherà in due tempi, regolati da uno statuto complicato che pare non verrà cambiato, come qualcuno invece vorrebbe. La chiave saranno le primarie. Ma

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    La Corte lascia ai partiti la responsabilità di una nuova legge

    Tanta attesa per nulla. Chi si aspettava che la Consulta fornisse indicazioni per armonizzare i sistemi elettorali di Camera e Senato è rimasto deluso. La Corte si è limitata ad affermare che «i sistemi adottati, pur se differenti, non devono ostacolare, all'esito delle elezioni, la formazione di

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    Premio di coalizione senza appeal se la soglia del 40% è un miraggio

    Tra le possibili modifiche della legge elettorale della Camera il premio alla coalizione è quella più discussa in questo momento. Ricordiamo che attualmente la lista che arriva prima con almeno il 40% dei voti incassa un premio di maggioranza che la porta automaticamente al 54% dei seggi

    – di Roberto D'Alimonte

1-10 di 464 risultati