Persone

Roberto Cota

Roberto Cota è nato il 13 luglio del 1968 a Novara ed è un politico italiano, avvocato penalista cassazionista, ex Governatore dela Regione Piemonte ed attuale segretario nazionale Lega Nord Piemont. Ha inoltre rivestito gli incarichi di capogruppo della Lega Nord alla Camera e segretario del Copasir. Ha preso parte anche ai governi Berlusconi II e III.

Dopo la laurea in Giurisprudenza, nel 1990 Roberto Cota si è iscritto alla Lega Nord della quale è stato segretario cittadino a Novara. Eletto consigliere comunale, è diventato assessore alla cultura tra il 1993 e il 1997. Segretario provinciale del Carroccio novarese, nel 2000 è stato eletto consigliere regionale. L’anno successivo è stato nominato segretario nazionale della Lega Nord Piemonte. É diventato poi Presidente del Consiglio regionale, ruolo in cui è stato riconfermato nel 2002.

Sottosegretario alle Attività produttive nei governi Berlusconi II e III ed Alto Commissario per la lotta alla contraffazione, al termine delle elezioni politiche del 2006, Roberto Cota ha rivestito il ruolo di parlamentare alla Camera in qualità di vice-capogruppo.

Con le elezioni politiche del 2008 è stato nominato Presidente dei Deputati della Lega Nord.

Cota è stato inoltre segretario del Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica ed ha fatto parte della III Commissione Affari esteri e comunitari e della Giunta per il Regolamento.

Il 10 gennaio del 2014 il TAR Piemonte, dietro presentazione di ricorso da parte della presidentessa uscente Mercedes Bresso per una serie d'irregolarità compiute nella presentazione delle liste vicino alla candidatura di Cota, ha annullato le lezioni regionali del Piemonte.

La sentenza, poi confermata in Consiglio di Stato è stata resa esecutiva nonostante presentazione di ricorso alla Corte Suprema di Cassazione da parte delle Regione Piemonte, Conta è stato quindi costretto a dimettersi e ad indire, per il 25 maggio 2014, nuove elezioni. E' risultato vincitore il candidato del PD Sergio Chiamparino.

Intanto il 16 aprile del 2014 il ricorso pendente in Cassazione è stato dscusso, decretando il definitivo annullamento delle elezioni regionali piemontesi del 2010.

Roberto Cota è sposato dal 2007 con Rosanna Calzolari, giudice del tribunale dei minori di Milano ed ha una figlia.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Roberto Cota
    • News24

    Orlando: un Ddl per aiutare gli avvocati con l'equo compenso

    Un disegno di legge sull'equo compenso degli avvocati. Per riequilibrare i rapporti contrattuali con alcuni clienti forti come banche, imprese e assicurazione. E' quello che il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha annunciato ieri nel suo intervento al congresso nazionale forense che si è

    – di Giovanni Negri

    • News24

    «Rimborsopoli» Piemonte: 10 condanne, assolti Cota e 14 ex consiglieri

    Si è concluso con l'assoluzione dell'ex presidente della regione Piemonte Roberto Cota, insieme ad altri 14 consiglieri, e con la condanna per dieci ex consiglieri il processo per i rimborsi contestati all'allora amministrazione in carica. L'inchiesta avviata nel 2012, con il conseguente

    – di Filomena Greco

    • News24

    Nei bilanci delle Regioni un «rosso» da 33 miliardi

    Un totale di 33 miliardi di disavanzo. E' il risultato da brividi mostrato dai bilanci delle Regioni dopo essere stati esaminati al microscopio dalle sezioni territoriali della Corte dei conti: un risultato che mette una seria ipoteca sulle possibilità future per molte Regioni di mettere in campo le

    – di Gianni Trovati

    • News24

    Nei conti del Piemonte un «maxi-buco» da 5 miliardi

    MILANO - La spia è accesa da 11 mesi, cioè da quando nell'ottobre scorso la Corte dei conti, messi gli occhi sul consuntivo 2013 del Piemonte (l'ultimo chiuso dalla Giunta a trazione leghista guidata da Roberto Cota), aveva calcolato che il disavanzo effettivo di quell'anno non si fermava ai

    – di Gianni Trovati

    • News24

    In Piemonte «buco» da 2,55 miliardi

    I soldi anticipati alle Regioni dalla Cassa depositi e prestiti non possono essere messi in bilancio per migliorare il risultato di amministrazione, perché

    • News24

    La morte di Guido Ghisolfi, «un atto estremo» causato da una forte depressione

    E' stata la depressione a portarsi via Guido Ghisolfi, 58 anni, vicepresidente e amministratore delegato della Mossi Ghisolfi, azienda leader nel settore nella «chimica verde». In una nota diffusa questa mattina il Gruppo di Tortona spiega che Guido Ghisolfi «a seguito di forti crisi depressive di

    – Filomena Greco

1-10 di 477 risultati