Persone

Roberto Colaninno

Roberto Colaninno è un importante imprenditore e finanziere italiano.

Negli anni è stato protagonista di alcune importanti operazioni finanziarie e imprenditoriali. La più recente è quella legata alla costituzione di CAI, Compagnia Aerea Italia, con la successiva acquisizione di Alitalia. Di CAI Roberto Colaninno è dal 2008 presidente del consiglio di amministrazione.

E' stato consigliere di amministrazione di Mediobanca e di Efibanca. In precedenza Roberto Colaninno aveva portato a termine l'acquisizione di Piaggiotramite la società Immsi: di entrambe le società è tuttora presidente. Ancor prima, Roberto Colaninno si era impegnato con successo nella scalata a Telecom Italia.

Nel 1999 ha lanciato da Olivetti l'opa su Telecom Italia diventandone successivamente amministratore delegato. Nel 2001 esce poi dalla società quando viene decisa la vendita della stessa a Marco Tronchetti Provera. Prima dell'operazione Telecom, Roberto Colaninno era stato per anni amministratore delegato di Olivetti. A questo incarico era giunto nel 1996, su nomina di Carlo De Benedetti, e aveva trasformato l'azienda da industriale a holding nel campo delle telecomunicazioni. Al vertice di Olivetti Colaninno era arrivato dopo positive esperienze come amministratore delegato di Fiamm e Sogefi, quest'ultima legata proprio al gruppo Cir di De Benedetti.

Nel 2001 ha ricevuto il titolo di cavaliere del lavoro; l'Università di Lecce gli conferito una laurea honoris causa in economia e commercio.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Roberto Colaninno
    • News24

    Piazza Affari, il contratto M5S-Lega fa crollare Mps. Si allenta lo spread

    Alla fine di una seduta segnata da continui cambi di passo e oscillazioni attorno alla parità, Milano ha terminato in modesto rialzo (+0,29%), con la performance peggiore in Europa. Positive infatti le altre piazze principali, con Parigi a +0,98% (al livello più alto dal 28 dicembre 2007),

    – di A. Fontana e S.Arcudi

    • News24

    Telecom e il potere, quell'intreccio lungo un secolo

    Telecom non è solo Telecom. Telecom è un pezzo di anima dell'Italia. E' da sempre lo specchio dei rapporti di potere fra la politica e l'economia. E' la terra di mezzo in cui, in un paese statolatrico come il nostro, si confrontano due entità quali il pubblico e il privato. Da Beneduce alla

    – di Paolo Bricco

    • News24

    Top manager in Rete: al comando c'è sempre Marchionne

    Sergio Marchionne si conferma ancora una volta davanti a tutti nella Top Manager Reputation, la classifica dell'osservatorio permanente realizzato da Reputation Manager che ogni mese monitora la reputazione online delle figure di vertice delle principali aziende italiane. Il numero uno di Fca,

    – di Gianni Rusconi

    • News24

    Dalla Vespa al robot Gita Il museo Piaggio raddoppia

    Un paese, una fabbrica, un prodotto-icona. Dal secondo Dopoguerra Pontedera, Piaggio e Vespa sono uniti da un legame produttivo-occupazionale ma anche affettivo, un legame che non è destinato ad essere scalfito dai progetti internazionali (industriali e di ricerca) avviati negli ultimi anni

    – di Silvia Pieraccini

    • News24

    Morti per amianto alla Olivetti di Ivrea: tutti assolti in appello

    Tutti assolti per l'inchiesta sull'amianto alla Olivetti di Ivrea. La Corte d'Appello di Torino ha assolto tutti gli imputati del processo per le morti da amianto alla Olivetti di Ivrea. In primo grado fra i condannati c'erano i fratelli Carlo e Franco De Benedetti, ai quali furono inflitti 5 anni

    – di Filomena Greco

    • News24

    Aprilia, Moto Gp da top five. E la fabbrica tocca i 25mila pezzi

    Nel 2017 sono uscite dallo stabilimento Aprilia di Scorzè 25mila motociclette, prevalentemente a marchio Aprilia, ma anche Derbi e Gilera. Un numero che rappresenta un incremento delle vendite Piaggio notevole - soprattutto grazie al gradimento del pubblico nei confronti delle supersportive della

    – di Katy Mandurino

    • Agora

    Colaninno valuta la cessione di Intermarine: mandato a Mediobanca

    La Immsi della famiglia Colaninno esplora una possibile valorizzazione del gruppo Intermarine, storica azienda che progetta e fabbrica imbarcazioni marittime per usi commerciali, militari e per il tempo libero. Secondo indiscrezioni sull'azienda di Sarzana, che è dal 200o nel portafoglio di Immsi, sarebbe partito un processo volto a valutare eventuali manifestazioni d'interesse in Italia e all'estero. Questo stesso processo, secondo le indiscrezioni, sarebbe gestito dai banchieri di Mediobanca....

    – Carlo Festa

    • News24

    «Io, mio padre, i suoi amici e nemici»

    A 10 anni dalla morte di Vincenzo Maranghi, successore di Enrico Cuccia in Mediobanca, il figlio Piero racconta suo padre, quella Mediobanca e che cosa è diventata l'Italia.

    – di Paolo Bricco e Edoardo De Biasi

1-10 di 521 risultati