Persone

Rita Levi Montalcini

Rita Levi Montalcini, nata a Torino il 22 aprile 1909 e deceduta a Roma il 30 dicembre 2012, è stata una scienziata e Senatrice a vita del Parlamento italiano.

Nel 1986 ha vinto il Premio Nobel per la Medicina grazie alle ricerche sul fattore di crescita nervoso Ngf.

E' stata la prima donna ad essere ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze è stata socia nazionale dell'Accademia dei Lincei per la classe delle scienze fisiche e socia-fondatrice della Fondazione Idis-Città della Scienza.

Nel 1936 Rita Levi Montalcini si è laureata in Medicina e Chirurgia ed ha intrapreso la carriera accademica. Costretta ad emigrare in Belgio per le leggi razziali fasciste, è tornata in Italia ed ha iniziato le ricerche insieme al padre.

Fino al 1977 è stata docente nel Dipartimento di Zoologia della Washington University, dove ha realizzato gli esperimenti sul fattore di crescita nervoso noto come Ngf, studi che le avrebbero successivamente consentito di vincere insieme a Stanley Cohen il Nobel per la Medicina.

Parallelamente Levi Montalcini ha proseguito le ricerche in Italia: dal 1961 al 1969 ha diretto il Centro di Ricerche di neurobiologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche e fino al 1979 è stata Direttore del Laboratorio di Biologia cellulare del Cnr. Nel 1992 ha ideato, insieme alla sorella, la Fondazione Levi Montalcini. Fino al 1988 ha anche presieduto l'Istituto dell'Enciclopedia Italiana e nel 1999 ed è stata nominata ambasciatrice della Fao.

Ha collaborato con l'Istituto Europeo di Ricerca sul Cervello da lei fondato nel 2001, anno in cui l’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi l’ha insignita del titolo di Senatrice a vita.

È stata membro delle più prestigiose accademiche scientifiche internazionali ed ha sostenuto, in qualità di Presidente Onorario, l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

E' stata insignita delle seguenti onoreficienze:
Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (2 giugno 1986); Medaglia d'oro ai benemeriti della scuola della cultura e dell'arte (31 ottobre 1986); Dama di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (8 gennaio 1987); Medaglia d'oro ai benemeriti della scienza e cultura (6 giugno 2001); Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) e Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna).

E' deceduta il 30 dicembre del 2012 a Roma, il 2 gennaio del 2013 si sono svolti i funerali in forma pubblica.

Le sue ceneri giacciono nella tomba di famiglia nel campo israelitico del Cimitero monumentale di Torino.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Rita Levi Montalcini
    • News24

    I Nobel tornano a Biogem al Festival delle due culture

    Si svolgerà dal 7 all'11 Settembre 2016 l'ottava edizione del Meeting "Le Due Culture", che chiama a raccolta presso il Centro di ricerche Biogem di Ariano Irpino (AV) protagonisti mondiali nei campi delle scienze cosiddette "esatte" e delle scienze "umane". Giunto all'ottava edizione. Quest'anno

    • News24

    Letture come anticorpi

    Fra i numerosi libri, di vari generi e argomenti, e articoli scientifici che ho letto e amato, ne ho selezionati dieci per me particolarmente significativi. Li presento nelle pagine seguenti insieme alle ragioni della loro scelta.

    – di Alberto Mantovani

    • News24

    Carla Fracci compie 80 anni. Franceschini: «Stella di tutti i tempi»

    «Non amo i festeggiamenti e tanto meno i compleanni. Aspetto quello di mio marito Beppe Menegatti per brindare insieme». Compie 0ggi 80 anni Carla Fracci, stella della danza, étoile internazionale che ha attraversato un'epoca, amando e divulgando la danza nel mondo. Per lei una giornata in

    • News24

    Le soglie esagerate dell'Anvur

    Il governo politico della scienza e della formazione universitaria è una questione tremendamente seria e rischiosa. A volte, infatti, piccolissimi cambiamenti hanno implicazioni di enorme portata e potenzialmente dannose, che potrebbero sfuggire a chi fa le regole. Fatti accademici, apparentemente

    – di Fiorenzo Conti e Marco Linari

    • News24

    Prima Reggia del mondo

    Come nasce il potere di pochi su molti? E la burocrazia, come si è creata? E le gerarchie sociali, la divisione del lavoro, la produzione di beni in serie? E la guerra organizzata? C'è un luogo al mondo che offre risposte a tutti questi grandi interrogativi dell'umanità: Arslantepe, "la collina dei

    – Cinzia Dal Maso

    • News24

    Da L'Oréal Italia e Unesco il primo Manifesto For Women In Science

    Il 90% per cento degli italiani pensa che la causa della parità di genere sia giusta, ma il 70% ritiene che le donne non siano in grado di raggiungere posizioni apicali nella scienza. Non a caso ai vertici della ricerca scientifica italiana ci sono solo tre donne su 10 (la stessa percentuale è

    • News24

    Nella palude della politica

    Per anni gli episodi degradanti della politica italiana della scienza avevano cadenze più o meno annuali. Almeno come le leggi finanziarie. In questi ultimi tempi sono quasi mensili. Preoccupante. Ma non meno inquietante è constatare che, a fronte di sempre più frequenti e complesse sfide

    – Gilberto Corbellini

    • News24

    Se il Consiglio è lo specchio di una scuola low profile

    Il 15 gennaio scorso si è insediato il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), a vent'anni (!) dalle ultime elezioni per il rinnovo della componente elettiva. Stiamo parlando di un organismo storico, forse il più antico della scuola italiana: istituito nello statuto Albertino del 1847

    – Luisa Ribolzi

    • News24

    La via per trattenere e attrarre ricercatori

    Tra "fughe" e "rientri" il tema dell'emigrazione intellettuale tiene regolarmente banco. Al contrario di quanto spesso si legge, però, le misure ad hoc per premiare i vincitori Erc e per attrarre docenti dall'estero sembrano funzionare, anche perché sono nel complesso le più generose in Europa. Dal

    – Alessandro Schiesaro

    • News24

    Cori, bande, calciatori e fondo per la montagna: l'ora delle norme-mancia

    Dal Museo della civiltà istriano-fiumano-dalmata ai collegamenti aerei della Sicilia. Senza dimenticare gli "operai forestali" della Calabria (in parte ex Lsu come quelli della Sicilia ai quali aveva già pensato il Senato), i cori, le bande e il fondo per la montagna. E con un occhio attento degli

    – Marco Rogari

1-10 di 190 risultati