Le nostre Firme

Riccardo Sorrentino

Riccardo Sorrentino lavora al Sole 24 Ore dal 1992. Si occupa di economia internazionale con particolare attenzione ai mercati valutari, ai dati macroeconomici, alle Banche centrali e alla politica monetaria. Ha una rubrica settimanale – Lente d’ingrandimento – sull’edizione della domenica.

Come inviato ha visitato diversi paesi per raccogliere interviste e scrivere reportage. È stato in Olanda (l’Aja), negli Stati Uniti (Atlanta), più volte in Islanda (Reykjavik) per seguirne la crisi fin dal 2006, in Ungheria (Budapest), a Singapore, in Indonesia (Jakarta), in India (Mumbai), in Norvegia (Oslo), in Thailandia (Bangkok), in Pakistan (a Islamabad e nel Kashmir), in Armenia (Yerevan), in Liechtenstein per seguire lo scandalo fiscale, in Romania (Bucarest), in Slovacchia (Bratislava). Ha intervistato, tra molti altri, il primo ministro olandese Wim Kok e il mentor minister di Singapore, l’ex premier Lee Kuan Yew, e diversi Governatori di Banche centrali.

Nell’inverno 2003-2004 e nell’estate 2006, ha lavorato nella redazione di New York del Sole 24 Ore seguendo temi di economia e politica.

Dal 1992 al 1999, nella redazione Finanza, ha seguito il settore assicurativo italiano ed estero, oltre a temi di finanza internazionale, e i mercati dei bond internazionali.

Nato a Torre del Greco nel 1964, ha studiato all’Istituto per la formazione al giornalismo di Milano. Ex pilota di aliante, passa gran parte del suo tempo libero leggendo libri di economia, filosofia, storia e scienze sociali e ascoltando musica classica. Ama viaggiare (ha passato tre settimane nel deserto mauritano nel 2003).

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Riccardo Sorrentino
    • News24

    Draghi: ancora necessario forte stimolo monetario

    La politica ultraespansiva non finirà presto. Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi , ha voluto sciogliere ogni equivoco sui futuri passi della politica monetaria, in un periodo in cui alcuni analisti cominciavano addirittura a interrogarsi sulla possibilità di un anticipo della

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Si riduce il vantaggio di May, scivola la sterlina

    Un brusco scivolone: gli ultimi sondaggi sul voto dell'8 giugno stanno penalizzando la sterlina, che ha perso terreno su dollaro e euro, interrompendo il lungo rialzo verso la valuta americana. Un'indagine di YouGov ha rivelato che il vantaggio dei Tories di Theresa May rispetto al Labour di Jeremy

    – di Riccardo Sorrentino

    • Agora

    Perché il «credit easing» della Bce si avvia verso la fine

    «E' troppo presto per dichiarare vittoria». Difficile dare torto al presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi. La core inflation è ancora piuttosto bassa, l'inflazione complessiva potrà raggiungere l'1,7% medio nel 2019 - un risultato «non soddisfacente», ha detto qualche tempo fa - a causa, secondo le analisi della Bce, di salari che non salgono a sufficienza, mentre la disoccupazione reale potrebbe essere il doppio di quella ufficiale (che ha una definizione molto ristretta). Eppu...

    – Riccardo Sorrentino

    • News24

    Il piccolo mistero dei consumi pubblici

    Consumi pubblici? E' questo il fattore principale che guiderà la crescita di Eurolandia? A guardare - dall'esterno e in via puramente "esplorativa" - le previsioni di primavera della Commissione Ue, sembrerebbe proprio di sì.

    – Riccardo Sorrentino

    • News24

    Draghi: le Borse non sono surriscaldate. Euro irrevocabile

    Ripresa solida, rischi in calo, ma attenzione agli effetti collaterali. Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, ha ripetuto - in un discorso al Parlamento olandese - la diagnosi sull'economia di Eurolandia già formulata dopo la riunione del consiglio direttivo il 27 aprile. In questa

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    La vittoria di Macron spinge l'euro: la moneta unica oltre 1,10 sul dollaro

    Macron significa Europa, e una moderna politica economica. Significa soprattutto la fine dell'incertezza politica. Per i mercati - come si è già visto dopo il primo turno, quando era già chiaro che il leader di En marche! Aveva ottime probabilità di vincere - si tratta di una buona cosa. Non si può

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Draghi: gli Stati europei non si richiudano in se stessi

    Rilanciare il progetto europeo. Ridando alle istituzioni comunitarie tutto il loro ruolo. E' un Mario Draghi tutto politico quello che ha ricevuto oggi a Losanna la Medaglia d'oro della Fondazione Jean Monnet pour l'Europe. L'occasione giusta per allontanarsi dai tecnicismi della politica monetaria

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Tassi fermi, la Fed ignora la frenata del Pil Usa

    La crescita rallenta, l'inflazione cala, ma la Fed non cambia strada. La banca centrale di Washington ha mantenuto fermi i tassi allo 0,75%-1% - come era ampiamente previsto - e non ha cambiato lo scenario per la politica monetaria. «Il Comitato - spiega il comunicato - considera che il

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Un solo antidoto alla crisi: un'intelligente spending review

    «Debiti, debiti, debiti. C'è qualcosa che si tende a dimenticare, quando si analizza la lunga successione delle crisi che si sono rincorse dal 2007 in poi. E' sorta in un mondo di crediti eccessivi e rischiosi la crisi del subprime esplosa degli Stati Uniti.

    – di Riccardo Sorrentino

    • Agora

    Le Pen, Macron e la disoccupazione francese

    Disagio sociale e populismo: si discute molto quanto sia forte l'effetto della concreta situazione sociale sui risultati dei partiti radicali, xenofobi, populisti o anche semplicemente euroscettici. I recenti risultati del primo turno delle elezioni francesi permettono di fare un'analisi un po' più precisa. Misurando il disagio sociale attraverso il tasso di disoccupazione - cioè la percentuale sul totale della forza lavoro delle persone che cercano un'occupazione e restano frustrata nei loro te...

    – Riccardo Sorrentino

1-10 di 1047 risultati