Ultime notizie:

Research

    • NovaCento

    Il trasferimento di dati sanitari e bio-banche nella cooperazione tra pubblico e privato.

     L'obiettivo di un ecosistema di eccellenza per il miglioramento delle Politiche Sanitarie. Gli esperti di big data e statistica sono concordi nel ritenere che le sfide legate all'operazione di trasformare insiemi di dati eterogenei e disordinati in informazioni utili per migliorare le politiche sanitarie non sono di natura tecnica, quanto di natura giuridica e normativa. Sin dal Patto per la Sanità Digitale del luglio 2016 si prende atto della necessità di alimentare la collaborazione tra istit...

    – Maria Luisa Manis

    • Econopoly

    Incentivi alla ricerca e imprese: quando piccolo è (ancora) bello

    L'autore di questo post, secondo di una serie a cura di Neos Magazine, è Alessio Mitra, Master student in Applied Economics alla University of Bath (UK); ha studiato Economia e Commercio (BSc) all'Università di Torino ed ha approfondito gli studi economici presso University of Geneva e University of Copenhagen; collabora con IPR (Institute for Policy Research of the University of Bath) - Politica valutata: Programma di sussidi alle imprese per progetti di ricerca e sviluppo implementato in Emil...

    – Econopoly

    • Agora

    Le banche su Facebook? Sotto i 40 anni e sembrano...

    Dai consumi agli investimenti, se c'è una lezione che gli analisti di qualsiasi tipo di mercato hanno imparato bene è che, quando si interpellano non i numeri bensì le persone, spesso chi risponde non esprime un dato reale, ma ciò che vorrebbe fare o essere. Non a caso, da tempo, nei processi di elaborazione del materiale vengono inseriti anche elementi di riequilibrio. Cosa accade però quando si cerca di mettere a confronto due mondi estremamente delicati come quello delle banche e della immag...

    – Massimo Esposti

    • News24

    Una relazione su 3 nasce online e le app di dating valgono 4,6 miliardi

    Maria ha scaricato Tinder il giorno dopo aver rotto con il suo ex. L'ha fatto un po' per tirarsi su di morale e un po' spinta dalle amiche single che già la usavano tutte. Alberto invece si definisce un "veterano": ha iniziato quando si è trasferito a Milano perché non conosceva nessuno e grazie ai

    – di Silvia Pasqualotto

    • NovaOther

    E' italiana la barriera emato-encefalica artificiale

    Un modello 3D in scala reale, biomimetico e bioibrido della barriera emato-encefalica. E' quanto è riuscito a realizzare il team coordinato da Gianni Ciofani, ricercatore dell'Istituto italiano di tecnologia a Pontedera (Pisa) e professore al Politecnico di Torino, nell'ambito del progetto SLaMM, finanziato dall'European Research Council (Erc) proprio per la realizzazione di nanostrutture utili all'identificazione di terapie per il cervello. Il dispositivo nanotech - che si è guadagnato la cope...

    – Francesca Cerati

    • NovaCento

    Something about "Westworld"

    If the robotics scientists and engineers are able to do that, we are now in "Westworld" by sure! From Disney's research labs look at these new "replicants": https://www.youtube.com/watch?v=bFU9Qg_6EsY Autonomous Animatronics for Theme Park of the next future... https://www.youtube.com/watch?v=1aXH3Z_xHnM

    – Simone Arcagni

    • NovaCento

    Chi guarda e chi è guardato

    La nuova frontiera del visivo computazionale potrebbe essere davvero la macchina che ci guarda? Dopo il lancio delle tecnologie di riconoscimento facciale che hanno caratterizzato la comunicazione dell'iPhone X, tocca ora alla Disney proiettarsi nel mondo delle reti neurali che guardano chi guarda. Ce lo racconta Mark Wilson in questo interessante articolo pubblicato su "Co.Design"... The system has been trained to watch an audience of theatergoers as they watch a film. It can track reactions ...

    – Simone Arcagni

    • News24

    La Gran Bretagna cresce più del previsto, nonostante Brexit

    La forza dell'economia globale spinge avanti il veliero britannico, nonostante il vento contrario di Brexit. La crescita del Pil in Gran Bretagna sarà più alta del previsto grazie alla ripresa sincronizzata delle economie mondiali e alla debolezza della sterlina, secondo il nuovo rapporto del

    – di Nicol Degli Innocenti

1-10 di 5026 risultati