Ultime notizie:

Research

    • Agora

    Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (e altri vizi) dei moscerini

    A svelare tutto quello che non avremmo mai osato chiedere sulla loro vita intima è una serissima ricerca scientifica, tutt'altro che voyeuristica, mirata a dimostrare il legame tra sesso e dipendenze da alcol e droga: condotta dall'Università di Bar-Ilan in Israele in collaborazione con il centro HHMI Janelia Research Campus negli Stati Uniti, è pubblicata sulla rivista Current Biology.

    – Guido Minciotti

    • News24

    Pareti ri-vestite di tessuti, il giardino d'inverno in una stanza

    Lo stylist ha realizzato una collezione di otto tessuti da parati, "Simone Guidarelli Walldesign", che è il frutto della collaborazione con Fashion Research Italy, la fondazione bolognese al servizio del comparto moda (promuove anche corsi di alta formazione) fondata nel 2015 da Alberto Masotti, ex patron del gruppo La Perla.

    – di Natascia Ronchetti

    • Info Data

    Le fake news preoccupano gli italiani? Il sondaggio

    Decisamente sì, questo il dato che emerge in modo molto chiaro da una indagine condotta a fine marzo da Toluna, società specializzata nel digital market research e nel fornire insight on demand in tempo reale sul consumatore. 1 - Secondo l'indagine condotta su un campione di 500 persone rappresentativo della popolazione italiana, relativamente all'utilizzo dei vari media nella quotidianità, gli italiani consumano maggiormente Internet, che pesa quasi il 52%, quindi la televisione per il 19% p...

    – Infodata

    • Econopoly

    Fare impresa è sempre un'impresa, ma la Comunicazione unica è servita

    Autrice di questo post, della serie a cura di Neos Magazine, è Ornella Darova, Research Assistant al CHILD - Collegio Carlo Alberto e master student in Economic and Social Sciences all'Università Bocconi; ha studiato Economia e Statistica (B.A. Hons) all'Università di Torino e al Collegio Carlo Alberto; ha collaborato con Stockholm University, LUISS Laps e Istituto Bruno Leoni -

    – Econopoly

    • NovaCento

    Dal conservatorio a User Experience Designer di Amazon - la storia di Pedram Vahabi

    Qualche settimana fa durante il mio Erasmus Traineeship a Madrid - un pò per caso, un pò per fortuna - ho avuto modo di conoscere Pedram Vahabi, uno degli User Experience Designer di Amazon. Pedram è italiano con origini persiane, a soli 28 anni ha una di quelle carriere e storie che fa piacere ascoltare e raccontare. Data la tesi che stavo scrivendo e l'interesse verso l'user experience ho chiesto, senza troppi peli sulla lingua, se potevo intervistarlo e con la semplicità che spesso solo i gr...

    – Gloria Chiocci

    • News24

    Usa contro Cina: guerra per l'economia dell'innovazione

    E' la leadership nell'economia del futuro la posta in gioco nello scontro tra Cina e Stati Uniti. La rimonta di Pechino nella corsa all'innovazione spaventa Washington, che reagisce cercando di sabotarne le ambizioni. Il gigante asiatico ha già scavalcato il Giappone come seconda potenza al mondo

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    In Giappone gli investimenti di venture capital toccano livelli record

    Ora che le aziende più affermate iniziano a guardare al mondo delle start-up per mantenere il passo con l'innovazione digitale, la spesa in venture capital delle grandi aziende giapponesi, tra cui Toyota e Sony, ha raggiunto livelli record. L'ultimo giovedì di febbraio Panasonic è diventata

    – di Kana Inagaki

    • News24

    Zuckerberg: anche i miei dati vittima di Cambridge Analytica. Ora nuove regole

    NEW YORK - Per Mark Zuckerberg gli scandali di Facebook sono una questione personale. Letteralmente: il chief executive e fondatore di Facebook ha rivelato in Congresso di essere stato lui stesso tra gli 87 milioni di utenti i cui dati personali sono stati impropriamente raccolti, venduti e usati

    – di Marco Valsania

    • News24

    Il Lme «sospende» l'alluminio di Rusal. Anche Glencore prende le distanze

    L'alluminio targato Rusal scotta dopo le ultime sanzioni americane contro Mosca. Il London Metal Exchange, che in prima battuta aveva assicurato di non voler cambare le specifiche del metallo consegnabile, ieri ha fatto marcia indietro: dal 17 aprile il marchio russo sarà «temporaneamente sospeso»

    – di Sissi Bellomo

1-10 di 5097 risultati