Persone

Renato Brevini

Nato a Reggio Emilia nel 1943 opera nel settore dell'Industria Meccanica. È Presidente del Brevini Group SpA, società da lui fondata nel 1960 insieme ai fratelli. Oggi la Brevini è tra le prime aziende al mondo nel settore dei riduttori e delle trasmissioni meccaniche, con una presenza sia nelle applicazioni industriali per la siderurgia e l'estrazione delle materie prime, sia nei sistemi innovativi come i generatori eolici e gli impianti per il riciclaggio dei rifiuti. Il Gruppo è articolato in cinque unità produttive in Italia, una in Germania e una in Cina e opera con 24 filiali sui principali mercati mondiali. Impiega 2.500 dipendenti, di cui circa 1.000 stabilmente all'estero. L'export è pari all'85% della produzione.

Il 2 giugno 2014 è stato nominato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Cavaliere del Lavoro.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Renato Brevini
    • News24

    Il parco industriale che cambierà Reggio Emilia

    Dopo oltre dieci anni di attesa il polo produttivo di Reggio Emilia, uno dei più estesi della regione - si sviluppa su un'area che supera i tre milioni di metri quadrati - e cuore della storia e della tradizione meccatronica del manifatturiero della provincia emiliana, diventa un Parco industriale.

    – Natascia Ronchetti

    • News24

    Nominati al Colle 25 Cavalieri del Lavoro

    Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha firmato i decreti con i quali, su proposta del ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, di

    – di Redazione Radiocor

    • Agora

    Trampolino tedesco per Brevini - 17/06/08

    BAD HOMBURG - Secondo una recente ricerca di Ernst & Young, la Germania è di gran lunga il mercato più attraente della zona euro. Nell'ultima classifica della società anglosassone, il Paese è al sesto posto mondiale, nonostante un calo negli ultimi anni provocato dalla crescente concorrenza di Cina, India e Russia. «La Germania - sostiene l'autore dello studio, Peter Englisch - è il più innovativo mercato d'Europa». Renato Brevini non ha bisogno di Ernst & Young per valutare pregi e difetti de...

    – Beda Romano