Aziende

Recordati

Recordati è un gruppo europeo attivo nella ricerca, nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di prodotti farmaceutici. E’ quotata alla borsa di Milano dal 1984 dove è presente nell'indice FTSE MIB.

Recordati si avvale (dati aggiornati al 2016) della collaborazione di quasi 4000 dipendenti, con un fatturato di 1154 milioni di euro.

L’azienda si propone come partner di riferimento per l'acquisizione di nuove licenze ed è impegnata nella ricerca di farmaci innovativi nell'area cardiovascolare e genito-urinaria.

Recordati è stata fondata da Giovanni Recordati nel 1926 a Correggio (in provincia di Reggio Emilia) con il nome di Laboratorio Farmacologico Reggiano. Negli anni Sessanta la società si è sviluppata, indirizzandosi verso il settore della chimica farmaceutica e nel 1984 è entrata alla Borsa Valori di Milano.

Nel 1996 l’azienda ha avviato l’attività commerciale nel Regno Unito, mentre nel 2005 è approdata in Germania, Grecia e Irlanda. Nel corso degli anni, Recordati ha fatto investimenti nel settore della ricerca, producendo anche farmaci con marchio proprio e ramificando le proprie sedi nel mercato europeo ed extraeuropeo.

Nel 2014 Recordati ha firmato un accordo con Apricus Biosciences Inc., società farmaceutica con sede a San Diego, U.S.A.

Nel 2015 l’azienda farmaceutica prosegue il processo di internazionalizzazione delle attività legate al trattamento ed alla cura delle malattie rare, con la costituzione di nuove filiali in Brasile, Messico e Colombia.

Nel maggio del 2016 viene perfezionata l’acquisizione della società farmaceutica Italchimici S.p.A. che commercializza soluzioni terapeutiche principalmente nelle aree della gastroenterologia e delle patologie respiratorie.

Presidente del gruppo è dal 16 agosto del 2016 Alberto Recordati, mentre amministratore delegato e vicepresidente è Andrea Recordati.

Ultimo aggiornamento 16 maggio 2017

Ultime notizie su Recordati
    • News24

    Recordati scatta su rumors interesse Cvc, al top da 3 mesi

    Rimbalzo verso i prezzi di tre mesi fa per Recordati sul ritorno dei rumors di interessamento per il gruppo farmaceutico da parte di potenziali acquirenti. Se in passato era per lo più l'interesse di gruppi industriali cinesi (in coincidenza con la scomparsa del presidente Giovanni Recordati) ad

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Robot e creatività: Italia più attraente per i capitali esteri

    Dopo 16 anni di assenza, l'Italia rientra nella Top 10 mondiale dei Paesi più attrattivi per i capitali stranieri. Chiedete il perché agli investitori internazionali: vi risponderanno che il merito è soprattutto di Industria 4.0. L'indice dell'attrattività dei Paesi, o Fdi Confidence Index, viene

    – di Micaela Cappellini

    • News24

    Piazza Affari (+0,64%) più forte dell'effetto cedole. Telecom giù

    Chiusura in positivo per Piazza Affari nonostante l'effetto cedole (-0,36% complessivo) che ha pesato sulle performance di sette big del paniere delle blue chips. Il listino milanese è riuscito a tenere il passo delle altre principali piazze borsistiche europee che hanno tutte beneficiato

    – di A. Fontana e C.Poggi

    • News24

    Milano aggiorna i massimi da 3 mesi, + 2,2% in una settimana. Tim regina di seduta

    Nonostante il freno del settore petrolifero, le Borse europee consolidano, con una performance di contenuto incremento, i rialzi settimanali e guardano agli appuntamenti dei prossimi giorni con le riunioni della Banca centrale europea e della Bank of Japan e ai dati sul Pil di Usa per il primo

    – di S. Arcudi e A. Fontana

    • News24

    Primo round di dividendi a Piazza Affari, in arrivo cedole per due miliardi

    E' in arrivo un carico di dividendi, il primo di un certo peso per gli azionisti di Piazza Affari in questo 2018. Il prossimo 23 aprile ben 11 società quotate in Borsa italiana staccheranno infatti cedole per consegnare ai propri soci poco più di due miliardi di euro. Si tratta di una sorta di

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Il fermento nell'auto annulla l'effetto hi-tech, l'Europa chiude positiva

    Chiusura positiva per le Borse europee nell'ultima seduta della settimana e del mese di marzo. In un clima prefestivo - domani Milano e le principali Borse continentali saranno chiuse - a Piazza Affari il Ftse Mib ha terminato in progresso dello 0,36%, sotto ai massimi di giornata. Hanno fatto

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Tecnologici ko in Borsa. A Wall Street affondano Amazon e Tesla

    La revisione al rialzo del pil Usa del quarto trimestre 2017 (+2,9% la lettura finale) non scalda le Borse frenate ancora dall'ondata di vendite sui titoli tecnologici, con il settore che in Europa cede un altro 2%. Grazie alle utility Milano dà un colpo di reni nel finale e chiude a +0,55%. In

    – di Cheo Condina

    • News24

    Petrolio e calo euro guidano listini prima della Fed. A Milano bene Fca

    La corsa dei titoli energetici, sostenuti da un petrolio ai massimi da tre settimane, il ritorno dell'euro/dollaro sotto quota 1,23 alla vigilia del primo rialzo dei tassi Usa da parte della Federal Reserve a guida Powell e la buona intonazione del settore finanziario hanno sostenuto i rialzi delle

    – di P. Paronetto e A.Fontana

    • News24

    Draghi spinge le Borse europee, Milano +1,15% con super Mediaset

    Borse europee positive in chiusura di seduta nel giorno della Banca centrale europea. Il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in progresso dell'1,15%, bene anche Parigi, Francoforte e Londra. Oggi la Bce, come previsto, ha lasciato invariati i tassi di interesse e la guidance di politica

    – di Flavia Carletti

1-10 di 184 risultati