Aziende

Recordati

Recordati è un gruppo europeo attivo nella ricerca, nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di prodotti farmaceutici. E’ quotata alla borsa di Milano dal 1984 dove è presente nell'indice FTSE MIB.

Recordati si avvale (dati aggiornati al 2016) della collaborazione di quasi 4000 dipendenti, con un fatturato di 1154 milioni di euro.

L’azienda si propone come partner di riferimento per l'acquisizione di nuove licenze ed è impegnata nella ricerca di farmaci innovativi nell'area cardiovascolare e genito-urinaria.

Recordati è stata fondata da Giovanni Recordati nel 1926 a Correggio (in provincia di Reggio Emilia) con il nome di Laboratorio Farmacologico Reggiano. Negli anni Sessanta la società si è sviluppata, indirizzandosi verso il settore della chimica farmaceutica e nel 1984 è entrata alla Borsa Valori di Milano.

Nel 1996 l’azienda ha avviato l’attività commerciale nel Regno Unito, mentre nel 2005 è approdata in Germania, Grecia e Irlanda. Nel corso degli anni, Recordati ha fatto investimenti nel settore della ricerca, producendo anche farmaci con marchio proprio e ramificando le proprie sedi nel mercato europeo ed extraeuropeo.

Nel 2014 Recordati ha firmato un accordo con Apricus Biosciences Inc., società farmaceutica con sede a San Diego, U.S.A.

Nel 2015 l’azienda farmaceutica prosegue il processo di internazionalizzazione delle attività legate al trattamento ed alla cura delle malattie rare, con la costituzione di nuove filiali in Brasile, Messico e Colombia.

Nel maggio del 2016 viene perfezionata l’acquisizione della società farmaceutica Italchimici S.p.A. che commercializza soluzioni terapeutiche principalmente nelle aree della gastroenterologia e delle patologie respiratorie.

Presidente del gruppo è dal 16 agosto del 2016 Alberto Recordati, mentre amministratore delegato e vicepresidente è Andrea Recordati.

Ultimo aggiornamento 16 maggio 2017

Ultime notizie su Recordati
    • News24

    L'Europa chiude di slancio, Milano maglia rosa con Bper e Recordati

    Seduta positiva per le Borse europee, con Milano capofila, in scia anche alle indicazioni sul Pil del quarto trimestre diffuse in mattinata. I listini continentali, di pari passo con il recupero di Wall Street, partita in rosso e poi girata in positivo, hanno trovato slancio nel finale, recuperando

    – di A. Fontana e P.Paronetto

    • News24

    Milano maglia nera con banche e Tim. Petrolio ai minimi da dicembre

    Giornata in flessione per tutte le Borse europee che hanno perso terreno in scia a Wall Street (qui gli indici della Borsa Usa) e sono state penalizzate soprattutto dalle vendite su tlc, auto e industria. A fine seduta la peggiore del Vecchio Continente è stata Piazza Affari, dove l'indice FTSE MIB

    – di E.Micheli e A.Fontana

    • News24

    Nuova ondata di vendite sulle Borse. Wall Street ancora in forte calo

    Chiusura in calo per le Borse europee (segui qui i principali indici), nuovamente colpite dalle vendite dopo il rimbalzo della vigilia. Ancora più pesante Wall Street (segui qui gli indici Usa), dove il Dow Jones ha perso il 4,15% a 23.860,46 punti, il Nasdaq ha ceduto il 3,90% a 6.777,16 punti

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    In calo Recordati, per il Credit Suisse è sopravvalutato

    Recordati in calo a Piazza Affari dopo una performance positiva di lugo periodo: in un anno il titolo è salito del 38,85% mentre da inizio anno la variazione, alla chiusura di ieri, è positiva per il 2,3%. Oggi gli analisti del Credit Suisse hanno tagliato la valutazione a underperform dal

    – di Chiara Di Cristofaro

    • News24

    Pioggia di realizzi in Europa, Milano tiene con Moncler e Leonardo

    Chiusura negativa per le Borse europee (segui qui l'andamento delle Borse) nonostante il rimbalzo di Wall Street in avvio seduta. Sui listini del Vecchio Continente hanno prevalso i realizzi dopo la corsa registrata nel primo scorcio dell'anno, mentre rimangono i dubbi sulle future mosse della

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Madrid «paga» il voto in Catalogna. A Milano profondo rosso per Carige

    Chiusura sotto la parità a Piazza Affari nell'ultima seduta prima della pausa per le feste natalizie. Il Ftse Mib ha perso lo 0,14% e il Ftse All Share lo 0,19 per cento. Protagonista in negativo in Europa è stata Madrid (Ibex35 in calo di circa un punto percentuale), maglia nera all'indomani del

    – di Cheo Condina e Flavia Carletti

    • News24

    Prese di beneficio su Recordati, Equita consiglia Hold

    Recordati in controtendenza a Piazza Affari: i titoli dell'azienda farmaceutica cedono mezzo punto percentuale, dopo la buona performance della vigilia, quando la società ha annunciato l'acquisizione di tre prodotti da Bayer. In particolare, Recordati ieri ha reso noto di avere comprato tre

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    La corsa dell'euro pesa sulle Borse. Giù petroliferi e Mediaset

    La corsa dell'euro, arrivato fino a 1,1960 dollari sulle maggiori chance di una «Grande coalizione» in Germania, ha penalizzato per tutta la seduta i listini azionari europei che, dopo una settimana di generale recupero, hanno quasi tutti segnato una correzione: Piazza Affari ha chiuso vicina ai

    – di P.Paronetto e A.Fontana

    • News24

    L'Europa snobba la crisi tedesca. A Milano Carige a picco, sprint Mediaset

    Prima seduta della settimana positiva per le Borse europee, che tentano di rialzare la testa dopo due ottave consecutive in rosso. A dispetto dell'incertezza politica in Germania, dove la cancelliera Angela Merkel non riesce a formare un nuovo governo a due mesi dal voto, i listini hanno guadagnato

    – di A. Fontana e P. Paronetto

1-10 di 170 risultati