Persone

Recep Tayyip Erdogan

Recep Tayyip Erdogan è nato il 26 febbraio del 1954 ad Istanbul ed un politico turco, dal 28 agosto del 2014 è Presidente della Turchia.

In passato è stato sindaco di Istanbul (dal 27 marzo del 1994 al 6 novembre del 1998) e Primo Ministro della Turchia (dal 14 marzo del 2013 al 26 agosto del 2014).

Erdogan dopo essere stato un calciatore semiprofessionista ed essersi laureato nel 1981 in Economia e Commercio presso l'Università di Marmara, ha intrapreso la carriera politica.

Fin da giovanissimo è stato una figura di spicco del disciolto Partito del Benessere, formazione di chiara ispirazione islamica, le cui idee troppo estremiste gli hanno creato anche problemi giudiziari.

Eletto sindaco di Istanbul nel 1994 e poi tra i fondatori, nel 1998, dell’Akp, Partito per la Giustizia e lo Sviluppo, Erdogan ha ottenuto una grande vittoria alle prime elezioni alle quali ha partecipato, nel 2002, assumendo l’anno dopo proprio la carica di Primo Ministro.

Durante questo suo mandato istituzionale ha dato grande impulso ai negoziati per l’ingresso della Turchia nell’Unione Europea.

Il 10 agosto del 2014 Erdogan vince le prime elezioni presidenziali turche con elezione diretta del Presidente, precedentemente eletto dal Parlamento.

Erdogan si aggiudica le elezioni, a cui ha partecipato il 76% degli aventi diritto, con il 52% dei consensi davanti agli altri candidati Ekmeleddin İhsanoglu (38%) e Selahattin Demirtas (10%).
L'anno seguente il partito di Erdogan vince ancora le elezioni politiche, conquistando 316 su 550 seggi.

La sua leadership politica è stata spesso al centro di forti polemiche, per il suo atteggiamento intrasigente e poco democratico, appena aletto uno dei suo primi provvedimenti è stato quello di licenziare decine di giornalisti e sequestrare una rivista a lui ostili.

Si è fatto promotore di una riforma della Costituzione turca, tuttora in itinere, che accentra ulteriormente i poteri del presidente.

La notte del 15 luglio è stato perpetrato ai danni del governo di Erdogan un tetativo di golpe, poi fallito.

Il tentato colpo di stato sulla cui dinamica sono sorti dubbi, vista la scarsa resistenza opposta dai militari golpisti, è costato la vita ad oltre 200 vittime e vede in manette seimilla soldati e più di 2700 magistrati. L'inflizione di pene contrarie al senso di umanità ha visto alcune potenze occidentali (Stati Uniti e Germania) mobilitarsi per chiedere ad Erdogan il rispetto dei diritti umani.

Erdogan è sposato con Emine (first lady della Turchia) e padre di quattro figli, Ahmet Burak, Necmeddin Bilal, Esra e Sumeyye.

Ultimo aggiornamento 18 luglio 2016

Ultime notizie su Recep Tayyip Erdogan
    • News24

    Perché l'Europa non vuole mediare

    Sul fronte parlamentare, invece, l'eurodeputato di Podemos Miguel Urban ha parlato ieri di «deriva autoritaria», e definito il premier Rajoy un «Erdogan dell'Europa del Sud», riferendosi al presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

    – di Beda Romano

    • News24

    Biennale di Istanbul: censura o no? Parla l'artista curatrice Zeyno Pekünlü?

    A un mese dall'inaugurazione della 15ª Biennale di Istanbul, la città è tornata sulle pagine di giornali e riviste di settore e molti disquisiscono sulle conseguenze del colpo di stato che poco più di un anno fa, a luglio, ha trasformato il governo del presidente Recep Tayyip Erdogan più simile a

    – di Sara Dolfi Agostini

    • News24

    Trump non è un contrattempo della storia

    Se si trattasse della Turchia di Recep Tayyip Erdogan o della Cina di Xi Jinping, i giornalisti fastidiosi verrebbero licenziati o incarcerati.

    – di Gideon Rachman

    • News24

    Tra Turchia e Usa scoppia la guerra dei visti: Borsa e lira vanno giù

    A riprova della gravità della situazione il presidente Recep Tayyip Erdogan ha annullato una conferenza stampa prevista in mattiana all'aeroporto Ataturk di Istanbul, da cui è partito per un mini-tour che lo porterà in Ucraina e Serbia.

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    A Kirkuk il crocevia del petrolio

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha minacciato di chiudere il solo oleodotto che esporta il greggio curdo.

    – Roberto Bongiorni

    • News24

    L'Iraq chiude gli spazi aerei, il Kurdistan è sempre più isolato

    Dopo le esercitazioni militari congiunte tra esercito iraniano e turco ai confini con il Kurdistan, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan continua ad utilizzare toni durissimi contro Erbil, rea ai suoi occhi di un vero tradimento alle spalle di Ankara.

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    L'Italia porti all'Onu i valori dell'impresa

    Ma in compenso si moltiplicano democrazie illiberali (Recep Tayyip Erdogan, Viktor Orban) o autoritarie (Vladimir Putin, Nicolas Maduro) e poujadismo (Donald Trump), tutti leader uniti nel criticare l'internazionalismo liberale.

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    A colloquio con Orhan Pamuk: «Serve ottimismo per vivere in questa Turchia»

    Pamuk - non solo possente protagonista della letteratura, ma spesso anche parafulmine nelle controversie del suo paese - intende chiarire alcune parti del romanzo prima di esaminare la situazione del suo Paese, una Turchia traumatizzata dal tentato colpo di stato dell'anno scorso contro il presidente Recep Tayyip Erdogan e il suo partito neo-islamista al governo, e dalle epurazioni di massa che ne sono seguite.

    – di David Gardner

    • News24

    Kirkuk dice sì al referendum sull'indipendenza del Kurdistan

    Quante volte è accaduto di vedere Stati Uniti, Russia, Iran, Turchia e Siria tutti d'accordo su una complessa questione geopolitica? Forse mai. Eppure questi regimi e democrazie, in diversi casi rivali, stanno impiegando ogni sforzo - percorrendo ciascuno la sua strada - per arrivare allo stesso

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 567 risultati