Persone

Recep Tayyip Erdogan

Recep Tayyip Erdogan è nato il 26 febbraio del 1954 ad Istanbul ed un politico turco, dal 28 agosto del 2014 è Presidente della Turchia.

In passato è stato sindaco di Istanbul (dal 27 marzo del 1994 al 6 novembre del 1998) e Primo Ministro della Turchia (dal 14 marzo del 2013 al 26 agosto del 2014).

Erdogan dopo essere stato un calciatore semiprofessionista ed essersi laureato nel 1981 in Economia e Commercio presso l'Università di Marmara, ha intrapreso la carriera politica.

Fin da giovanissimo è stato una figura di spicco del disciolto Partito del Benessere, formazione di chiara ispirazione islamica, le cui idee troppo estremiste gli hanno creato anche problemi giudiziari.

Eletto sindaco di Istanbul nel 1994 e poi tra i fondatori, nel 1998, dell’Akp, Partito per la Giustizia e lo Sviluppo, Erdogan ha ottenuto una grande vittoria alle prime elezioni alle quali ha partecipato, nel 2002, assumendo l’anno dopo proprio la carica di Primo Ministro.

Durante questo suo mandato istituzionale ha dato grande impulso ai negoziati per l’ingresso della Turchia nell’Unione Europea.

Il 10 agosto del 2014 Erdogan vince le prime elezioni presidenziali turche con elezione diretta del Presidente, precedentemente eletto dal Parlamento.

Erdogan si aggiudica le elezioni, a cui ha partecipato il 76% degli aventi diritto, con il 52% dei consensi davanti agli altri candidati Ekmeleddin İhsanoglu (38%) e Selahattin Demirtas (10%).
L'anno seguente il partito di Erdogan vince ancora le elezioni politiche, conquistando 316 su 550 seggi.

La sua leadership politica è stata spesso al centro di forti polemiche, per il suo atteggiamento intrasigente e poco democratico, appena aletto uno dei suo primi provvedimenti è stato quello di licenziare decine di giornalisti e sequestrare una rivista a lui ostili.

Si è fatto promotore di una riforma della Costituzione turca, tuttora in itinere, che accentra ulteriormente i poteri del presidente.

La notte del 15 luglio è stato perpetrato ai danni del governo di Erdogan un tetativo di golpe, poi fallito.

Il tentato colpo di stato sulla cui dinamica sono sorti dubbi, vista la scarsa resistenza opposta dai militari golpisti, è costato la vita ad oltre 200 vittime e vede in manette seimilla soldati e più di 2700 magistrati. L'inflizione di pene contrarie al senso di umanità ha visto alcune potenze occidentali (Stati Uniti e Germania) mobilitarsi per chiedere ad Erdogan il rispetto dei diritti umani.

Erdogan è sposato con Emine (first lady della Turchia) e padre di quattro figli, Ahmet Burak, Necmeddin Bilal, Esra e Sumeyye.

Ultimo aggiornamento 18 luglio 2016

Ultime notizie su Recep Tayyip Erdogan
    • News24

    L'Europa e la nuova questione orientale

    Potrebbe farlo solo in un modo: dovrebbe in qualche modo replicare il golpe di maggio di Pi?sudski o il putsch del [presidente turco Recep Tayyip] Erdogan.

    – Slawomir Sierakowski intervista Adam Michnik

    • Agora

    Turchia, islamisti pregano a Santa Sofia e chiedono che torni da museo in moschea

    Momenti di forte tensione l'11 dicembre pomeriggio al museo di Santa Sofia a Istanbul. Un gruppo di membri del movimento islamista e ultra-nazionalista turco Alperen Ocaklari si è introdotto nel monumento, tra i più visitati della metropoli sul Bosforo, recitando la preghiera musulmana. Il gruppo estremista è stato poi fermato dalla polizia e interrogato, prima di essere rilasciato. Lo testimoniano alcune immagini, mostrate dalla Cnn turca come riporta l'Ansa. Dopo essere stata per oltre un mill...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Il Pil turco cresce dell'11% a settembre trainato da consumi interni ed export

    Dopo il rallentamento visto nel 2016 (Pil +3,2%) conseguente alla caduta dell'attività economica registrata nel 3° trimestre 2016 e dovuta agli effetti del fallito colpo di stato del 15 luglio 2016, l'economia della Turchia ha ripreso un passo di crescita record. L'economia turca è cresciuta più

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Gerusalemme capitale, Macron gela Netanyahu: Francia non segue Trump

    La posizione della Francia era stata già espressa con il documento dei cinque Paesi Ue fra cui l'Italia che in sede Onu hanno espresso tutto il loro disappunto in un documento congiunto alla vigilia del Consiglio di sicurezza Onu di venerdì scorso. Oggi il presidente Macron è ancora più esplicito

    – di Redazione Online

    • News24

    Gerusalemme capitale, la Lega Araba si rivolge all'Onu

    Nel martoriato Medio Oriente si chiude - forse solo temporaneamente - una gravissima crisi, e se ne apre subito un'altra, potenzialmente altrettanto grave. Nel giorno in cui il premier iracheno Haydar al-Abadi ha annunciato la fine della guerra contro l'Isis, un conflitto durato in Iraq quasi

    – di Roberto Bongiorni

    • Agora

    Media greci, accordo segreto Erdogan-Tsipras su rimpatri dei migranti

    Atene è ancora nel pieno di un nuova crisi migratoria sulle isole dell'Egeo che sono incapaci di sostenerne l'urto. E siamo in inverno con le acque mosse e gelide.  Jake Halpern del New Yorker non ha dubbi: l'Europa non è capace di risolvere la crisi de migranti e l'isola di Lesbo è di nuovo in emergenza. Così il governo greco ha cercato una intesa con la Turchia. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il premier greco Alexis Tsipras avrebbero stretto un accordo segreto che permetterà il rit...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Gerusalemme, Trump scuote il mondo

    La decisione è stata presa. Sono bastati pochi giorni al presidente Trump per rompere gli indugi: gli Stati Uniti intendono trasferire l'ambasciata americana da Tel Aviv, dove si trovano le rappresentanze degli altri Paesi, a Gerusalemme. Di fatto la Casa Bianca riconoscerebbe così Gerusalemme come

    – Roberto Bongiorni

    • News24

    Trump ha deciso: l'ambasciata Usa si sposta a Gerusalemme

    La decisione è stata presa: l'annuncio ufficiale, come conferma direttamente la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders, verrà dato mercoledì 6 dicembre. Sono bastati pochi giorni al presidente Trump per rompere gli indugi: gli Stati Uniti trasferiranno l'ambasciata americana da Tel Aviv, dove si

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Gerusalemme «capitale di Israele». Il mondo musulmano insorge

    «Preoccupato» per quella che potrebbe essere una decisione capace di incendiare l'intero mondo musulmano, il presidente francese Emmanuel Macron ha rotto gli indugi. In una telefonata con il presidente americano Donald Trump , Macron ha dichiarato; «La questione dello status di Gerusalemme deve

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 586 risultati