Ultime notizie:

Raffaele Liucci

    • News24

    Luigi Cadorna, il generalissimo travolto da Caporetto

    «Quale disastro più grande del mio? In dieci giorni io, l'idolo dell'Italia e dell'Europa, si può dire, sono giunto al fondo della miseria». La parabola del piemontese Luigi Cadorna (1850-1928), il «generalissimo» travolto da Caporetto, sembra una metafora dell'esistenza umana, spesso soggetta a

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    Enzo Bettiza, «transfuga» dalla penna smagliante

    Enzo Bettiza, scomparso ieri a novant'anni, non è stato solo un fuoriclasse del giornalismo, ma anche uno dei più perspicui testimoni del Novecento, come dimostra la sua densissima biografia. Poliglotta, coltissimo, nato nel '27 a Spalato, da padre italiano, industriale del cemento, e da madre

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    La bella estate di un Figlio della Lupa

    «Ha un senso ricordare più di settant'anni dopo una guerra vista e vissuta da un bambino?», si chiede Corrado Stajano nel suo nuovo libro. Si rischia la sindrome di Pinocchio: «Com'ero buffo, quando ero un burattino!». All'epoca, infatti, Stajano viveva a Como ed era un Figlio della Lupa.

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    Deboli e opachi poteri forti

    Esistessero davvero, i poteri forti! Proliferano, invece, quelli opachi: «Cordate personali, piccole consorterie, corporazioni ottuse, egoismi locali e miopie collettive». Per questo dirigere il Corriere della Sera - ovattato crocevia dell'establishment - è un compito titanico: occorre muoversi con

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    L'anno del «perfido» Gobetti

    Ma questo «carteggio 1923» è un libro di Piero Gobetti oppure di Ersilia Alessandrone Perona, la curatrice, amorevole investigatrice di archivi gobettiani e già artefice del precedente «carteggio 1918-22»? In fondo, neppure l'attuale tomo (579 lettere complessive) avrebbe senso, orbato dei suoi

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    Ottone, il direttore che aprì il Corriere all'Italia inquieta

    L'anno decisivo nella vita del genovese Piero Ottone fu il 1948, quando - ventiquattrenne - salì su un treno per raggiungere Londra, corrispondente della "Gazzetta del Popolo": «Mi lasciavo alle spalle un Paese mezzo industriale, mezzo contadino e piuttosto provinciale. Ventiquattro ore più tardi

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    L'apparato nazista in Italia

    La facciata in stile razionalista è stata riverniciata a nuovo, i vecchi uffici trasformati in residenze private, uno dei piani interrati è diventato garage. Intorno passeggiano i turisti, ammaliati dallo splendore del centro storico di Verona, tra l'Arena, gli eleganti caffè, le boutique di moda.

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    Il nostro storico più tradotto

    Le prime tracce di Emilio Gentile nella storia d'Italia sono riportate nel diario di Giuseppe Prezzolini. Il 20 agosto 1965, l'allora ottantatreenne fondatore della «Voce» annotava di aver conosciuto «un giovanissimo studente di liceo della provincia di Campobasso. Mi mandò un suo compito su Dante

    – di Raffaele Liucci

    • News24

    Il «borghese corsaro» fuori dal mito

    Cominciai a occuparmi di Longanesi nel lontano 1994, per merito di? Silvio Berlusconi. All'epoca ero uno studente universitario e la sua clamorosa vittoria alle elezioni del 27 marzo, quando sbaragliò la «gioiosa macchina da guerra» capitanata dal post-comunista Achille Occhetto, colse tutti di

    – Raffaele Liucci

    • News24

    Eclissi del Nord-Est

    Non lasciatevi scoraggiare dalla mole (650 pagine) e dal titolo sin troppo minimalista (Works). Ci troviamo dinanzi a uno dei libri più originali e necessari usciti negli ultimi anni. Lo scrittore e drammaturgo vicentino Vitaliano Trevisan vi narra la miriade di lavori e lavoretti - quasi sempre

    – di Raffaele Liucci

1-10 di 35 risultati