Persone

Raffaele Cantone

Raffaele Cantone è nato il 24 novembre del 1963 a Napoli ed è un magistrato italiano, in aspettativa dal 27 marzo 2014 ed attualmente Presidente delll'Autorità Nazionale Anticorruzione.

Cresciuto a Giugliano in Campania (NA) Raffaele Cantone è entrato in magistratura nel 1991, prestando fino al 1999 l'incarico di sostituto procuratore presso il tribunale di Napoli.

Successivamente è entrato a far parte della Direzione distrettuale antimafia napoletana, dove è rimasto fino al 2007.

Cantone ha svolto importanti indagini sul fronte camorristico riuscendo ad ottenre la condanna all'ergastolo per alcuni dei più importanti capi del clan camorristico dei casalesi, tra i quali Francesco Schiavone (meglio noto come Sandokan e recentemente deceduto) Francesco Bidognetti, Walter Schiavone, Augusto La Torre e Mario Esposito. Le sue indagini lo hanno portato anche all'estero (Scozia, Germania e Romania) dove ha individuato, ad opera dei clan La Torre e Schiavone, un intensa attività di riciclaggio di denaro di provenienza illecita in attività imprenditoriali e beni immobili.

Dal 1999, a causa di un'indagine che ha individuato un progetto di attentato ai suoi danni predisposto dal clan dei Casalesi, è sottoposto a programma di tutela e dal 2003 viene scortato.

Nel 2011 è stato nominato, dall'allora Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione Filippo Patroni Griffi, componente della Commissione che elabora le prime proposte anticorruzione del governo Monti.

il 18 giugno del 2013 il Presidente del Consiglio dei ministri Enrico Letta lo nomina componente della task force per l'elaborazione di proposte in tema di lotta alla criminalità organizzata.

Per il suo impegno civile, gli è stata tributata la cittadinanza onoraria dei comuni di Cortona (AR) , Agerola (NA) e Sessa Aurunca (CE).

È presidente onorario del presidio di Libera di Giugliano, in provincia di Napoli, dedicato a Mena Morlando, giovane insegnante vittima innocente della camorra, uccisa nel 1980 durante una sparatoria tra clan camorristici rivali.

Il 27 marrzo del 2014 Raffaele Cantone viene nominato, dal Presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi, presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, nomina confermata all'unanimità dalla commissione affari costituzionali del Senato.

E' sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Raffaele Cantone
    • News24

    Il potere amministrativo delle mafie

    Non esistono bacchette magiche ma la Dna propone la piena attuazione del codice degli appalti nella parte in cui prevede l'istituzione di un Albo nazionale dei componenti delle commissioni aggiudicatrici presso l'Anac, l'Autorità anticorruzione presieduta da Raffaele Cantone.

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Metodo Consip da rilanciare

    Criticità che sono state portate alla luce dalla stessa Consip - anche grazie alla collaborazione istituzionale con l'Anac di Raffaele Cantone - e che si era cominciato ad affrontare con correzioni ai sistemi di gara, per esempio con il superamento di lotti di appalto troppo grandi.

    – di Giorgio Santilli

    • News24

    Consip, è battaglia sulle mozioni. Marroni convoca l'assemblea il 27 giugno

    L'assemblea di Consip per la definizione del nuovo cda si terrà martedì prossimo, 27 giugno. A convocarla, come da Statuto della società, è l'ad uscente Luigi Marroni, unico amministratore rimasto in carica, che quindi si prende tutto il (poco) tempo previsto dalle regole prima di passare al

    – di Manuela Perrone e Gianni Trovati

    • News24

    Consip, scontro sulle mozioni al Senato. Mdp contro Lotti: «Stop alle deleghe»

    Martedì mattina il caso Consip torna sotto i riflettori. Avverrà al Senato, dove all'ordine del giorno ci sono sei mozioni. Tutte, tranne quella della Lega, impegnate a chiedere il ricambio del vertice della centrale d'acquisti della Pa dopo le dimissioni presentate dai due consiglieri del Tesoro

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Il M5S corteggia i pm: pronta la carta Di Matteo

    Lo corteggiavano da tempo, come possibile candidato governatore in Sicilia. Ma ieri i Cinque Stelle hanno incassato la disponibilità del sostituto procuratore di Palermo Nino Di Matteo - sotto scorta dal 1993 e pm nel processo sulla trattativa Stato-mafia - per uno scranno più alto: quello di

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Ripristinati i poteri Anac

    Via libera all'emendamento del Governo per il recupero dei poteri dell'Anac, cancellati con la correzione del Codice Appalti. La norma sull'Autorità presieduta da Raffaele Cantone prevede che l'Anac possa agire in giudizio contro i bandi, gli atti generali e i provvedimenti relativi a contratti di

    • News24

    Manovra, ok a norma salva direttori stranieri nei musei

    Via libera della Commissione Bilancio alla manovra-bis con mandato al relatore. Il testo approderà in Aula a Montecitorio martedì pomeriggio, con l'avvio della discussione generale. Da segnalare, l'ok della stessa commissione alla norma salva direttori stranieri dei musei, dopo la sentenza del Tar

    – di A. Gagliardi e V. Nuti

    • News24

    Rai, stipendi e contratto di servizio nodi per il nuovo dg

    Il vertice Rai attende la lettera di Antonio Campo Dall'Orto contenente le sue dimissioni. Quando arriverà, forse lunedì, la presidente Monica Maggioni convocherà un consiglio di amministrazione nel giro di qualche giorno. I consiglieri dovranno prendere atto della lettera di dimissioni e dare

    – Marco Mele

1-10 di 671 risultati