Aziende

Pioneer

Multinazionale giapponese specializzata nella realizzazione e vendita di prodotti di intrattenimento elettronico e digitale, Pioneer è stata fondata a Tokyo nel 1938 da Nozomu Matsumoto, come negozio per riparazione e vendita di radio e apparecchi acustici. Attualmente specializzata nella produzione di televisioni (attività cessata però proprio nel 2010 per dedicarsi a settori di business più strategici), lettori e registratori dvd e blu-ray, sistemi di navigazione per auto, sistemi car audio e apparecchiature elettroniche professionali per la musica, Pioneer si avvale della collaborazione di circa 40mila dipendenti.

La crescita economica e industriale della Pioneer è iniziata nel 1962, quando l’azienda ha realizzato il primo amplificatore stereo con componenti separati che ha conquistato il mercato mondiale dell’intrattenimento. Grazie a questo successo, all’inizio degli anni settanta, Pioneer ha aperto le sue prime filiali in Europa e negli Stati Uniti. Nel 1975 l’azienda giapponese ha lanciato il primo esempio mondiale di stereo per automobile, mentre l’anno dopo si è quotata sul listino di Wall Street (l’entrata alla borsa di Tokyo era invece avvenuta nel 1961). Nel 1982 Pioneer ha quindi per prima introdotto sul mercato i lettori di compact disc per uso domestico, mentre due anni dopo ha prodotto il primo apparecchio cd per automobile. Sempre al mercato dell’auto è rivolto il successivo grande successo realizzato dalla società giapponese: si tratta del primo sistema di navigazione Gps che viene messo sul mercato nel 1990. Sette anni dopo è la volta del navigatore satellitare funzionante con supporto dvd: l’anno prima, nel 1996, la stessa Pioneer aveva introdotto il primo lettore dvd domestico, compatibile anche con il sistema di lettura per cd.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Pioneer
    • News24

    I mille volti della Cdp / Il terzo polo del risparmio (ancora nei cassetti)

    A fare da detonatore è stata la mancata acquisizione di Pioneer che il ceo di UniCredit, Jean-Pierre Mustier, ha scelto di cedere ai francesi di Amundi rigettando l'offerta presentata da Cdp, Poste e Anima. Così, con il passaggio nelle mani del colosso transalpino della branch del risparmio gestito

    • News24

    Fondi comuni, se le commissioni abbattono il rendimento

    Quante volte come investitori vi siete sentiti dire che in finanza non esistono pasti gratis? Soprattutto negli ultimi anni, con i tassi di interesse ridotti ai minimi termini e con la necessità di prendere dei rischi per portarsi a casa un po' di rendimento. Ma la proverbiale frase, coniata negli

    – di Gianfranco Ursino

    • News24

    Il gestore fondi: la Borsa di Tokyo continuerà a crescere fino al 2020

    Fino alle Olimpiadi di Tokyo, il mercato azionario giapponese dovrebbe dare ampie soddisfazioni agli investitori di medio periodo. E anche oltre, soprattutto se si puntasse sulle medie imprese. Yunyoung Lee, Fund manager Japanese equities di Janus Henderson, ritiene che la Borsa nipponica sia un

    – di Stefano Carrer

    • Agora

    Messina, Mustier e la partita europea di Intesa e UniCredit

    Quasi come in un dialogo (o un battibecco?) a distanza, sia Carlo Messina che Jean Pierre Mustier hanno proiettato in Europa le loro banche, Intesa e UniCredit, nelle presentazioni di questa settimana. "Vogliamo essere i numeri uno in Europa", ha detto Messina, specificando che in Ca' de Sass si punta a un primato qualitativo. "Vogliamo vincere da banca paneuropea", ha detto (ribattuto?) Mustier. Sfumature? Non proprio. Se in comune le due banche hanno una comprensibile ambizione da Champions L...

    – Marco Ferrando

    • News24

    Nuova ondata di vendite sulle Borse. Wall Street ancora in forte calo

    Chiusura in calo per le Borse europee (segui qui i principali indici), nuovamente colpite dalle vendite dopo il rimbalzo della vigilia. Ancora più pesante Wall Street (segui qui gli indici Usa), dove il Dow Jones ha perso il 4,15% a 23.860,46 punti, il Nasdaq ha ceduto il 3,90% a 6.777,16 punti

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Auto volanti, la «favola» continua: a Ginevra il debutto della PAL-V

    Che alla più "nobile" delle rassegne dell'auto al mondo possa debuttare una vettura cosiddetta volante è davvero strano, ma PAL-V, il costruttore dell'insolito modello non ha voluto mancare l'opportunità di approfitterà di una ribalta così prestigiosa come il prossimo Salone dell'Auto di Ginevra

    – di Corrado Canali

    • Agora

    IL VIDEO DEL FINE SETTIMANA - CoeLux (illuminazione indoor), una rivoluzione alla conquista di Usa, Asia e ?. Italia

    Immaginiamo di essere alla nostra postazione di lavoro - a qualsiasi ora del giorno o della notte - e di trovarci investiti da una fonte che arriva non da una finestra o da un lucernaio affacciati sul mondo naturale, ma da un'installazione a soffitto o a parete che ci dia la stessa percezione dell'infinito e la medesima sensazione di essere esposti - in quel momento - alla luce del Sole e di un cielo terso del Mediterraneo o dei Tropici. O persino di un cielo stellato illuminato dalla Luna. ...

    – Adriano Moraglio

    • News24

    Finanza e legal, rotta su Milano. E il business riscopre il centro

    Banche d'affari a caccia di uffici moderni e centrali, studi legali che ampliano la sede, case di moda che aprono nuovi uffici. Milano è in fermento. Sulla scacchiera direzionale le ultime mosse spettano a Rothschild, che secondo indiscrezioni si prepara ad andare da via Hoepli in un edificio in

    – di Paola Dezza

    • News24

    La spinta dei Pir vale oltre 10 miliardi

    E' stato l'indiscusso fenomeno che ha riguardato il mondo del risparmio italiano nell'anno appena concluso. Quello dei Pir, i Piani individuali di risparmio introdotti proprio 12 mesi fa con la Legge di Bilancio non sarà però una meteora, anzi il ritmo con cui è stato raccolto denaro nel nostro

    – Maximilian Cellino

1-10 di 825 risultati