Le nostre Firme

Pietro Reichlin

Professore di Economia Politica all’Università Luiss di Roma, Pietro Reichlin è nato nel 1956, si è laureato in Scienze Statistiche presso l’università “La Sapienza” di Roma nel 1981 e ha conseguito il PhD presso la Columbia University di New York nel 1987. Successivamente Pietro Reichlin ha lavorato presso i dipartimenti di Economia della University of Pennsylvania e della University of California Los Angeles. Dal 1992 al 1994 è stato professore associato di Economia all’Università di Napoli, quindi dal 1994 al 1998 ha ricoperto il ruolo di professore ordinario di Economia Politica all’Università di Chieti. Nel 2005, infine, è nominato professore di Economia Politica presso la Facoltà di Economia della Luiss di Roma. Parallelamente all’attività di docente, Pietro Reichlin ha al suo attivo una importante opera di economista, fatta sia attraverso articoli su riviste scientifiche sia attraverso scritti pubblicati sulla stampa quotidiana. In particolare ha una collaborazione con Il Sole 24 Ore, per il quale ha scritto in tema di mercati finanziari e business cycle.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Pietro Reichlin | Roma | Università La Sapienza | Università Luiss | University of California Los Angeles | "Università degli studi ""Federico II"" di Napoli |

Ultimi articoli di Pietro Reichlin
    • News24

    In difesa dei modelli e delle teorie

    Le rivoluzioni scientifiche nelle scienze sociali nascono sempre da fenomeni nuovi e dirompenti. L'opera di Keynes è figlia dalla crisi del '29 e del fallimento del gold standard, la critica di Lucas, le aspettative razionali e l'idea dell'incoerenza temporale delle politiche pubbliche sono nate

    – di Pietro Reichlin

    • News24

    Riforme solo con più integrazione

    Un dibattito sui costi e i benefici di restare all'Area Euro è certamente utile, ma non può prescindere dalla premessa che l'adozione della moneta unica fa parte di un più generale progetto di integrazione commerciale, finanziaria, fiscale e politica a cui hanno aderito i rappresentanti eletti dei

    – di Pietro Reichlin

    • News24

    La scelta del 5 per mille va lasciata libera

    Tra i tanti paradossi italiani, ne dobbiamo registrare uno nuovo: il sindacato della scuola, e gli studenti che lo seguono, preferisce meno soldi per tutte le scuole, piuttosto che più soldi per tutti, se questi non fossero equamente distribuiti. La questione nasce dal Ddl del governo, secondo cui

    – Pietro Reichlin

    • News24

    Trasferimento di risorse, non riduzione di imposte

    Il bonus degli 80 euro ai lavoratori dipendenti è un trasferimento o una riduzione delle imposte? Secondo il governo vale la seconda interpretazione, anche se la prima sarebbe più corretta in base ai criteri di classificazione vigenti. Si potrebbe dire che la questione sia di scarso interesse: ciò

    – di Pietro Reichlin

    • News24

    Cinque ragioni sul bail-out greco

    Molti commentatori sostengono che i termini del bail-out greco siano stati troppo penalizzanti per il Paese e favorevoli ai creditori. Sul Sole 24 Ore del 7 marzo, Luigi Zingales suggerisce che, se il default fosse stato gestito con la regia unica dell'Fmi e con un maggiore coinvolgimento dei

    – Pietro Reichlin

    • News24

    Dall'Europa più fondi ai Paesi in difficoltà

    L'errore più grande che potremmo commettere, in questi giorni di attesa sui risultati delle elezioni greche, è di credere che il problema del debito di quel

    – di Pietro Reichlin

    • News24

    Limiti solo al debito futuro

    E' sorprendente che in Europa si parli ancora di rispettare il criterio del rapporto debito-Pil al 60%. E' un obiettivo irrealizzabile in tempi certi e

    – di Pietro Reichlin

    • News24

    Obligations Only Towards Future Debts

    It is surprising how, in Europe, there is still talk of respecting the 60 percent debt to GDP ratio criteria. It is an unachievable result within a certain

    – Pietro Reichlin

1-10 di 47 risultati