Persone

Pietro Grasso

Pietro Grasso è nato il 1° gennaio del 1945 a Licata (AG) ed è un magistrato e politico italiano, Presidente del Senato della Repubblica.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo Statale Giovanni Meli di Palermo, si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza, presso l'Università degli Studi di Palermo, dove si laurea nel 1966.

Il 1969 entra in magistratura con la qualifica di pretore di Barrafranca (paese in provincia di Enna) nel 1972 si trasferisce a Palermo dove, il 6 gennaio del 1980, gli viene affidata l'inchiesta sull'omicidio del Presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella.

Nel 1985 viene designato, dal Presidente del Tribunale di Palermo Francesco Romano, giudice a latere nel primo maxiprocesso a Cosa Nostra, tenutosi a Palermo tra il 10 febbraio 1986 ed il 10 dicembre 1987. In tale circostanza ebbe l'occasione di conoscere professionalmente e quindi collaborare con i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Il maxiprocesso, con imputati eccellenti quali Luciano Leggio, Pippo Calò, Michele Greco, Leoluca Bagarella, Salvatore Montalto e (giudicati in contumacia) i boss Salvatore Riina e Bernardo Provenzano, si è concluso dopo 35 giorni di camera di consiglio con l'irrogazione di 19 ergastoli e 2.665 anni di reclusione ed una sentenza, della cui stesura è stato delegato Pietro Grasso, di 7000 pagine.

Terminato il maxiprocesso, Grasso è stato nominato nel 1989 consulente della Commissione parlamentare Antimafia.

Nel 1991 è stato designato, dall'allora guardasigilli Claudio Martelli, consigliere alla Direzione affari penali del Ministero di Grazia e Giustizia.

Successivamente, lasciato l'incarico presso il Ministero, viene nominato procuratore aggiunto presso la Direzione nazionale antimafia (guidata da Pier Luigi Vigna), dove ha seguito e coordinato le inchieste sulle stragi del 1992 e del 1993.

Dalle confessioni di due eccellenti pentiti (Giovanni Brusca e Giacchino La Barbera) è emerso che nel 1992 la Commissione Provinciale di Cosa nostra avrebbe progettato un attentato contro Pietro Grasso, attentato che non sarebbe stato eseguito, come appreso dallo stesso Grasso nella confessione del pentito La Barbera, per motivi di ordine tecnico (la presenza, nelle vicinanze del luogo scelto per l'attentato, di un controllo elettronico di sicurezza che avrebbe interferito col telecomando dell'esposivo).

Nel 1999 ha assunto l'incarico di Procuratore della Repubblica di Palermo, nell'ottobre del 2005 è stato nominato procuratore nazionale antimafia.

Dopo aver presentato al CSM domanda di aspettativa per motivi elettorali, nel dicembre 2012 si dimette dalla magistratura e si candida, col Partito Democratico, all' elezioni politiche del 2013 per la carica di Senatore della Repubblica.

Diventato Senatore, il 16 marzo del 2013 viene eletto, contro il presidente uscente Renato Schifani (vinto al ballottaggio) nuovo Presidente del Senato della Repubblica italiana.

Tra il 14 gennaio ed il 3 febbraio 2015, con le dimissioni di Giorgio Napolitano, assume il ruolo di presidente supplente della Repubblica Italiana.

A ottobre 2017 dopo l’approvazione della legge elettorale Grasso ha rassegnato le dimissioni dal gruppo dem a Palazzo Madama. Il 3 dicembre 2017 con altri delegati della sinistra italiania di Mdp, Si e Possibile ha dato via a un nuovo movimento politico “Liberi e uguali”.

E' sposato dal 1970 ed è padre di un figlio, Maurilio, funzionario di Polizia.

Ultimo aggiornamento 04 dicembre 2017

Ultime notizie su Pietro Grasso
    • News24

    Prodi investe Gentiloni e sceglie Insieme

    Prodi, che è anche tornato a insistere su una modifica dell'attuale legge elettorale fin dall'inizio della legislatura, è stato invece molto duro nei confronti di Leu, il movimento guidato da Pietro Grasso in cui sono confluiti gli ex dem D'Alema e... E proprio ieri Pietro Grasso si è detto possibilista sull'ipotesi di Grande coalizione, «ma - ha puntualizzato - solo se saranno condivisi i nostri temi».

    – Barbara Fiammeri

    • News24

    Prodi investe Gentiloni: serve coalizione di centrosinistra forte

    «Le coalizioni non sono frutto di cattiveria ma della complessità della nostra società che ha moltiplicato il numero dei partiti. Abbiamo bisogno di coalizioni. Non solo noi, lo si vede anche in Germania. Abbiamo bisogno di una coalizione di centrosinistra forte per due valori: lotta alla

    – di Alessia Tripodi

    • News24

    Grasso: su rendite finanziarie imposta unificata con aliquota progressiva

    Semplificare la tassazione delle rendite finanziarie attraverso un'imposta unificata «con aliquota progressiva e minimi imponibili adeguati». E' la ricetta in materia fiscale di Liberi e Uguali, illustrata dal leader, Pietro Grasso in un'intervista all'agenzia Il Sole 24 Ore Radiocor. «Il tema della

    – di Redazione Roma

    • News24

    Italia-Santa Sede, Cei: dialogo con chiunque sale al governo

    «Con chiunque salirà al governo dopo le elezioni noi dialogheremo. La chiesa italiana è per il dialogo con tutti». Lo ha detto il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, al termine della bilaterale Italia-Vaticano a palazzo Borromeo in occasione della ricorrenza dei Patti Lateranensi,

    – di Redazione Roma

    • News24

    Flat tax, Salvini: combatte evasione e semplifica. Renzi: idea svanirà il 5 marzo

    Sono ancora le tasse, e in particolare la flat tax, a tenere banco nello scontro politico in vista delle elezioni del 4 marzo. L'aliquota unica è finita di nuovo nel mirino di Matteo Renzi. «Quanto costa la flat tax e chi ne paga le conseguenze? La flat tax vale tra gli 80 e i 100 miliardi di euro

    – di Redazione Roma

    • News24

    Berlusconi: Cottarelli sarà in squadra governo. Ma lui: disponibilità mai data

    «L'ho sentito ieri e si è dichiarato disponibile, sarà uno di quelli che sarà nella nostra squadra di governo». Così Silvio Berlusconi ha annunciato alla Confcommercio la disponibilità di Carlo Cottarelli (ex commissario alla spending) alla guida del ministero per la spending review. Una

    – di Redazione Roma

    • News24

    Confcommercio ai partiti: Iva bloccata e riduzione aliquote Irpef

    Sop agli aumenti dell'Iva previsti per il 2019, riforma del fisco con poche aliquote, conferma del Jobs Act individuando però anche uno strumento per il lavoro occasionale in grado di colmare il vuoto lasciato dall'abolizione dei voucher. Sono alcune delle proposte che il Consiglio Generale di

    – di Marzio Bartoloni

    • News24

    Minniti: sbagliato parlare alla pancia del Paese, a Macerata è stata rappresaglia

    «Bisogna separare le questioni di immigrazione, sicurezza ed emergenza. Emergenza vuol dire mettere una toppa, rincorrere un problema. Immigrazione e sicurezza sono due questioni strutturali. E la vera sfida è governare queste questioni, non rincorrerle». Lo ha detto il ministro per l'Interno Marco

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Macerata, autorizzata manifestazione antirazzista. Scuole chiuse e stop bus

    E' stata autorizzata la manifestazione contro il razzismo prevista per domani a Macerata, dopo il raid razzista di Luca Traini, che ha sparato contro alcuni migranti. «Non sussistono ragioni di ordine e sicurezza pubblica per un provvedimento di divieto», si legge in una nota della Prefettura di

    – di Redazione Roma

1-10 di 990 risultati