Persone

Pietro Ferrero

Pietro Ferrero, nato a Torino l'11 settembre 1963, CEO del gruppo Ferrero insieme al fratello minore Giovanni, è morto per un infarto in Sud Africa il 18 febbraio 2011, a 48 anni, mentre si allenava in bicicletta.


Ferrero incarnava la ricerca, la creatività e la determinazione proprie del colosso dolciario di Alba (Cuneo), grazie al suo carattere gentile e creativo, ma anche riservato e dedito al lavoro: un atteggiamento molto piemontese. Era la terza generazione della famiglia che ha fondato ad Alba l'azienda leader nella produzione di dolci nel mondo, che ha lanciato prodotti conosciuti in tutto il modno, come la Nutella; la classifica del 2009 degli uomini più ricchi d’Italia secondo Forbes vedeva il padre Michele al primo posto e al 28esimo nel mondo.


Pietro ha frequentato le scuole medie e superiori a Bruxelles, nel 1985 si è laureato in biologia a Torino con il massimo dei voti e ha cominciato a lavorare nel Gruppo Ferrero, fondato dal nonno – Pietro come lui – dapprima nello stabilimento di Allendorf in Germania e poi in quello di Alba, occupandosi di produzione. Nel 1992 ha assunto la gestione della divisione europea del gruppo, ricoprendo anche incarichi in società esterne: è stato consigliere del San Paolo fino al 1995, di Mediobanca dal 1996 al 2002 e, negli stessi anni, è stato membro della Giunta di Confindustria. Nel 1997 è diventato CEO dell’azienda di famiglia insieme al fratello e, nel 2002, ha ricevuto il Premio Leonardo Qualità Italia da Carlo Azeglio Ciampi, l’allora Presidente della Repubblica.

Da sempre coltivava, lontano dai riflettori, la passione per il ciclismo, partecipando anche a diverse competizioni, come la Maratona des Dolomites, gara amatoriale tra le più difficili, e conquistando buoni piazzamenti, ma chiedeva sempre di rimanere nell’anonimato. È stato stroncato da un infarto mentre si allenava nei momenti di pausa dalla progettazione di uno stabilimento non lontano da Città del Capo.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Pietro Ferrero
    • News24

    Una governance duale per Ferrero

    Il Gruppo Ferrero vara un nuovo modello di governance e si proietta verso una fase di espansione. Giovanni Ferrero diventa Executive Chairman, un predidente con un ruolo chiave in tema di strategie, nuovi mercati, Merger and Acquisition. Lapo Civiletti, manager del Gruppo da oltre dieci anni,

    – di Filomena Greco

    • News24

    Ferrero, arriva il primo Ceo esterno alla famiglia: Lapo Civiletti

    Il Gruppo Ferrero vara un nuovo modello di governance e si proietta verso una fase di espansione. Giovanni Ferrero diventa Executive Chairman, un predidente con un ruolo chiave in tema di strategie, nuovi mercati, Merger and Acquisition. Lapo Civiletti, manager del Gruppo da oltre dieci anni,

    – di Filomena Greco

    • News24

    Il caso Ferrero: se il made in Italy non è solo una preda

    Superare il limite dei 10 miliardi di euro di fatturato consolidato. Infrangendo il tabù del capitalismo familiare italiano, che di solito a un passo dal raggiungere una simile soglia dimensionale vende tutto e monetizza oppure modifica gli assetti proprietari, anche a costo di perdere - domani o

    – di Paolo Bricco

    • News24

    La Ferrero spegne 70 candeline, l'ad scrive ai 40mila dipendenti

    La Ferrero oggi spegne 70 candeline. Campione del made in Italy dolciario, riconosciuto a livello planetario, il gruppo piemontese festeggia con 10 miliardi di euro di fatturato una lunga storia di successi iniziata il 14 maggio del 1946 ad Alba, in provincia di Cuneo, quando Pietro Ferrero decise

    • News24

    Alba saluta il suo «capitano»

    La città si è fermata per testimoniare il profondo legame con la famiglia

    – di Filomena Greco

    • News24

    Ad Alba l'ultimo saluto a Michele Ferrero

    Un lunghissimo applauso ha salutato il feretro di Michele Ferrero, in conclusione dei funerali celebrati nella cattedrale di Alba. E' morto a 89 anni il patron della Ferrero, l'uomo che ha portato l'azienda piemontese ai vertici dell'industria dolciaria mondiale. E oggi il saluto della sua città.

    – Filomena Greco

    • News24

    Alba saluta il papà della Nutella: domani la camera ardente ad Alba

    Oggi è la giornata della famiglia e del lutto privato, domani mattina l'apertura della camera ardente sin dalle prime ore del giorno e fino alle 20, nello stabilimento di Alba. Mercoledì i funerali. Alba, la cittadina delle Langhe piemontesi si prepara a salutare Michele Ferrero, il padre della

    – Filomena Greco

    • Agora

    Ferrero, il Giandujot e la ricostruzione dello stabilimento di Alba dopo l'inondazione del '94

    Michele Ferrero, presidente e fondatore dell'omonimo gruppo dolciario di Alba è morto ieri a 89 anni nella sua casa di Montecarlo, dove risiedeva da lungo tempo. Lascia la moglie Maria Franca e il figlio Giovanni, amministratore delegato del gruppo. L'altro figlio, Pietro, è deceduto in Sud Africa nel 2011. Il cronista lo ha conosciuto un giorno di molti anni fa, invitato nella sede di Alba a un pranzo "informale", propiziato non per parlare di business ma delle innumerevoli iniziative benefich...

    – Nicola Dante Basile

    • News24

    Addio a Michele Ferrero, padre della Nutella e di una storia di successo globale

    E' morto sabato pomeriggio a Montecarlo, dopo mesi di malattia, Michele Ferrero, 89 anni, proprietario dell'omonimo gruppo dolciario. Lo rende noto la stessa azienda di Alba. L'industria italiana piange così uno degli alfieri del made in Italy nel mondo, uno dei più grandi imprenditori

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Nutella, 50 anni e 1,7 miliardi di ricavi

    LA FERRERO - Il ministro Guidi: è una storia del capitalismo familiare italiano che ha avviato un formidabile processo d'internazionalizzazione

    – Emanuele Scarci

1-10 di 46 risultati