Persone

Piero Fassino

Piero Fassino è nato il 7 ottobre del 1949 ad Avigliana (TO), in Val di Susa ma la sua città d’elezione è Torino, dove è stato sindaco dal 16 maggio del 2011 al 19 giugno del 2016.

È un politico per vocazione: laurea in scienze politiche, figlio d’arte, il suo impegno civile inizia a quindici anni.

Nel 1975 è stato eletto nel Consiglio comunale e nell’80 in quello provinciale, sempre a Torino.

Nel 1987 Achille Occhetto, coordinatore nazionale del Pc, l’ha chiamato a guidare la difficile transizione dal Pci al Pds (Partito democratico della sinistra) fino all’ingresso nell’Internazionale Socialista.

Eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati nel 1994, è stato riconfermato in altre quattro legislature.

È stato ministro del Commercio estero nel governo D’Alema e ministro della Giustizia in quello Amato.

Il quinquennio che va dal 2002 al 2006 lo ha visto protagonista nell’Ulivo e vincente in tutte le elezioni amministrative, regionali, europee e politiche.

Poco dopo, nel ruolo di ultimo segretario nazionale dei DS (ex PDS), svolge una parte fondamentale nella fusione con la Margherita e conseguente fondazione del Pd (Partito democratico).

Fra il 2007 e il 2010 ha dedicato una parte significativa della sua attività politica ai rapporti con l’estero, assumendo il ruolo di ministro degli Esteri del governo ombra dell’opposizione e diventando, nel 2009, inviato speciale in Birmania per l’Unione Europea.

E' stato insignito dell'onorificienza di Commendatore della legion d'onore (19 dicembre 2013).

Eletto sindaco del comune di Torino nel 2011, dall'8 aprile del 2014 al 19 giugno del 2016 ha assunto la carica, di nuova istituzione, di sindaco metropolitano di Torino.

Ricandidatosi alla carica di sindaco di Torino nelle elezioni del 5 giugno 2016, ha superato il primo turno col 41,8 % dei voti.

Il 19 giugno del 2016 ha ottenuto al ballottaggio il 45,4% dei voti, risultando battuto dalla candidata del Movimento 5 Stelle Chiara Appendino, nuovo sindaco di Bologna.

Ultimo aggiornamento 23 giugno 2016

Ultime notizie su Piero Fassino
    • News24

    La spinta dei «moderati» per Gentiloni

    Piero Fassino, il pontiere delle alleanze per il Pd, minimizza: «Smettiamola di immaginare governi possibili, il problema si porrà solo dopo il voto e dipenderà dai risultati elettorali e dalla scelta del capo dello Stato».

    – di Barbara Fiammeri

    • News24

    Passo indietro di Pisapia: impossibile confronto con Pd. Ex Sel con Grasso

    Giuliano Pisapia si ritira, prendendo atto che non ci sono i margini per un'alleanza con il Partito democratico. Il movimento animato dall'ex sindaco di Milano sarebbe così giunto al capolinea e, a quanto si spiega, la componente ex Sel dovrebbe avviare un percorso di avvicinamento a Piero Grasso e

    – di Redazione Online

    • News24

    «Noi siamo quelli dell'Europa»: la "svolta" macroniana e antipopulista di Renzi

    «Noi siamo ontologicamente diversi dal M5S e dalla destra. Noi siamo quelli dell'Europa, non quelli che vogliono uscire dall'euro o che propongono la doppia moneta». E' la prima volta che Matteo Renzi pronuncia parole così chiare in favore dell'Europa. Certo, è un'Europa da cambiare e da rinnovare.

    – di Emilia Patta

    • News24

    La Leopolda tra l'ombra di Berlusconi e il ritorno dei «padri» del Pd

    Si è aperta la prima Leopolda dopo la sconfitta referendaria. La prima dopo quella scommessa persa che ha messo in discussione molti degli obiettivi che si era dato Matteo Renzi. Ed è certo per questo che l'appuntamento iniziato ieri sembra così distante dagli slogan di una volta. La rottamazione

    – di Lina Palmerini

    • News24

    Mdp-Si: non trattiamo col Pd. «Tempo scaduto»

    «Non abbiamo dato una disponibilità a una trattativa in quanto le differenze sono su temi di fondo sulla vita delle persone. Mi riferisco in particolare al lavoro, alla sanità universale e al no a una compagna elettorale su meno tasse per tutti». Così Maria Cecilia Guerra, capogruppo Mdp, al

    – di Nicola Barone

    • News24

    Renzi da Macron: sì a liste transnazionali alle elezioni europee

    Liste transnazionali a livello europeo e impegno comune contro i populismi. Sono questi alcuni dei temi affrontati durante l'incontro, durato circa un'ora, tra il segretario del Pd Matteo Renzi e il presidente francese Emmanuel Macron, che si è svolto questa mattina all'Eliseo. Il faccia a faccia

    – di Redazione online

    • News24

    Bersani: no all'alleanza. Fassino: di premier si parla dopo le urne

    Nascerà il 3 dicembre la lista alternativa al Pd con cui Mdp, Si e Possibile andranno al voto. Con la guida, auspicano da più parti, di un profilo come quello del presidente del Senato Pietro Grasso. Ieri Bersani ha annunciato che margini per trattare con Piero Fassino un'alleanza con il Pd non ce

1-10 di 1090 risultati