Persone

Pierluigi Bersani

Pier Luigi Bersani è un deputato ed ex segretario del Partito Democratico, carica che ha ricoperto dal 2009 al 2013.

Nato a Bettola (Piacenza) il 29 settembre 1951 dopoo la laurea in Filosofia all'Università di Bologna e una breve esperienza come insegnante Bersani si è dedicato all'attività politica ricoprendo diversi incarichi istituzionali. Dal 1993 al 1996 è, infatti, presidente della regione Emilia Romagna, con due mandati consecutivi. Prima di approdare alla presidenza, Bersani è stato per diversi anni consigliere per la circoscrizione di Piacenza nelle file del Partito Comunista Italiano.

Dal 1996 al 1999 è stato Ministro dell'industria per il governo Prodi e successivamente, dal 1999 al 2001, Ministro dei Trasporti nei governi D'Alema e Amato. In questo periodo dà il suo nome al cosiddetto decreto Bersani per la liberalizzazione del mercato elettrico.

Dal 2006 al 2008 è stato Ministro per lo sviluppo economico del governo Prodi, acquisendo notorietà e consensi grazie alle procedure di liberalizzazione di alcuni settori produttivi. Precedentemente era stato eletto europarlamentare alle elezioni europee del 2004. Dopo aver vinto le primarie del partito democratico il 2 dicembre 2012 il segretario Bersani, alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013, viene eletto nelle circoscrizioni di Lombardia 1, Lazio 1, Sicilia 1 ma opta per il seggio in Lombardia 1. Il 22 marzo 2013 il Presidente della Repubblica Napolitano gli affida un mandato esplorativo per trovare la fiducia al Parlamento necessaria per formare un nuovo governo che non riesce a ottenere. Dopo la rielezione di Giorgio Napolitano, si dimette. Al suo posto Enrico Letta e poi Matteo Renzi. Da allora guida la cosiddetta “minoranza dem” all’interno del PD .

E’ sposato con la concittadina Daniela Ferrari, farmacista, dalla quale ha avuto due figlie (Elisa e Margherita).


Ultimo aggiornamento 15 febbraio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Pierluigi Bersani | Pier Luigi Bersani | Elezioni politiche | Primarie | PCI | Dario Franceschini | Pd | Amato | Pier Luigi Bersan | Piacenza | Ignazio Marino | Ministro dell'industria | Camera dei deputati | Prodi |

Ultime notizie su Pierluigi Bersani

    Mattarella: «Liberare il pensiero di Moro dalla prigione»

    A quarant'anni dal ritrovamento del corpo di Aldo Moro, la politica e le istituzioni hanno reso omaggio stamattina alla memoria dello statista democristiano a via Caetani, nel centro di Roma, lì dove il corpo fu ritrovato nel bagagliaio di una Renault 4. Aldo Moro, fra i fondatori della Democrazia

    – di Nicoletta Cottone

    Il 28 aprile 2013 finiva lo stallo, partiva il governo di Enrico Letta

    Esattamente cinque anni fa, era il 28 aprile 2013, si concluse una delle crisi più complicate in cui le istituzioni repubblicane fossero mai riuscite a infilarsi fino ad allora. Quel giorno al Quirinale Enrico Letta portò a giurare nella mani del capo dello Stato i ministri del suo governo. Fu

    – di Riccardo Ferrazza

    Chiude la campagna elettorale in Friuli, salta l'ennesimo comizio unitario Fi-Lega

    La coalizione di centrodestra è unita e compatta sul leghista Massimiliano Fedriga, candidato governatore in Friuli, dove si vota domenica. E grande favorito della vigilia. Eppure i leader scesi in terra friulana per bissare il successo del 22 aprile in Molise non chiuderanno la campagna elettorale

    – di A.Gagliardi e A.Marini

    Sinistra anno zero: perché ha perso il popolo e chi la sta sostituendo

    Nel bene e nel male, Matteo Renzi ha lasciato il segno due volte nella storia del Pd. Nessuno era riuscito a portare il centrosinistra così in alto e così in basso, dalla vertigine del 40% alle europee del 2014 al crollo sotto al 20% alle politiche del 4 marzo. Un'emorragia di cinque milioni di

    – di Alberto Magnani

    Le condizioni del Colle per l'incarico e l'«alt» dei 5 Stelle frenano Salvini

    Se in questi giorni in molti, nei partiti, si sono affrettati a stabilire chi sia il titolare del primo incarico, la mossa di ieri di Matteo Salvini che si è detto disponibile a fare un passo indietro per la premiership ha mostrato una prudenza opportuna. Opportuna perché sulla questione che viene

    – di Lina Palmerini

    Elezioni 2018: la sinistra radicale e la «maledizione» del 3%

    Mettere insieme tre partiti/movimenti (Mdp, Sinistra Italiana e Possibile) e raccogliere solo il 3,4% alla Camera e il 3,3% al Senato, superando di un soffio la soglia di sbarramento. E' stato un vero flop quello di Liberi e Uguali alle elezioni politiche del 4 marzo. La formazione guidata da Pietro

    – di Andrea Gagliardi

    Il derby di Milano, la neve e quel pareggio in campo (e alle urne)

    Si vota, nevica e c'è il derby. Così oggi, così anche alle Politiche del 2013. Non è un rewind, ma forse, in qualche microscopico comma delle leggi elettorali c'è scritto anche questo. Se si va alle urne, deve esserci un tempo da lupi (giusto per mettere alla prova, come se servisse,

    – di Maria Luisa Colledani

    «Da Dossetti a Renzi: vi spiego perché voto ancora per il Partito democratico»

    Massimiliano Granieri, elettore del Partito democratico. Nella sua dimensione ipercinetica - di professore universitario e di business angel specializzato in startup - trovo qualcosa dell'immaginario appartenuto al primo Matteo Renzi, il rottamatore che andava veloce e che prometteva di cambiare il

    – dall'inviato Paolo Bricco, foto di Fabrizio Annibali

1-10 di 1730 risultati