Persone

Pierluigi Bersani

Pier Luigi Bersani è un deputato ed ex segretario del Partito Democratico, carica che ha ricoperto dal 2009 al 2013.

Nato a Bettola (Piacenza) il 29 settembre 1951 dopoo la laurea in Filosofia all'Università di Bologna e una breve esperienza come insegnante Bersani si è dedicato all'attività politica ricoprendo diversi incarichi istituzionali. Dal 1993 al 1996 è, infatti, presidente della regione Emilia Romagna, con due mandati consecutivi. Prima di approdare alla presidenza, Bersani è stato per diversi anni consigliere per la circoscrizione di Piacenza nelle file del Partito Comunista Italiano.

Dal 1996 al 1999 è stato Ministro dell'industria per il governo Prodi e successivamente, dal 1999 al 2001, Ministro dei Trasporti nei governi D'Alema e Amato. In questo periodo dà il suo nome al cosiddetto decreto Bersani per la liberalizzazione del mercato elettrico.

Dal 2006 al 2008 è stato Ministro per lo sviluppo economico del governo Prodi, acquisendo notorietà e consensi grazie alle procedure di liberalizzazione di alcuni settori produttivi. Precedentemente era stato eletto europarlamentare alle elezioni europee del 2004. Dopo aver vinto le primarie del partito democratico il 2 dicembre 2012 il segretario Bersani, alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013, viene eletto nelle circoscrizioni di Lombardia 1, Lazio 1, Sicilia 1 ma opta per il seggio in Lombardia 1. Il 22 marzo 2013 il Presidente della Repubblica Napolitano gli affida un mandato esplorativo per trovare la fiducia al Parlamento necessaria per formare un nuovo governo che non riesce a ottenere. Dopo la rielezione di Giorgio Napolitano, si dimette. Al suo posto Enrico Letta e poi Matteo Renzi. Da allora guida la cosiddetta “minoranza dem” all’interno del PD .

E’ sposato con la concittadina Daniela Ferrari, farmacista, dalla quale ha avuto due figlie (Elisa e Margherita).


Ultimo aggiornamento 15 febbraio 2017

Ultime notizie su Pierluigi Bersani
    • News24

    Duello a sinistra, Pisapia: serve discontinuità. Renzi: leader lo scelgono i voti

    Confronto a distanza, oggi, tra il segretario dem Matteo Renzi e il leader di Campo Progressista Giuliano Pisapia. Da Milano, dove chiude l'assemblea nazionale dei circoli Pd, primo importante appuntamento dopo la batosta alle Amministrative, il segretario dem attacca chi, dentro e fuori il

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Quella voglia di «grande centro» che non porta voti

    Se torna il proporzionale, allora perché non dovrebbero rinascere i partiti che con quel sistema elettorale hanno proliferato nella Prima repubblica, a partire ovviamente dalla Democrazia cristiana? Sembra essere questo il ragionamento dietro l'iniziativa lanciata da un uomo simbolo di un'epoca,

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Sesto San Giovanni al voto: al centro gli investimenti in ricerca e sanità

    Sesto San Giovanni non è solo una parte fondamentale dell'hinterland milanese. E' una vera e propria città, con i suoi 83mila abitanti, una lunga vocazione industriale (era qui che avevano sede le industrie Falck) e una forte identità politica. Era considerata il "fortino rosso" per eccellenza del

    – di Sara Monaci

    • News24

    Pisapia: dopo le amministrative fondare nuovo centrosinistra unito

    Prove di dialogo nel centrosinistra alternativo al Pd. Nella giornata conclusiva di "Fondamenta" la tre giorni organizzata a Milano (conclusa oggi) dagli scissionisti di Aricolo 1-Mdp, in primo piano c'è il rapporto con i dem e il futuro del centrosinistra alla sfida elettorale con i movimenti

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    La prima spaccatura nel campo progressista di Pisapia e i dubbi di Prodi

    Con il "no" di Bersani alla proposta elettorale del Pd si aprono due fronti. Uno riguarda il presente e cioè che si riducono - al momento - le chance che la riforma venga approvata visto che ci sarebbero 15 voti da recuperare al Senato, tanti sono quelli del gruppo Mdp. Ieri la conferenza dei

    • News24

    Amministrative, presentate liste e candidati sindaci

    Sono scaduti alle 12 i termini per la presentazione negli uffici comunali delle liste, con annesso simbolo, di candidati consiglieri comunali collegate agli aspiranti sindaci, in vista delle amministrative dell'11 giugno che coinvolgeranno 1.014 comuni , di cui 25 capoluogo e 161 sopra i 15mila

    – a cura di Nicoletta Cottone

    • News24

    Le primarie tra alleanze e fisco, se e quanto conterà il voto dei gazebo Pd

    A due giorni dalle primarie e dopo svariati confronti tra i tre candidati l'impressione è che il voto degli elettori Pd avrà un bassissimo impatto sulle dinamiche del partito. Dinamiche che prevedibilmente resteranno quelle che sono sempre state. E, cioè, fatto un segretario dopo poco cominciano le

    – di Lina Palmerini

    • News24

    Primarie, per il vincitore l'asticella di 1,9 milioni di voti

    Non saranno le centinaia di migliaia di voti in più rispetto a Orlando e ad Emiliano a incoronare Matteo Renzi il vincitore delle primarie Pd domenica sera. E' ormai chiaro che Renzi sarà considerato un segretario davvero vincente solo se trascinerà ai gazebo un numero sufficientemente alto di

    – di Mariolina Sesto

1-10 di 1734 risultati