Persone

Piergaetano Marchetti

Piergaetano Marchetti (nato a Milano il 30 novembre 1939) Ŕ un manager, nominato il 5 ottobre 2016 presidente del consiglio di amministrazione di Supermercati Italiani (holding di controllo di Esselunga, marchio di una catena di grande distribuzione).
Va a sostituire nel ruolo lo scomparso Bernardo Caprotti.

Ex presidente del consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup e di Rcs Quotidiani, insegna Diritto commerciale all’UniversitÓ Bocconi, di Milano. ╚ autore di diverse pubblicazioni.

Piergaetano Marchetti si Ŕ laureato in Giurisprudenza all’UniversitÓ degli Studi di Milano, nel 1962. Assistente, prima volontario poi ordinario, d’istituzioni di diritto privato all’UniversitÓ degli Studi, nel 1971 Ŕ diventato Professore incaricato di diritto industriale all’UniversitÓ Bocconi, per poi passare, nel 1981, a insegnare diritto commerciale all'UniversitÓ degli Studi di Parma e quindi di nuovo alla Bocconi, dove attualmente Ŕ titolare della cattedra di diritto commerciale, prorettore per la Governance Accademica e i rapporti con le istituzioni e Presidente del Centro di Ricerche Europee sul Diritto e la Storia dell’Impresa Ariberto Mignoli.

Piergaetano Marchetti Ŕ autore di vari libri in materia societaria, di disciplina dei valori mobiliari, di concorrenza.

Ultimo aggiornamento 05 ottobre 2016

Ultime notizie su Piergaetano Marchetti
    • News24

    Sul futuro di Esselunga, fondi e Cdp alla finestra

    Fondi di private equity, gruppi industriali e Cdp in attesa. Il dossier di Esselunga resta sempre sotto osservazione negli ambienti finanziari milanesi, ma la situazione attuale del colosso lombardo della grande distribuzione non sembra essere preludio a possibili cambi di azionariato. C'Ŕ infatti,

    – di Carlo Festa

    • News24

    In porto le due offerte per rilevare Ilva

    Entra nell'ultimo chilometro la procedura di cessione dell'Ilva in amministrazione straordinaria. Ieri i commissari straordinari Piero Gnudi, Enrico Laghi e Corrado Carrubba hanno aperto le buste contenenti le offerte vincolanti, custodite nello studio del notaio Piergaetano Marchetti, a Milano.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Per la Prima un tris di banchieri e i vertici delle big pubbliche

    Gli amministratori delegati di Unicredit, Intesa Sanpaolo e Banca Popolare di Vicenza, insieme ai vertici delle grandi partecipate pubbliche, sono alcuni dei principali esponenti del mondo della finanza seduti in platea per la prima del Teatro alla Scala.

    – di Paolo Paronetto

    • News24

    Bpm e le incognite sulla fusione con il Banco

    Nel palazzo di Piazza Meda, sede centrale della Banca popolare di Milano, c'Ŕ preoccupazione per l'impatto dei risultati dell'ispezione che la Bce ha condotto presso il suo futuro sposo, il Banco Popolare. Al Sole 24 Ore risulta che, seppur preliminarmente, il capo ispettore Ferdinando Cutino abbia

    – di Claudio Gatti

    • Agora

    Esselunga, dopo i 75 milioni alla segretaria si apre la partita della cessione

    Un regalo ricchissimo per Germana Chiodi, segretaria per 40 anni di Bernardo Caprotti, il fondatore di Esselunga scomparso lo scorso 30 settembre. Ma anche per i cinque nipoti del "mago di Esselunga". Si tratta complessivamente di ben 150 milioni dei "risparmi" dell'imprenditore da dividersi a metÓ. Questo per˛ non chiude la partita tra le due famiglie Caprotti, ma apre uno scenario con due conclusioni possibili: uno, di sostanziale accettazione delle volontÓ del de cuius e quindi di prossima ce...

    – Emanuele Scarci

    • Econopoly

    Il testamento di Caprotti e "questo Paese cattolico" che "non tollera il successo"

    Nessuno Ŕ tanto ricco da potersi ricomprare il passato (Oscar Wilde, cit.) Il testamento di Bernardo Caprotti, formidabile imprenditore, scomparso settimana scorsa, Ŕ tutto da leggere, perchÚ rappresenta il pensiero di un uomo di successo, che al termine di una vita intensissima, prende congedo dal mondo, dalla famiglia, dagli affetti, dalla sua amata Esselunga. Caprotti, che ha avuto in vita dei terribili scontri familiari che i figli di primo letto - Giuseppe e Violetta - Ŕ riuscito a combin...

    – Beniamino Piccone

    • News24

    L'Esselunga del dopo Caprotti

    L'apertura del testamento di Bernardo Caprotti ha riservato qualche sorpresa dal momento che si Ŕ saputo che il patron e inventore di Esselunga aveva giÓ donato, ancora in vita, il pacchetto di maggioranza della catena di supermercati all'attuale moglie Giuliana Alberta e alla figlia Martina. Ai

    • Info Data

    Esselunga, controllo blindato. Gli equilibri societari

    Pieni poteri alla nuova maggioranza del gruppo Esselunga. Il 70% del capitale consente a Giuliana Albera e Marina Caprotti di deliberare nelle assemblee straordinarie anche sulla cessione della societÓ. Tuttavia dalla famiglia Caprotti trapela che la vendita del gruppo Esselunga Ŕ sospesa per almeno due anni: sono queste le novitÓ rilevanti dopo l'apertura del testamento voluto da Bernardo Caprotti, scomparso lo scorso 30 settembre. Il presidente del cda di Supermarkets Italiani, Piergaetano M...

    – Infodata

    • News24

    Esselunga: pieni poteri alla nuova maggioranza e no alla vendita alle Coop

    Pieni poteri alla nuova maggioranza del gruppo Esselunga. Il 70% del capitale consente a Giuliana Albera e Marina Caprotti di deliberare nelle assemblee straordinarie anche sulla cessione della societÓ. Tuttavia dalla famiglia Caprotti trapela che la vendita del gruppo Esselunga Ŕ sospesa per

    – di Emanuele Scarci

    • News24

    Esselunga, vendita sospesa per due anni

    Pieni poteri alla nuova maggioranza del gruppo Esselunga. Il 70% del capitale consente a Giuliana Albera e Marina Caprotti di deliberare nelle assemblee straordinarie anche sulla cessione della societÓ. Tuttavia dalla famiglia Caprotti trapela che la vendita del gruppo Esselunga Ŕ sospesa per

    – di Emanuele Scarci

1-10 di 135 risultati