Persone

Piercamillo Davigo

Piercamillo Davigo è nato il 20 ottobre del 1950 a Candia Lomellina (PV) ed è un magistrato, Consiglere della Corte di Cassazione ed attualmente Presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati (ANM).

Laureatosi in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Genova, è diventato magistrato nel 1978 ed ha intrapreso la carriera di giudice presso il Tribunale di Vigevano, per diventare, a partire dal 1981, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano.

Negli anni '90 ha preso parte, insieme ad illustri magistrati come Antonio Di Pietro, Francesco Saverio Borrelli, Gerardo D'Ambrosio, Ilda Boccassini, Gherardo Colombo ecc. al famoso pool Mani Pulite di Milano.

Diventato Consigliere della Corte d'Appello di Milano,
ha ricoperto, a partire dal 28 giugno del 2005, il ruolo di Consigliere alla Corte Suprema di Cassazione, II Sezione Penale.

Membro dell'organo rappresentativo dell'ANM, nelle fila di Magistratura Indipendente (MI), nel febbraio 2015 esce insieme ad un gruppo di magistrati da MI, per fondare Autonomia e Indipendenza, che lo elegge presidente.

Ha scritto sia testi scientifici che divulgativi, tra questi ultimi vanno menzionati, "La giubba del re. Intervista sulla corruzione" (Laterza, 2004) e "La corruzione in Italia. Percezione sociale e controllo penale" (Laterza, 2007).

Il 9 aprile del 2016, l'ANM lo elegge presidente, con durata dell'incarico di un annualità.

Ultimo aggiornamento 11 aprile 2016

Ultime notizie su Piercamillo Davigo
    • News24

    Pensioni magistrati, allo studio nuova proroga

    Si profila la possibilità di un'altra proroga per la pensione dei magistrati. Palazzo Chigi, secondo quanto riferiscono fonti parlamentari e governative, stastudiando il dossier e l'ipotesi sarebbe quella di innalzare a 72 anni per tutti a regime o fino a copertura degli organici, l'età della

    • News24

    Albamonte nuovo presidente Anm

    Dopo un anno alla guida dell'Anm, dodici mesi di pressing e difficile dialogo con il governo su riforme e giustizia culminati nella decisione di disertare polemicamente l'inaugurazione dell'Anno giudiziario, l'ex pm di Mani Pulite Piercamillo Davigo... ...di Davigo (leader della corrente Autonomia e Indipendenza), nell'aprile 2016.

    – Vittorio Nuti

    • News24

    Cambio al vertice dell'Anm: Davigo lascia, Albamonte nuovo presidente

    Cambio al vertice concordato per l'Associazione nazionale magistrati, dove il presidente uscente Piercamillo Davigo ha lasciato il posto al Pm capitolino Eugenio Albamonte. ... In continuità con Davigo, che ha contraddistinto la sua presidenza con un forte pressing polemico sul governo per le scelte in materia di giustizia (culminato nell'assenza dell'Anm all'inaugurazione dell'Anno giudiziario in Cassazione), Albamonte ha subito evidenziato gli attriti con il Governo, ingigantiti dall'incertezza...

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Il civile più efficiente non «contagia» il processo penale

    Più netto il presidente dell'Anm, Piercamillo Davigo, per il quale la giustizia penale è in affanno proprio a causa della maggiore attenzione dedicata al civile: «Se si spostano risorse da una parte all'altra - ragiona - è evidente che la situazione migliora nell'ambito che ha beneficiato del trasferimento e peggiora nell'altro.

    – di Antonello Cherchi, Valentina Maglione e Bianca Lucia Mazzei

    • News24

    Davigo lascia guida Anm ad aprile

    Ad aprile, quasi certamente l'8, Piercamillo Davigo lascerà la guida dell'Associazione nazionale magistrati. ... Il cambio ai vertici dell'Anm avviene per una rotazione già concordata quando è stata costituita la giunta guidata da Davigo tra le correnti che la compongono. ... Non sarà solo Davigo a lasciare ma diversi esponenti dell'attuale giunta e il posto di segretario, oggi ricoperto da Francesco Minisci (Unicost) dovrebbe andare a Edoardo Cilenti di Magistratura indipendente.

    – di Enrico Bronzo

    • News24

    Mani Pulite, una illusione che non è potuta durare

    Mano a mano che gli arresti si susseguivano, Antonio Di Pietro, Gherardo Colombo e Piercamillo Davigo diventavano il simbolo della speranza di cambiamento espressa in quelle frasi che comparivano sempre più numerose sugli edifici di Milano. ... A Di Pietro, Davigo e Colombo si erano aggiunti Francesco Greco, Fabio De Pasquale, Paolo Ielo, Elio Ramondini, Raffaele Tito, Margherita Taddei e Tiziana Parenti, tanti erano i filoni d'inchiesta da sviluppare, le confessioni da raccogliere, le richieste...

    – di Angelo Mincuzzi

    • News24

    Che cosa è rimasto di Tangentopoli?

    L'inchiesta, condotta da Antonio Di Pietro, Piercamillo Davigo, Gherardo Colombo ... Per Piercamillo Davigo se in questi anni la cosiddetta corruzione accentrata, per intenderci la maxi tangente Enimont ha avuto un oggettivo ridimensionamento, è invece cresciuta senza arrestarsi quella decentrata, quella che si incunea nella amministrazione pubblica, la piccola e media tangente che deforma e corrode. Al punto che dalla pagine del Corriere della Sera, Davigo arriva all'amara conclusione: «E'...

    – di Serena Uccello

1-10 di 88 risultati