Aziende

Philip Morris

Philip Morris è una produttrice americana di tabacco, controllata da Altria Group Inc, una delle più grandi corporazioni del mondo nei settori alimenti, tabacco e bibite. La holding capogruppo oltre che a Philp Morris controlla anche Kraft Foods. Philip Morris è attiva attraverso: Philip Morris International Inc (che produce: Marlboro, L&M, Chesterfield, Bond Street, Philip Morris, Parliament, A Mild, Lark, Morven Gold, Next, Dji Sam Soe, Diana, Optima, Sampoerna Hijau, Muratti, Virginia Slims, Merit, Red & White, Apollo-Soyuz, Delicados, Boston, Multifilter, Longbeach, SG, Peter Jackson); Philip Morris Usa Inc (produttrice di Alpine, Basic, Benson & Hedges, Bristol, Cambridge, Chesterfield, Commander, Dave's, English Ovals, L&M, Lark, Marlboro, Merit, Parliament, Players, Saratoga,Virginia Slims); Us Smokeless Tobacco Company (Copenhagen, Red Seal, Skoal, Husky); John Middleton Co (Prince Albert, Carter Hall, Middleton's, Kentucky Club); Ste Michelle Wine Estates Ltd e Philip Morris Capital Corporation.

Philip Morris è stata fondata nel 19esimo secolo. Nel 2003 è stata acquisita da Altria Group Inc, operazione che ha comportato lo spostamento del suo quartile generale da New York a Richmond, in Virginia e la scorporazione di Philip Morris Usa da Philip Morris International.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Philip Morris
    • News24

    Altria Group

    Basta guardare al conto economico di Altria, azienda nata nel 2008 dallo spinoff del colosso Philip Morris, e che commercializza il marchio Marlboro.

    • News24

    Commercio, partita doppia Ue

    In passato, due iniziative hanno sorpreso gli osservatori: il produttore di sigarette Philip Morris ha portato in giudizio l'Uruguay per la sua politica anti-tabacco, mentre la società mineraria OceanaGold ha perseguito il Salvador per averle rifiutato un permesso di sfruttamento per ragioni ambientali.

    • News24

    Lavoro, "Valore D" lancia il "Manifesto per occupazione femminile"

    Concreti e già inseriti nelle policies delle aziende sottoscrittici - da colossi come Ikea Italia, Lottomatica, Unicredit, Bnl, Hera, Philip Morris Italia e Microscoft Italia a istituzioni di primo piano, dalla Banca d'Italia al Politecnico di Milano - anche gli altri impegni del "manifesto".

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    L'Emilia-Romagna riparte grazie agli investimenti

    E' di tre settimane fa l'annuncio che l'americana Philip Morris raddoppierà l'investimento in Valsamoggia, un miliardo di euro in quattro anni per farne il primo polo produttivo al mondo di sigarette a rischio ridotto; e altri 700 milioni li hanno scommessi i tedeschi di Audi su Sant'Agata per il suv Lamborghini.

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    La via Emilia calamita capitali esteri per know-how, marchi e qualità

    E Mauro Sirani Fornasini, ad di Philip Morris Manufacturing&Technology, conferma come l'Emilia abbia saputo rispondere alle attese della multinazionale del tabacco che cercava un territorio per il primo investimento greenfield per i prodotti di tabacco senza fumo (Iqos): negli ultimi quattro anni Pmi ha scommesso un miliardo di euro in Valsamoggia, alle porte di Bologna, e arriverà a creare - con il raddoppio della fabbrica annunciato pochi giorni fa e che sarà a regime nel 2018 - 1.200 nuovi...

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    Philip Morris raddoppia l'investimento su Bologna

    ...a basso rischio - Philip Morris annuncia un raddoppio della fabbrica bolognese: altri 500 milioni di euro e fino a 600 ulteriori assunzioni tra specializzazioni meccaniche, chimiche, elettroniche per far fronte alla domanda in forte crescita dei... ...europea per Pmi (Philip Morris International).

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    Sigarette, accise più alte: possibili aumenti di 10 cent

    Via libera agli aumenti di sigarette, sigari e tabacco trinciato per le bionde "fai da te". Così come prevede la manovra correttiva dei conti pubblici approvata definitivamente dal Senato la scorsa settimana, l'aumento delle accise sui tabacchi dovranno garantire all'Erario maggiori entrate per 83

    – di Marco Mobili

    • News24

    Che cosa dice il report di Goldman che ha mandato ko l'hi-tech in Borsa

    Se 10 anni fa nell'olimpo dei titoli a maggior capitalizzazione a Wall Street figuravano soprattutto colossi dell'industria (General Electric, Exxon Mobil), della finanza (Citigroup, Bank of America), dei beni di consumo (Procter & Gamble) con solo un titolo del comparto tecnologico (Microsoft)

    – di Andrea Franceschi

    • News24

    Sostenibilità e responsabilità leve per vincere la competizione

    «Crescere per eliminare la povertà e le disuguaglianze: due obiettivi di Agenda 2030 da perseguire», una strada obbligata per difendere la competitività delle imprese e del Paese, secondo Rossana Revello, presidente del Gruppo tecnico di responsabilità sociale d'impresa di Confindustria, che ha

    – di Vera Viola

    • News24

    Sergio Marchionne

    La retribuzione complessiva incassata da Sergio Marchionne nel 2016 è stata pari a 13 milioni e 646mila euro. La fetta più importante (10,6 milioni) arriva da Fca di cui è amministratore delegato. A questa bisogna aggiungere i 2,5 milioni di remunerazione che ha ricevuto da Cnh (la società sorella

1-10 di 156 risultati