Ultime notizie:

Peterloo

    • Agora

    Venezia '75: Vince «Roma», il migliore. Nonostante la distribuzione di Netflix e il chiacchiericcio su presunti conflitti di interesse, ha vinto la pellicola più bella, quella di Alfonso Cuarón

    Coinvolta anche in altri due film del concorso (The ballad of Buster Scruggs dei fratelli Coen e 22 luglio di Paul Greengrass), Netflix, assieme ad Amazon (produttrice, tra gli altri, di Peterloo del maestro Mike Leigh, rimasto a mani vuote),... Il regista greco ha girato un film in costume (lo sono diverse opere in concorso, il già citato Peterloo, The Nightingale di Jennifer Kent, Capri-Revolution di Mario Martone, il trascurabile Napszálta di László Nemes, il guerresco esistenziale...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Vince il miglior film: «Roma» del messicano Alfonso Cuarón

    Coinvolta anche in altri due film del concorso (“The ballad of Buster Scruggs” dei fratelli Coen e “22 luglio” di Paul Greengrass), Netflix, assieme ad Amazon (produttrice, tra gli altri, di “Peterloo” del... Il regista greco ha girato un film in costume (lo sono diverse opere in concorso, il già citato “Peterloo”, “The Nightingale” di Jennifer Kent, “Capri-Revolution” di Mario Martone, il trascurabile...

    – di Cristina Battocletti

    • News24

    Da Cuarón e Assayas le due opere più belle viste finora a Venezia

    Ambientato nel 1819 ma estremamente attuale per la ridefinizione del termine democrazia è Peterloo di Mike Leigh, in cui il regista britannico, da sempre vicino alla causa degli oppressi, racconta uno dei più grandi massacri della storia britannica, in cui decine delle 60mila persone riunite a Manchester per una pacifica manifestazione a favore del suffragio universale, morirono caricate per il terrore degli aristocratici di perdere i propri privilegi.

    – di Cristina Battocletti

    • News24

    Brividi a Venezia con il coraggioso e appassionante «Suspiria» di Luca Guadagnino

    In concorso ha trovato spazio un altro film importante come «Peterloo» di Mike Leigh. I fatti raccontati fanno riferimento al Massacro di Peterloo del 1819, quando un pacifico raduno pro-democrazia presso St Peter's Field a Manchester si trasformò in uno degli episodi più sanguinosi e tristemente noti della storia britannica.

    – di Andrea Chimento

    • Agora

    Se i mediocri hanno preso il potere, siamo sicuri che la meritocrazia ci salverà?

    I mediocri hanno preso il potere, sostiene il filosofo canadese Alain Deneault. Ma se è così, a salvarci sarà davvero la meritocrazia? Esattamente sessant'anni fa, nel 1958, viene pubblicato in Gran Bretagna un libro di fanta-sociologia ambientato in un futuro per noi non molto lontano. Il racconto è collocato infatti nel 2033 in una società finalmente governata dalla meritocrazia, dove l'unico metro di valutazione dei cittadini è il Quoziente intellettivo e dove il 5% dei più intelligenti gover...

    – Angelo Mincuzzi