House Ad
House Ad

Perfezionamento passivo

Aggiornato il 09 maggio 2011

Il perfezionamento passivo è il regime che consente agli operatori economici di esportare temporaneamente fuori dal territorio dell'Unione europea merci comunitarie per sottoporle a operazioni di trasformazione, e di immettere i prodotti risultanti dalla lavorazione (prodotti compensatori) in libera pratica in esenzione totale dai dazi all'importazione. In effetti i beni, al momento dell'uscita dal territorio comunitario, vengono sottoposti a un regime doganale sospensivo in modo tale che quando rientrano in Europa possano pagare dazi e Iva solo e unicamente sul valore determinato dalla lavorazione a cui sono stati sottoposti all'estero

Ultime notizie su Perfezionamento passivo

News24

Iva più facile per gli operatori

30/07/2011 08:14

La circolare, inoltre, fa chiarezza sul trattamento delle lavorazioni connesse al perfezionamento passivo: l'Iva va regolata in autofattura, stornando l'imposta così assolta all'atto dell'importazione dal l'Iva calcolata in dogana.

News24

Perfezionamento passivo

29/04/2011 07:00

Il perfezionamento passivo è il regime che consente agli operatori economici di esportare temporaneamente fuori dal territorio dell'Unione europea merci comunitarie per sottoporle a operazioni di trasformazione, e di immettere i prodotti risultanti dalla lavorazione (prodotti compensatori) in libera pratica in esenzione totale dai dazi all'importazione.

News24

Le parole chiave del Sole 24 Ore

29/04/2011 06:13

Perfezionamento passivo