Aziende

Pepsi

PepsiCo Incorporated è un grande conglomerato con interessi nell’imbottigliamento, nell'introduzione sul mercato e nella vendita di un'ampia varietà di bevande gassate e non, così come di spuntini e di altri alimenti. Oltre alla Pepsi-Cola (marchio che commercializza anche Sierra Mist, Slice, SoBe, Ocean Spray, Montain Dew, Aquafina, Tazo, No Fear, Mug Root Beer e partnership con Starbuck e Lipton), il gruppo controlla i brand Frito-lay, Gatorade e Tropicana.

La capogruppo PepsiCo Incorporated controlla le affiliate: PepsiCo Americas Beverages, PepsiCo Americas Foods, PepsiCo Europe, PepsiCo Middle East e Africa. La compagnia è nata nel 1898 con il nome di Pepsi Cola Company ed è diventata PepsiCo nel 1965, dopo la fusione con Frito-Lay. Fino al 1997, è stata anche proprietaria di Kfc, Pizza Hut e Taco Bell. Successivamente, nel 1998 PepsiCo Incorporated ha rilevato Tropicana e tre anni più tardi Quaker Oats.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Pepsi
    • News24

    Ecco il primo Etf che investe sulle «quote rosa»

    Nel suo portafoglio ci sono ben 169 società diverse: quelle più rappresentative risultano essere Pfizer (5,96% del totale), Coca-Cola (5,34%), Pepsi (4,43%), Amgen (3,83%) e Ibm (3,81%).

    – di Enrico Marro

    • Agora

    Etichette a semafori: Scordamaglia, ok a trasparenza e regole europee ma niente inganni

    Braccio di ferro tra industria alimentare italiana e le sei multinazionali (Coca-Cola Company, Pepsi, Nestlé, Unilever, Mars e Mondelez) che hanno chiesto a Bruxelles un'operazione trasparenza con il ricorso alle etichette a semafori, adottate in Gran Bretagna e richieste dal governo francese. E regole valide in tutta l'area Ue. Il presidente di Federalimentare Luigi Scordamaglia si è detto d'accordo "sulla totale trasparenza e sulle regole uniche europee, ma che non devono essere però tricky e...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Segnali di ripresa per i consumi in Italia

    Cambio di marcia nelle vendite della grande distribuzione. Nel quadrimestre gennaio-aprile 2017 le vendite a valore hanno fatto registrare una crescita media annua del 2,1%. La risultante di una forte accelerazione dell'alimentare, +3,4%, e di una frenata del non food, -2,5%. Insomma l'alimentare

    – di Emanuele Scarci

    • Agora

    Etichette a semafori: Novikov (Coca-Cola Hbc) e Wencel (Nestlé), servono trasparenza e regole europee

    Etichette alimentari a semafori sì o no? Fermo no da parte dell'industria e del Governo italiano; sì deciso da parte dei country manager italiani che fanno capo alle sei multinazionali (Coca-Cola Company, Pepsi, Nestlé, Unilever, Mars e Mondelez) che hanno chiesto a Bruxelles di adottare i semafori. Nonostante il rischio concreto che i semafori rossi scattino anche per alcuni prodotti realizzati dalle sei multinazionali nel nostro Paese. Secondo Vitaliy Novikov, general manager di Coca-Cola Hbc...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    I giovani ridisegnano il food

    Bai Brands è stata fondata nel 2009, a Princeton, con l'obiettivo di produrre bibite ricche di antiossidanti e a basso contenuto calorico. Un sogno impossibile, negli Stati Uniti dominati da Coca Cola e Pepsi? Non proprio: sette anni dopo, nell'ottobre 2016, è stata acquisita per 1,7 miliardi di

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Nba: Westbrook nella leggenda, Gallinari fuori dai playoff

    Russell Westbrook diventa il primo giocatore della storia Nba a siglare 42 triple doppie in stagione, superando il precedente record (41) di Oscar Robertson nel 1961-62. Con 50 punti, 16 rimbalzi, 10 assist e il tiro da 3 decisivo sulla sirena, il 'Numero 0' trascina i Thunder al successo (106-105)

    – a cura di Datasport

    • News24

    Nba: Gallinari fa 13, Westbrook non ha più limiti

    Danilo Gallinari firma 13 punti nel successo dei Denver Nuggets che, battendo 122-106 i Pelicans, continuano a sperare nei playoff. Cadono i campioni in carica di Cleveland, stesi in casa dagli Hawks che si impongono 114-100. Thunder nettamente sconfitti a Phoenix (120-99) ma Westbrook entra

    – a cura di Datasport

    • Agora

    Il fondo Usa Elliott nominerà il manager di Rossoneri Lux: ecco il patrimonio di Yonghong Li in Cina

    In questi giorni si sta discutendo sulla nuova governance che sarà stabilita, dopo il closing del 14 aprile, anche in virtù dell'ingresso del fondo Usa Elliott. Proprio in queste ore, secondo alcuni rumors, sarebbe più chiara la governance futura. In pratica, il fondo Elliott non dovrebbe infatti nominare un rappresentante nel Cda del club rossonero (che avrà 6 membri con Yonghong Li, David Han Li, Lu Bo, Marco Fassone, Marco Patuano e Roberto Cappelli) bensì dovrebbe nominare un director di suo...

    – Carlo Festa

1-10 di 268 risultati