Ultime notizie:

Pechino

    • Econopoly

    Siamo nati disuguali, ma il capitalismo ci ha reso tutti più ricchi

    "La disparità dei redditi e della ricchezza è caratteristica fondamentale dell'economia di mercato. La sua eliminazione distruggerebbe interamente questo tipo di economia. [...] Il sistema più dispotico di governo che la storia abbia mai conosciuto, il bolscevismo, si presenta come la vera incarnazione del principio dell'uguaglianza e della libertà di tutti gli uomini. Ma i campioni liberali dell'uguaglianza di fronte alla legge sapevano benissimo che gli uomini sono nati diseguali e che è propr...

    – Giovanni Caccavello

    • News24

    Fca ai massimi, analisti cauti su Cina ma riparte il risiko delle alleanze

    Non si ferma la speculazione di Borsa su Fiat Chrysler Automobilese sugli altri titoli della galassia Exor-Agnelli sul presunto interesse di gruppi cinesi per la casa auto italo-americana. Le azioni del gruppo dell'auto sono ancora le migliori sul Ftse Mib e toccano i massimi dallo scorporo di

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Perché la Cina tenta il salto di qualità

    Dopo decenni di joint venture sviluppate con gli assemblatori stranieri (praticamente tutti), Pechino vuole spingere sull'acceleratore: il serbatoio di conoscenze acquisito può permettere alle proprie imprese di raggiungere l'obiettivo.

    – di Giuliano Noci

    • News24

    Dopo Psa-Opel, il mercato attende Marchionne

    Il governo di Pechino preme perché i propri costruttori crescano fuori dai confini nazionali e la loro presenza in paesi in via di sviluppo potrebbe essere la chiave per garantire volumi in crescita.

    – Laura Galvagni

    • News24

    Gli Usa minacciano dazi sulla Cina per fermare Pyongyang

    Washington torna a minacciare ritorsioni commerciali e dazi per spingere Pechino a ridurre a più miti consigli il regime-vassallo di Kim Jong Un: nel bel mezzo della crisi nordcoreana, gli Stati Uniti hanno deciso di calcare ancora la mano con la... Se l'indagine di Lighthizer dovesse concludere che la Cina gioca sporco, Washington potrebbe reagire portando Pechino davanti al tribunale dell'Organizzazione mondiale del commercio, oppure imponendo dazi punitivi unilateralmente.

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • Agora

    Fiat Chrysler nel mirino dei colossi cinesi dell'auto

    Nessun commento da parte di Fca o dei gruppi cinesi, il cui interesse per il costruttore guidato da Sergio Marchionne, secondo le fonti, è legato al fatto che la rete globale e i prodotti di Fca rispettano i requisiti del Governo di Pechino, che ha messo sotto pressione le imprese del Paese per espandersi al di fuori della Cina.

    – Carlo Festa

    • News24

    Bruxelles verso una stretta contro le acquisizioni cinesi di società Ue

    ...di nuovi dazi a Pechino attraverso l'arma del redivivo Trade Act degli anni Settanta). ... «Dobbiamo rafforzare il nostro arsenale di strumenti per negoziare con Pechino su un piano di parità», spiega André Sapir, del think-tank Bruegel.

    – di Redazione Online

    • News24

    La Cina sospende l'import di ferro, piombo e carbone nordcoreano

    E' l'effetto della linea dura degli Stati Uniti contro Pyongyang, sposata negli ultimi giorni anche da Pechino. ... La risoluzione proposta dagli Stati Uniti e approvata pochi giorni fa all'unanimità dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu (quindi anche da Pechino) inasprisce le sanzioni contro la Corea del Nord, con un pesante taglio all'export di Pyongyang pari a un miliardo di dollari.

    – di Redazione Online

    • News24

    Voci di interesse cinese per Fca. Il gruppo non commenta

    Sirene cinesi su Fiat Chrysler Automobiles che scatta in Borsa ed è la migliore del FTSE MIB. Il titolo della casa italo-americana sale di oltre il 6% superando i 10 euro per azione. Secondo quanto riportato da «Automotive News», «almeno un'offerta» è stata presentata questo mese da un costruttore

    – di A. Fontana e P.Catarsi

    • News24

    Borse europee chiudono in rally, a Milano Fca +8% su interesse Cina

    Chiusura in deciso rialzo per i listini europei dopo i ribassi della scorsa settimana scatenati dalle tensioni internazionali per il rischio di uno scontro militare fra Stati Uniti e Corea del Nord. A rasserenare gli animi hanno contribuito tra gli altri il segretario di Stato Rex Tillerson e il

    – di A, Fontana e C. Poggi

1-10 di 8221 risultati