Le nostre Firme

Paul Krugman

Economista statunitense nato nel 1953 e vincitore del premio Nobel per l’Economia nel 2008, Paul Krugman attualmente è professore di Economia e di Relazioni Internazionali all’Università di Princeton, negli Usa, ed editorialista di un prestigioso quotidiano americano, il New York Times. Laureatosi all’Università di Yale, Paul Krugman ha insegnato proprio alla Yale, al Mit, all’Università di Berkeley, alla London School of Economics e all’Università di Stanford, prima di arrivare all’Università di Princeton nel 2000. Per un anno (tra il 1982 e il 1983) ha lavorato anche nel Consiglio dei consulenti economici della Casa Bianca, durante l’amministrazione Reagan. Famoso nel mondo accademico per i suoi studi riguardanti la teoria del commercio e per i suoi libri di testo sulle crisi valutarie e sull'economia internazionale, insieme a Maurice Obstfeld, Paul Krugman ha scritto il saggio “Economia internazionale: Teoria e Politica".

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Paul Krugman
    • News24

    Le analogie tra Erdogan e Trump e i rischi in caso di gravi crisi

    Un leader anti-establishment prende il potere dopo un'elezione combattuta. La sua amministrazione si rivela presto corrotta, ma lui sovverte il sistema legale e riesce non solo a fare piazza pulita delle indagini sulla sua corruzione, ma riesce a consolidare il potere e minare le istituzioni che

    – di Paul Krugman

    • News24

    Sui salari grava l'ombra della crisi

    Il titolo di questo articolo - "La grande recessione continua a frenare i salari?" - è una domanda reale, non retorica. Io un'ipotesi ce l'avrei, che può essere vera oppure no, e la propongo per arricchire il dibattito.

    – di Paul Krugman

    • Info Data

    Sociophysics: il senso della fisica applicata al comportamento sociale

    Ventiquattro anni fa il premio Nobel per l'economia Paul Krugman scrisse: "L'economia è più difficile della fisica ma per fortuna non è così difficile come la sociologia". In realtà tra la fisica e le scienze sociali ci sono da tempo segni di contatto, proprio grazie all'applicazione dei modelli computazionali allo studio del comportamento dell'uomo. L'interesse più recente dei fisici ai problemi socioeconomici è legato in parte dalla disponibilità dei cosiddetti Big Data. A metà degli anni '90,...

    – Luca Tremolada

    • Info Data

    Sociophysics: il senso della fisica applicata al comportamento sociale

    Ventiquattro anni fa il premio Nobel per l'economia Paul Krugman scrisse: "L'economia è più difficile della fisica ma per fortuna non è così difficile come la sociologia". In realtà tra la fisica e le scienze sociali ci sono da tempo segni di contatto, proprio grazie all'applicazione dei modelli computazionali allo studio del comportamento dell'uomo. L'interesse più recente dei fisici ai problemi socioeconomici è legato in parte dalla disponibilità dei cosiddetti Big Data. A metà degli anni '90,...

    – Luca Tremolada

    • Info Data

    Trump e gli oltre 35mila tweet che ha scritto

    Oltre 35mila tweet. Questo è il numero stimato di messaggini pubblicati su Twitter da Donald Trump. Correva l'anno 2009 e da allora l'utilizzo di questo social network, da parte del presidente degli Stati Uniti d'America, ha ricevuto numerose attenzioni - e numerose critiche - da parte del mondo dei media. Il motivo è semplice: Trump può essere definito un vero e proprio "Troll in Chief" per l'uso sconsiderato e spesso immoderato di tale social. Il 45esimo presidente degli Stati Uniti ha assunto...

    – Master24

    • News24

    Cos'è la guerra commerciale di Trump e chi la può vincere

    Fondo monetario internazionale, Banca centrale europea ed economisti suonano da tempo l'allarme: le minacce del presidente statunitense Donald Trump sul fronte commerciale possono innescare una spirale di ritorsioni e rappresaglie senza ritorno, a scapito della crescita globale. Ora la Casa Bianca

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • Info Data

    Trump e Twitter: storia di una relazione tossica tra fake news e tweet compulsivi

    Oltre 35mila tweet. Questo è il numero stimato di messaggini pubblicati su Twitter da Donald Trump. Correva l'anno 2009 e da allora l'utilizzo di questo social network, da parte del presidente degli Stati Uniti d'America, ha ricevuto numerose attenzioni - e numerose critiche - da parte del mondo dei media. Il motivo è semplice: Trump può essere definito un vero e proprio "Troll in Chief" per l'uso sconsiderato e spesso immoderato di tale social. Il 45esimo presidente degli Stati Uniti ha assunto...

    – Master24

    • News24

    «Perché l'economia ci ha traditi prima della crisi globale»

    Come la medicina (e a differenza, per esempio, della cosmologia), l'economia è una disciplina pratica. Suo obiettivo è rendere il mondo un posto migliore. Ciò vale in particolare per la macroeconomia, inventata da John Maynard Keynes in risposta alla Grande Depressione. Le prove di questa

    – di Martin Wolf

    • News24

    Paul Krugman risponde ai cittadini: i dazi, Trump e gli effetti sull'economia

    Una serie di domande da «uomo della strada» sul tema dei dazi fatti scattare da Trump su numerosi prodotti importati dalla Cina. Si scopre così che spesso - come nel manifatturiero o nell'hi-tech - l'effetto della barriera tariffaria ha effetti negativi anche per chi la innalza. Introdurre dazi

    – di Paul Krugman

1-10 di 1013 risultati