Le parole chiave

Patrimonio netto

Il patrimonio netto è il dato fondamentale per il calcolo dell'Ace (aiuto per la crescita economica) nelle società di persone. L'ammontare è da assumere secondo la nozione strettamente contabile, cioè la somma di capitale sociale, riserve di utili e riserve di capitale. Un esempio tipico di riserva contabile rilevante ai fini del calcolo è il saldo attivo da rivalutazione monetaria eseguita nel 2008 ai soli fini civilistici. Dal totale così determinato vanno sottratti i prelevamenti eseguiti dai soci durante l'esercizio.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Patrimonio netto
    • News24

    UniCredit in evidenza, per analisti il titolo sconta già l'aumento di capitale

    Unicredit in evidenza a Piazza Affari, dove i titoli dell'istituto hanno chiuso in rialzo del 2,13% a 2,3 euro (nuovo massimo post Brexit), facendo segnare una delle migliori prestazione del Ftse Mib. Sono passati di mano 190 milioni di pezzi, a fronte di una media di 148 milioni in un'intera

    – Paolo Paronetto

    • News24

    Gli asset bancari e il manico del coltello in mano ai compratori

    Tante manifestazioni d'interesse (a parole), poche pochissime offerte reali, tutte di operatori di private equity e tutte straniere. Non solo ma l'asta delle quattro good bank, le banche sane residuate e messe in vendita dopo le risoluzioni delle varie Etruria, Banca Marche, CariFe e Chieti,

    – Fabio Pavesi

    • News24

    I ricavi delle aziende tornano sopra i livelli pre-crisi

    Migliora la solidità delle società italiane che nel 2015 sono riuscite a fare ritornare i ricavi sopra i livelli pre-crisi grazie a un +2,7% sull'anno precedente. Sono anche riuscite ad aumentare il valore aggiunto, la produttività e la patrimonializzazione, mentre l'indebitamento continua a

    – Enrico Netti

    • Info Data

    Ecco la mappa delle banche a rischio. Le vulnerabilità in sei parametri

    La crisi bancaria non è solo italiana, ma Europea, declinata in varie sfaccettature. In Italia e in Portogallo i crediti pesano sui bilanci, in Germania e in alcuni Paesi nordici i derivati delle grandi banche spaventano i mercati, in Gran Bretagna la crisi immobiliare mette in allarme gli analisti. Sono sei i parametri da prendere in considerazione per capire la vulnerabilità delle banche. Il nodo della redditività Questo problema riguarda la politica a tassi zero varata dalla Bce. L'azzer...

    – Infodata

    • News24

    Eurozona ancora a rischio se si agita lo spettro bail-in

    L'Eurozona resta una unione monetaria e bancaria incompleta; questo la espone a shock idiosincratici capaci di mettere di nuovo a rischio la sua sopravvivenza. Forse non tutti, a Bruxelles come in influenti circoli di economisti, hanno ancora ben compreso che il detonatore di quella crisi può

    – Stefano Micossi

    • News24

    Da Berlino a Lisbona: ecco la mappa delle banche a rischio in Europa

    «Il Paese è tornato in affanno per una nuova crisi bancaria sistemica e per l'eccessivo debito». Si sbaglia di grosso chi pensasse che queste parole, scritte nella prima pagina di uno studio pubblicato ieri da Barclays, si riferiscano all'Italia: il Paese in questione è infatti il Portogallo. E'

    – Luca Davi

    • News24

    Il problema della Brexit non sono le sofferenze

    Cosa c'entra la Brexit con le sofferenze delle banche italiane? Poco o nulla visto che la montagna di crediti in sofferenza è stata accumulata negli anni e riguarda il passato. Piuttosto, visto che i mercati hanno sbagliato la scommessa sul "remain", la mina vagante è la massa dei derivati che

    – Antonella Olivieri

    • News24

    Dalle simulazioni niente aumenti a raffica

    Il risultato sugli stress test condotti su una cinquantina di grandi banche europee sarà comunicato il 29 luglio, ma non ci sarà alcun automatismo quantitativo che provochi ricapitalizzazioni di massa. Ciò non vuol dire che le cinque banche italiane della Penisola, ricomprese nel monitoraggio -

    – Antonella Olivieri

    • News24

    Le Borse scommettono sulle banche centrali

    Il Brexit fa meno paura. Soprattutto se per contrastare eventuali effetti negativi - la Bce ha stimato un calo dello 0,5% del Pil in Europa - le banche centrali sono pronte a mettere in atto altre misure espansive. Il che vuol dire altri soldi che per larga parte potrebbero essere assorbiti dal

    – Vito Lops

1-10 di 1799 risultati