Parole chiave

Wm / Reuters

World markets company’s / Reuters è un servizio operativo dal 1994 che offre tassi di cambio in diversi momenti della giornata. Gli indici sono costruiti con i dati provenienti direttamente da operazioni di mercato, applicando diverse tecniche di validazione sui tassi catturati e calcolati per fornire tassi spot precisi. Per questo si tratta di un indice molto utilizzato dagli operatori finanziari perché garantisce indipendenza, grazie all’utilizzo di dati da sorgenti altamente liquide, trasparenza e affidabilità.

Ultimo aggiornamento 20 aprile 2017

Ultime notizie su Wm / Reuters
    • News24

    Borse, clima da fine della festa. Ecco i segnali di un cambio di umore

    Il clima che si respira in Borsa è quello della festa di laurea. Quando si balla, si beve e ci si diverte, ma nel cuore si sa che dal giorno dopo inizia un'avventura più difficile. Le società di tutto il mondo stanno infatti approfittando di questi primi mesi del 2018 per quotarsi in Borsa (le Ipo

    – di Morya Longo

    • News24

    Il Dow Jones supera i 20mila punti

    «Great!#Dow20K» è il tweet con cui Donald Trump ha salutato il raggiungimento di quota 20mila da parte del Dow Jones: un traguardo puramente simbolico che l'indice di New York ha superato anche, ma non solo, grazie all'arrivo della Casa Bianca del candidato più inatteso. Più di un mese è in fin dei

    – Maximilian Cellino

    • News24

    Valute, nuove regole anti-frode

    Tra di loro, nelle chat sulla rete, si chiamavano «Il cartello», «Il club dei banditi» o perfino «La mafia», con sprezzo delle regole e un certo senso di

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Scandali mercati / Front running

    L'ultimo filone di indagini e' affiorato soltanto nelle scorse settimane: ipotesi di front-running sulle piazze valutarie, un mercato tra i meno regolamentati

    • News24

    Londra «trema» sui cambi manipolati

    L'associazione bancaria ha annunciano le mosse per rendere più trasparente la determinazione del tasso interbancario - Possibili accordi tra trader per speculare sugli ordini dei clienti: il mercato vale 5mila miliardi di dollari

    – Dal nostro corrispondente Leonardo Maisano