Parole chiave

Unione bancaria

Il progetto di Unione bancaria è stato lanciato dai capi di Stato e di governo dell'Ue durante il vertice del giugno 2012. Il progetto, studiato per avere nuovi strumenti comuni con i quali affrontare eventuali crisi finanziarie sistemiche, prevede una vigilanza unica, affidata alla Banca centrale europea a partire dal 4 novembre 2016, dopo aver condotto un'analisi dettagliata sulle banche principali, un meccanismo unico di risoluzione per la ristrutturazione o liquidazione delle banche insolventi e un fondo ad hoc.

Il fondo di garanzia dei depositi (European deposit insurance scheme) serve a garantire in modo uniforme nella Ue i conti correnti, superando la frammentazione delle garanzie nazionali, rendendo le banche meno vulnerabili agli shock locali.

Ultimo aggiornamento 10 ottobre 2017

Ultime notizie su Unione bancaria
    • News24

    Riforme e dialogo a difesa dei valori europei

    Mancano ancora otto mesi dalle elezioni europee del maggio 2019. Ma da quando, alla fine dello scorso agosto, il ministro dell'Interno e vicepremier italiano Matteo Salvini e il capo del governo ungherese Viktor Orbán hanno annunciato il loro patto per la formazione di un "asse sovranista", in

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    I nuovi pericoli sono nelle «banche ombra»

    Malgrado il percorso dell’Unione bancaria europea non sia affatto concluso, la solidità del sistema bancario dell’Eurozona sotto le nuove regole post-Lehman è diventata un mantra per tutti gli esponenti di spicco della nomenklatura tecnico-politica di Francoforte e Bruxelles: «Il sistema finanziario e bancario dell’Eurozona - è la tesi di Sabine Lautenschläger, che con la collega Danièle Nouy si è conquistata l’appellativo di Lady di ferro della Bce per...

    – di Alessandro Plateroti

    • Agora

    Se le divisioni politiche nella Ue si scaricheranno sull'euro saranno guai

    Il voto dell'Europarlamento contro l'Ungheria di Victor Orban per rischio di violazione dello Stato di diritto (non contro gli ungheresi), potrebbe produrre fatti politici rilevanti anche se la procedura per arrivare alla sanzione 'bazooka', cioè la sospensione del diritto di voto in Consiglio, sarà bloccata nella fase finale perché occorre l'unanimità. La Polonia, essa stessa sotto tiro per gli stessi motivi per cui è sotto tiro l'Ungheria, ha già anticipato che metterà il veto. E' sul Partito ...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    • News24

    Il fardello di un'unione solo a metà

    L’Unione bancaria è stata avviata, ma non completata perché l’assicurazione dei depositi (e la realizzazione di un’istituzione come la Fdic) è rinviata a data da destinarsi.

    – di Marco Onado

    • News24

    Vigilanza, Paesi in ordine sparso

    Mentre si avvicina il decimo anniversario dell'inizio della crisi finanziaria mondiale, una marea di revisioni retrospettive si sta abbattendo su di noi. Molte di loro proveranno a rispondere alla Grande domanda: il sistema finanziario è stato radicalmente riformato, così da impedire il ripetersi

    – di Howard Davies

    • News24

    Una lezione imparata solo a metà

    In Europa, l’Unione bancaria resta incompiuta mentre non pare che a Wall Street e nella City le prassi quotidiane siano molto cambiate.

    – di Gianni Toniolo

    • Econopoly

    Doom loop, la zavorra dei titoli di Stato che affonda le banche. Come se ne esce?

    Oltre tremila punti, circa il 24%, è quanto ha perso l'indice di Borsa delle banche italiane dal 15 maggio scorso, da quando il rendimento dei titoli di Stato italiani ha iniziato la recente corsa verso l'alto. Il legame inverso tra il rendimento dei buoni del Tesoro ed il valore di Borsa delle banche italiane è qualcosa che è possibile rilevare ormai da diversi anni e che si sostanzia in ciò che è comunemente chiamato "doom-loop" (circolo vizioso) tra banche e titoli di debito pubblico. Un circ...

    – Francesco Lenzi

    • News24

    Berlino taglia ancora il suo debito e dall'Italia vuole di più

    Un’Italia che responsabilmente mantiene la barra dritta nel 2018 e 2019 solo per poi abbandonare il “sentiero stretto” negli anni a seguire, con uno spread ballerino (con un aumento dalla formazione del Governo che rischia di mettere a regime un rincaro della spesa sugli interessi di almeno 2 miliardi l’anno) e una crescita in calo, non consentirà alla Germania di convincere gli altri “core” ad andare avanti con l’Unione bancaria e con i progetti di...

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Europa scoraggiata da Wall Street. Focus su Fca, male Buzzi

    Seduta in generale calo per le Borse europee, scoraggiate nel finale dal ribasso di Wall Street, con Milano in discesa dello 0,4%, Parigi in discesa dello 0,56%, Francoforte dello 0,62% e Madrid dello 0,4%. Ha tenuto meglio Londra, attorno alla parità (segui qui l''andamento degli indici). A

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Perché rischio sovrano e bancario sono sempre connessi

    In mancanza di sostanziali progressi verso l'unione bancaria, il nesso fra rischio sovrano e rischio bancario rimane un serio elemento di preoccupazione.

    – di Lorenzo Codogno e Giampaolo Galli

1-10 di 1852 risultati