Parole chiave

Tari

La tassa sui rifiuti (Tari) è la tassa relativa alla gestione dei rifiuti in Italia. La tassa è destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore. È stata introdotta il 27 dicembre 2013 con la legge di stabilità per il 2014in so stituzione delle precedenti Tariffa di igiene ambientale (Tia) e Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (Tarsu) e Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (Tares).

Ultimo aggiornamento 02 agosto 2016

Ultime notizie su Tari
    • News24

    Rimborsi Tari ancora in stand by, ecco a cosa fare attenzione

    Continua a tenere banco la questione relativa al rimborso della quota variabile Tari illegittimamente applicata alle pertinenze delle abitazioni, dopo la recente pronuncia della Corte dei Conti della Lombardia che consente di coprire i rimborsi con... Ricordiamo che ad ottobre dello scorso anno, dopo una risposta ad interrogazione parlamentare, è scoppiato un vero e proprio «caso Tari» che ha provocato un clamore mediatico di notevoli dimensioni, costringendo ad intervenire le associazione dei...

    – di Giuseppe De Benedetto

    • News24

    I 500 Comuni che riciclano meglio i rifiuti: parola di Legambiente

    A dispetto dei luoghi comuni sugli italiani e nonostante le foto oscene di cassonetti che traboccano di spazzatura, l'Italia è fra i Paesi più virtuosi al mondo in fatto di raccolta differenziata e di riciclo. Sono diventati più di 500 i Comuni "ricicloni" nei quali Legambiente ha rilevato il

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Imu e Tasi, cosa devi fare (e quanto ti costa) se paghi in ritardo

    Chi non paga o paga in ritardo l'Imu (imposta municipale sugli immobili), la Tasi (tassa sui servizi indivisibili), o la Tari (tassa rifiuti) può avvalersi del ravvedimento. Si può fruire del "perdono" anche se è stato pagato meno del dovuto. E' infatti possibile sanare queste dimenticanze od

    – di Salvina Morina e Tonino Morina

    • News24

    TASI 2018: acconto

    Adempimento: NB: la scadenza è originariamente fissata al 16/6 (nel 2018 un sabato) e slitta al 18/6.Scade oggi il termine per il pagamento dell'acconto, pari al 50% di quanto dovuto; l'acconto TASI dovrà essere versato per gli immobili diversi dall'abitazione principale (seconde case, beni

    – Scadenziario

    • News24

    Imu e Tasi: come districarsi tra aliquote, esenzioni e particolarità

    Il 18 giugno è questione di giorni ma, oltre alla regole generali (tutte reperibili nel focus del Sole 24 Ore del 23 maggio, disponibile in pdf), le eccezioni sono moltissime. Insomma, per il calcolo, per pagare il giusto e senza rischiare sanzioni (la stampa del modello F24 direttamente dai siti

    – di Giuseppe Debenedetto, Saverio Fossati, Luigi Lovecchio e Pasquale Mirto

    • News24

    Troppi rifiuti in strada? La Tari si paga al 50%

    A volte succcede. A volte Davide può avere la meglio su Golia e un cittadino può vedere riconosciute le proprie ragioni, anche se prima è dovuto passare da un contenzioso tributario. E' quello che è accaduto a un contribuente che si è visto riconoscere dalla Commissione tributaria provinciale (Ctp)

    – di Giovanni Parente

    • News24

    Fimaa: nelle grandi città prezzi in lieve ripresa. Ma la media italiana è negativa

    Continua la lenta ripresa del residenziale, ma manca ancora lo sprint ormai atteso da (troppo) tempo, soprattutto a causa del peso fiscale. Acquisti quindi ancora in aumento con prezzi che (con l'eccezione di alcune grandi città) lasciano ancora qualcosa sul terreno. E' il quadro che emerge da una

    – di Emiliano Sgambato

    • News24

    Speciale, le piante del bonus verde e l'Imu-Tasi delle seconde case

    Che cosa si può far rientrare nel bonus verde e che cosa no, tra piante, balconi e giardini? E quali sono le regole e le eccezioni per i proprietari di seconde case che si apprestano a pagare l'acconto di Imu e Tasi? A queste domande risponde lunedì lo speciale sulla casa del Sole 24 Ore in edicola

    • News24

    Tassa sui rifiuti, dopo 12 anni la Cassazione dà ragione al cittadino

    Il presupposto impositivo della TIA - tariffa di igiene ambientale, ovvero il sistema di finanziamento comunale della gestione dei rifiuti e della pulizia degli spazi comuni, oggi sostituita dalla TARI - tassa relativa alla gestione dei rifiuti, è costituito dalla presenza di locali idonei alla

    – di Andrea Alberto Moramarco

1-10 di 556 risultati