Parole chiave

Tapering

Con il termine tapering si fa riferimento al processo di rallentamento del ritmo di acquisti mensile dei titoli di Stato (noto come Quantitative easing) da parte di una banca centrale. La parola Tapering è stata utilizzata per la prima volta nel 2013 dall'allora numero uno della Federal Reserve, Ben Bernanke, quando decise di alleggerire la fase di QE. Il termine Tapering non deve essere confuso con il “Tightening”, parola che invece sta a indicare un restringimento delle condizioni di politica monetaria, solitamente attraverso un aumento graduale dei tassi di interesse.

Ultimo aggiornamento 30 novembre 2017

Ultime notizie su Tapering
    • News24

    Mutui, perché la fine del Qe non danneggerà i prestiti alle famiglie

    Una Bce più colomba del previsto (difatti ha allungato a dicembre la scadenza del quantitative easing, proiettando uno scenario di tassi invariati almeno fino all'estate 2019 e in ogni caso bassi a lungo) tocca da vicino anche i portafogli di risparmiatori e mutuatari. Del resto, che la decisione

    – di Maximilian Cellino e Vito Lops

    • News24

    Euro area, «indice delle sorprese» a picco (-100). Così porre fine al Qe è dura

    La ripresa dell'Eurozona sta perdendo slancio. Nei primi tre mesi del 2018 il Pil è cresciuto dello 0,3%, in netto calo rispetto al +0,7% del trimestre precedente. Il rallentamento dell'espansione è dovuto a un calo della domanda estera a fronte di consumi interni che invece restano solidi.

    – di Vito Lops

    • News24

    Mutui, perché l'Euribor che sale non fa aumentare le rate

    Dai minimi di maggio i future sull'Euribor sono saliti di oltre 20 punti base. Ma i mutuatari che hanno legato la rata al tasso variabile (agganciato all'andamento dell'Euribor) non devono temere aumenti immediati. Perché non bisogna confondere i contratti future sull'Euribor con il fixing

    – di Vito Lops

    • News24

    Bce vicina all'annuncio della fine del Qe. E l'Euribor comincia a salire

    A Riga in trasferta il 14 giugno o a Francoforte in casa il 26 luglio? Il mercato conta i giorni e scommette sul grande annuncio sulla fine del QE della Banca centrale europea, annuncio atteso in una di queste due date di riunione del Consiglio direttivo con la conferenza stampa del presidente e

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Bce, perché la riduzione negli acquisti di BTp italiani è una «fake news»

    Dal nostro corrispondente a FRANCOFORTE - L'allargamento dello spread BTp-Bund a colpi di decine di punti base, l'ascesa dell'intera curva dei rendimenti dei titoli di Stato italiani con un accenno di tendenza a invertirsi e la volatilità dei prezzi saliti sulle montagne russe sono tutti fenomeni

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Perché il rischio sui BTp a breve termine si è impennato in poche ore

    Lo spread, certo! Ma ancora di più è utile guardare al rendimento dei Titoli di Stato italiani. Ebbene: qui c'è una dinamica importante. Quale? Il tasso delle scadenze più brevi è in aumento. E non solo. Tra due Titoli, in serata, c'è stata l'inversione dell'inclinazione della curva. Il rendimento

    – di Vittorio Carlini

    • News24

    BTp, ecco il piano Bce di riduzione degli acquisti di titoli di Stato

    «Non ci sono compratori». «E la Bce?» «Ha comprato stamattina, sul presto in apertura, ma per importi ridottissimi. Poi più nulla». «E gli italiani, non hanno comprato?» «No». Questo il dialogo tra traders in chiusura del lunedì nero dei BTp, 21 maggio, quando nel giro di una manciata di minuti i

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Bund sempre più rari, ecco le mosse Bce che anticipano la stretta sul Qe

    Ricordate il tema della scarsità dei titoli di Stato a disposizione della Bce per completare il piano di riacquisti? Qualche mese fa era un tema molto gettonato fra analisti, investitori e tutti coloro che commentano la politica monetaria dell'istituto di Francoforte. Poi però è passato

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Dazi, riforma Ue, fine del Qe: le tre minacce alla crescita europea

    FRANCOFORTE - I rischi sulle prospettive di crescita che finora la Bce ha descritto «bilanciati» nella zona dell'euro iniziano a mostrare qualche segno di affaticamento, la fiducia si è incrinata, l'inflazione fatica e già il mercato si interroga, senza tuttavia particolari angosce, sull'entità di

    – di Isabella Bufacchi

1-10 di 889 risultati