Le parole chiave

Subprime

I subprime sono mutui concessi a soggetti che hanno avuto problemi pregressi nella propria storia di debitore: finanziamenti a soggetti privi di garanzie patrimoniali

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Subprime
    • News24

    Dubai chiude la crisi di Palm Island

    Correva l'anno 2005: le superstar David Beckam e la di lui consorte Victoria Adams (una delle ex Spice Girls) comprano casa a Dubai: una delle ville super-lusso a Palm Island, isola artificiale a forma di palma, emblema dello sfarzo degli Emirati. La notizia fa il giro del mondo: i Beckham sono la

    – Simone Filippetti

    • News24

    Ritornare al mattone nell'era dei tassi zero

    Negli Stati Uniti, dove l'erogazione scriteriata di mutui a creditori poco solvibili ha dato origine al bubbone dei mutui subprime .

    – di Andrea Franceschi

    • News24

    Il vento populista che soffia sul mondo

    Quindici anni non sono bastati a sconfiggere il terrorismo islamico (Torri gemelle, 2001), 10 anni non sono bastati a uscire dalla crisi (mutui subprime, 2007).

    – di Luca Ricolfi

    • Info Data

    Lusso, bilanci e listini a confronto

    Il motivo principale in questo caso fu la crisi economico-finanziaria innescata dal disastro dei mutui subprime negli Stati Uniti e dal fallimento, nel settembre 2008, di Lehman Brothers.

    – Infodata

    • News24

    Il gran ritorno delle ABS dopo la gogna dei subprime

    Lo stesso può dirsi per le cartolarizzazioni: cadute in disgrazia con la crisi subprime, tornano in auge per aiutare a sciogliere il nodo delle sofferenze. ... Le ABS sono strumenti d'investimento neutri, né buoni né cattivi: sono stati messi alla gogna per anni e soprannominati in modo dispregiativo "salsicce tossiche" (solo nella categoria mortgage-backed securities i bond, non tutti, persero il rating "AAA" e solo alcuni andarono in default a causa dei mutui americani subprime).

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Il gran ritorno delle Abs

    Lo stesso può dirsi per le cartolarizzazioni: cadute in disgrazia con la crisi subprime, tornano in auge per aiutare a sciogliere il nodo delle sofferenze. ... Le ABS sono strumenti d'investimento neutri, né buoni né cattivi: sono stati messi alla gogna per anni e soprannominati in modo dispregiativo "salsicce tossiche" (solo nella categoria mortgage-backed securities i bond, non tutti, persero il rating "AAA" e solo alcuni andarono in default a causa dei mutui americani subprime).

    – Isabella Bufacchi

    • Info Data

    Scopri il rendimento dei titoli di Stato e la storia finanziaria degli ultimi 14 anni

    Due, sotto quest'ultimo aspetto, sono i momenti veri di discontinuità in questi ultimi quasi 15 anni: il primo risale alla primavera del 2008, la Lehman Brothers sarebbe fallita soltanto sei mesi più tardi, ma la crisi poi definita "del secolo", quella provocata dai subprime (i mutui rischiosi concessi con manica troppo larga dalle banche statunitensi) era già deflagrata.

    – Maximilian Cellino

    • News24

    Se l'ultimo della classe diventa primo

    Il sistema bancario europeo nel suo complesso, sia pur se più capitalizzato rispetto ai tempi della crisi subprime e più resistente agli shock rispetto allo stress test del 2014, deve ora sapersi riproporre al mercato come fonte di redditività, con azioni che distribuiscono dividendi non perdite, con nuovi modelli di business rimodulati al passo con i tempi, un taglio drastico ai costi, maggiori investimenti in tecnologia avanzata, meno sofferenze (sfiorano i 1000 miliardi in Europa) e meno...

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Doppia garanzia pubblico-privato

    Una garanzia pubblica, le Gacs rilasciate dallo Stato sulle tranche senior della cartolarizzazione dei non-performing loans del Montepaschi. E una garanzia privata, quella di JP Morgan che lancia l'idea del prestito-ponte e che si impegna per prima a sottoscrivere il finanziamento che anticiperà al

    – Isabella Bufacchi

    • News24

    L'economista migliore ha le scarpe sporche

    All'indomani della rivoluzione iraniana nel 1979, il ministro degli Esteri del Regno Unito ordinò un 'indagine interna segreta con l'obiettivo di scoprire perché i diplomatici britannici non fossero riusciti a prevederla. Uno dei motivi, così accertò il rapporto, era che l'ambasciata a Teheran

    – Sarah O'Connor

1-10 di 2407 risultati