Le parole chiave

Spending review

Il suo significato letterale è “revisione della spesa”, intesa come spesa pubblica. Ne fanno parte le procedure che analizzano le tendenze della spesa e l'efficacia degli interventi che la compongono, al fine di attuarne una razionalizzazione. Introdotta in Italia nel 2007 dall’allora ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa, la spending è tornata d’attualità a partire dal 2012 con il Governo Monti e resta tutt’ora all’ordine del giorno

Ultimo aggiornamento 16 aprile 2016

Ultime notizie su Spending review
    • News24

    Inps, stop del Lavoro alla riforma Boeri

    Il piano di riorganizzazione dell'Inps varato dal presidente Tito Boeri nei mesi scorsi con alcune "determinazioni" in parte subito esecutive ha incassato ieri uno stop del ministero del Lavoro. Un parere articolato di 14 pagine, quello del ministero vigilante sulle attività dell'Istituto, che

    – di Davide Colombo

    • News24

    Clausole salvaguardia

    Il Governo ha già assicurato che non scatteranno le clausole di salvaguardia, vale a dire gli aumenti Iva che nel 2017 valgono circa 15,1 miliardi a garanzia di mancate coperture. Una parte delle risorse per dinnescarle dovrebbe arrivare dalle misure di contrasto dell'evasione (4 miliardi) a cui si

    • News24

    Produttività l'unica bussola che conta

    I numeri e le date: contano di più i primi o le seconde? Sulla carta, se è vero che la Nota di variazione al Documento di economia e finanza (Def) non rappresenta di sicuro un testo sacro, è altrettanto un fatto che questo necessario passaggio apre la stagione di bilancio autunno-inverno. Il

    – di Guido Gentili

    • News24

    Lotta all'evasione, 2 miliardi dall'Iva oltre 1,5 dalla voluntary-bis

    Una nuova stretta sull'evasione Iva che potrebbe valere fino a 2 miliardi di euro. Somma, se aggiunta al miliardo e mezzo e passa di maggiori entrate stimate con la riedizione della voluntary disclosure, che porterebbe a 3,5-4 miliardi complessivi la dote da iscrivere nella prossima legge di

    – di Marco Mobili e Marco Rogari

    • News24

    Def: 0,4% di deficit fuori-Patto per terremoto e migranti

    Da 0,3 a 0,4 punti di Pil. Tanto dovrebbero valere per il 2017 la spinta delle riforme in via di attuazione, a partire da quella della pubblica amministrazione, e delle misure da inserire nella prossima legge di bilancio per dare più forza agli investimenti. Almeno sulla base del nuovo scenario

    – di Marco Rogari

    • News24

    Partecipate, entra in scena il «salary cap»

    Con l'entrata in vigore, venerdì scorso, 23 settembre, del decreto sulle società partecipate (il decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175) è scattato anche il conto alla rovescia per la piena attuazione della riforma. Sono molti, infatti, i termini ai quali si dovranno adeguare le società

    – Stefano Pozzoli

    • News24

    Manovra 2017

    Il varo a metà ottobreDal nuovo quadro macro-economico tracciato con la NaDef dipenderà l'entità e anche la composizione della prossima legge di bilancio che sarà varata a metà ottobre. Al momento la manovra viaggia tra i 23 e i 26 miliardi, almeno 8-9 dei quali dovranno essere assicurati da

    • News24

    A chi conviene lo status quo

    Perotti è stato un personaggio televisivo molto apprezzato e per questo è stato chiamato a fare il commissario alla spending review dopo l'abbandono di Cottarelli. Non lo diciamo per sminuirlo, ma solo per tener conto delle inevitabili dinamiche che hanno portato alla sua nomina e poi alle sue

    – di Paolo Pombeni

1-10 di 3969 risultati