Parole chiave

Riscossione in pendenza di giudizio

In pendenza di giudizio la riscossione frazionata dei tributi consente di evitare che il contribuente possa subire un danno dall’esazione di somme al vaglio dei giudici tributari.

Sono iscritti a ruolo: almeno un terzo della maggiore imposta accertata dopo la presentazione del ricorso; i due terzi della maggiore imposta decisa dalla Ctp, al netto della prima iscrizione; i tre terzi della maggiore imposta decisa dalla Ctr, al netto delle prime due iscrizioni.

Ultimo aggiornamento 25 settembre 2017

Ultime notizie su Riscossione in pendenza di giudizio
    • News24

    Chiusura liti, entro il 10 ottobre vanno depositati la domanda e la copia del versamento

    Ultime ore per chi intende chiudere le liti pendenti col Fisco. Domani lunedì è l'ultimo giorno per presentare la domanda e pagare la prima o unica rata per la definizione agevolata delle liti. La difficoltà maggiore da superare è quella del calcolo degli interessi, che spetta al contribuente, è

    – di Salvina Morina e Tonino Morina

    • News24

    Il vademecum

    LE CINQUE REGOLE PER LA CHIUSURA DELLE LITI1) Notifica al 24 aprileCon la chiuura delle liti pendenti, la cui domanda si deve presentare entro domani 2 ottobre 2017, il contribuente dovrà pagare gli importi indicati nell'atto impugnato che hanno formato oggetto di contestazione in primo grado e gli

    • News24

    Nona regola: scomputare quanto già versato

    Dagli importi dovuti per la chiusura della lite si scomputano quelli già versati per effetto delle norme vigenti in materia di riscossione in pendenza di giudizio, nonché quelli dovuti per la definizione agevolata, cosiddetta rottamazione cartelle. Esclusi solo quelli di spettanza dell'agente della

    • News24

    Fisco, la «bussola» per la chiusura delle liti

    Con la domanda entro il 30 settembre 2017 il Fisco vuole tutte le imposte. Con la chiusura delle liti pendenti, la cui domanda si dovrà presentare entro il 30 settembre 2017, il contribuente dovrà pagare tutti gli importi indicati nell'atto impugnato che hanno formato oggetto di contestazione in

    – di Salvina Morina e Tonino Morina