Le parole chiave

Ricevuta di presentazione

Il documento che comprova l'avvenuta presentazione telematica della dichiarazione è la ricevuta generata dal sistema Entratel e inviata al soggetto che ha trasmesso il file telematico. Tale documento deve essere consegnato dall'intermediario al contribuente, entro 30 giorni dall'invio. La ricevuta non può essere sostituita dall'impegno a trasmettere e, in caso di mancato adempimento, al contribuente saranno comunque irrogate le sanzioni per la mancata o tardiva presentazione della dichiarazione.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Ricevuta di presentazione
    • News24

    Lettere d'intento, fornitore «blindato»

    La sanzione relativa alle lettere d'intento non si applica al fornitore anche per le violazioni precedenti al gennaio 2015, ossia all'entrata in vigore del

    – di Giovanni Parente

    • News24

    Casa, check-list in dieci mosse per gli sconti

    Se è obbligatoria la notifica preliminare all'Asl sulle condizioni di sicurezza nei cantieri (in caso operino più imprese o una sola impresa se l'intervento dura più di 200 giorni/uomo), occorre verificare il possesso della ricevuta di presentazione all'Asl della comunicazione

    – Cristiano Dell'Oste

    • News24

    Cambia anche la rendita catastale

    Con lo stesso mezzo l'ufficio, verificata la correttezza formale di ogni unità dichiarata, trasmette in automatico la ricevuta di presentazione e, da quel momento, il possessore potrà utilizzare i nuovi dati catastali per ogni necessità, sia civilistica (trasferimento di proprietà, divisone, conferimenti, successione) che fiscale (denuncia dei redditi, Imu).

    – Franco Guazzone

    • News24

    Possibile regolarizzare due badanti part time

    L'extracomunitario in possesso della ricevuta di presentazione della domanda di emersione può fare un breve ritorno al paese di origine e rientrare poi in Italia?

    • News24

    Nel 730 lo sconto sugli straordinari

    Per poter fruire del rimborso il contribuente deve presentare al soggetto che presta l'assistenza fiscale - oltre al modello Cud 2011 - anche il Cud e la dichiarazione dei redditi con la relativa ricevuta di presentazione degli anni in cui sono stati percepiti i compensi non assoggettati a tassazione sostitutiva.

    – Gianluca Dan