Parole chiave

Recessione

È una fase dell’economia caratterizzata da livelli di attività produttiva più bassi di quelli che si potrebbero ottenere usando completamente ed in maniera efficiente tutti i fattori produttivi a disposizione. Tecnicamente si parla di recessione quando il Prodotto interno lordo, di un Paese o di un’area economica definita, diminuisce per almeno due trimestri consecutivi. La fase di recessione più grave dell’economia mondiale si è avuta a partire dal 2007 con la crisi finanziaria iniziata negli Stati Uniti e seguita dal 2010 dalle difficoltà dell’Area euro.

Ultimo aggiornamento 05 agosto 2016

Ultime notizie su Recessione
    • Info Data

    La Germania cancella la crisi. Il ritorno della locomotiva

    In un senso non banale: manca poco perché il pil tedesco ritorni al livello che avrebbe comunque raggiunto in assenza della grande recessione. ... Se non ci fosse stata la grande recessione, nel terzo trimestre del 2017 avrebbe potuto raggiungere, senza tener conto delle oscillazioni cicliche, quota 742,5 miliardi di euro. ... Nel terzo trimestre di quest'anno il pil ha toccato 2.590 miliardi, ma se non ci fosse stata la Grande recessione avrebbe dovuto raggiungere quota 3.042 miliardi.

    – Infodata

    • News24

    La Germania «cancella» la crisi

    In un senso non banale: manca poco perché il pil tedesco ritorni al livello che avrebbe comunque raggiunto in assenza della grande recessione. ... Se non ci fosse stata la grande recessione, nel terzo trimestre del 2017 avrebbe potuto raggiungere, senza tener conto delle oscillazioni cicliche, quota 742,5 miliardi di euro. ... Nel terzo trimestre di quest'anno il pil ha toccato 2.590 miliardi, ma se non ci fosse stata la Grande recessione avrebbe dovuto raggiungere quota 3.042 miliardi.

    – Riccardo Sorrentino

    • News24

    Ora la politica si dimostri all'altezza

    Ma se non vincere è ammissibile (anche nel calcio, pur di non fischiare l'inno degli avversari), per riportare la produttività, unica chiave per la crescita sostenibile della ricchezza e del benessere, a livelli consoni alle attese dei cittadini e soprattutto alle esigenze di chi più ha sofferto durante la Grande Recessione non basta neanche partecipare.

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Perché ogni economista dovrebbe leggere il «Piccolo Principe»

    Caro Dal Prà, è vero, negli ultimi dieci anni - dalla Grande recessione del 2008-2009 all'ondata di populismo che ha investito i sistemi economici e politici di tanti Paesi - la scienza economica ha dovuto rivedere tanti assiomi e tante convinzioni... La rivalutazione di John Maynard Keynes non si ferma al fatto che, nolenti o volenti, i Governi hanno dovuto mettere in atto politiche keynesiane per contrastare la recessione; si allarga alla vasta concezione che il grande economista aveva...

    – di Fabrizio Galimberti

    • Econopoly

    Il Pil va però la crisi ci è costata 280 miliardi (e non passerà tanto in fretta)

    ...periodo delle due recessioni, 2008-09 e 2012-13. ... Il caso della Germania si distingue dagli altri in quanto il Pil tedesco si è di fatto riportato rapidamente sul trend pre-crisi grazie al rapido recupero delle perdite della recessione 2008-09 e alla tenuta dell'economia tedesca nel 2012-13.

    – Econopoly

    • News24

    Il Fisco e la doppia eredità della recessione

    Qualsiasi imprenditore, lavoratore e professionista italiano potrebbe dirvi che le imposte sono alte. E i dati dell'Istat e della nota di aggiornamento al Def certificano che nel 2017 la pressione fiscale sul Pil rimarrà più elevata rispetto ai livelli pre-crisi: 42,6% (al lordo del bonus 80 euro,

    – Cristiano Dell'Oste

    • News24

    Npl, le banche accelerano: 60 miliardi in uscita

    Il 12% medio di Npe ratio del nostro paese - eredità di una doppia recessione - ci vede nella classifica del credito malato quarti dietro a Grecia, Cipro, Portogallo e Slovenia.

    – di Luca Davi e Marco Ferrando

1-10 di 13298 risultati