Parole chiave

Politiche attive

Le politiche attive del lavoro hanno l’obiettivo di favorire il reinserimento nel ciclo produttivo dei lavoratori che hanno perso l’occupazione, tramite la profilazione delle loro caratteristiche, l’eventuale riqualificazione delle competenze acquisite in base alle richieste del mercato e l’incontro tra domanda e offerta di occupazione. Finora le politiche attive sono state il punto debole del sistema di assistenza per i disoccupati

Ultimo aggiornamento 21 dicembre 2016

Ultime notizie su Politiche attive
    • News24

    Cuneo, apprendistato e lavoro 4.0: il governo «allarga» gli incentivi

    L'idea del governo è inserire una "norma di principio" nella manovra; e poi lasciar gestire i due interventi ad Anpal, l'Agenzia nazionale per le politiche attive, guidata da Maurizio?Del Conte, attraverso l'utilizzo di fondi Ue. ... Il "pacchetto lavoro" atteso in manovra si completa, poi, con altri tre interventi: si apre a una nuova modalità di gestione delle ristrutturazioni aziendali (che poi sfociano in licenziamenti collettivi), anticipando il ricorso alle politiche attive per favorire la...

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Ape sociale, troppe domande respinte

    Secondo il patronato della Cgil, «il lavoratore che abbia reso la propria disponibilità all'attività lavorativa e alla partecipazione alle politiche attive, come vuole la norma, e che abbia i requisiti contributivi e anagrafici per l'Ape sociale (63 anni di età e 30 anni di contributi) ha diritto a tale indennità».

    – di Giorgio Pogliotti

    • News24

    Tra neotaylorismo e prosperità condivisa

    Certo, Beck non vede questi scenari come gli unici possibili: esistono anche le logiche dell'accompagnamento alla trasformazione del lavoro, di stampo nord-europeo, con politiche attive orientate a una presa in carico collettiva delle necessità di ciascuno nel percorso di adattamento al nuovo scenario.

    – di Luca De Biase

    • News24

    Lavoro, produttività in caduta nel 2016

    Inoltre va considerato l'ambiente sfavorevole per gli investimenti delle imprese, dipeso dalle mancate riforme che hanno influito negativamente anche prima del 2008, sul fronte della Pa, della giustizia, della scuola, dell'università e delle politiche attive.

    – di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

    • News24

    Il 27% dei lavoratori non ha competenze per le mansioni che svolge in azienda

    tagliare in maniera permanente il cuneo che grava sui datori (per aumentare la buona occupazione); incentivare i docenti con bonus monetari o promozioni di carriera (per migliorare la qualità dell'insegnamento nei territori); valorizzare l'istruzione tecnica, compresa quella superiore (che crea posti di lavoro); rilanciare politiche attive e misure di conciliazione vita-lavoro (per aiutare disoccupati e famiglie).

    – di Claudio Tucci

    • News24

    L'Italia ha «pochi laureati»? Siamo il Paese che investe meno sui giovani

    ...dalla Germania) e politiche attive di inserimento nel lavoro (appena lo 0,36% del Pil, contro uno standard internazionale dello 0,57%). ... La spesa (inesistente) in politiche attive Un tasto anche più dolente è quello delle politiche attive, le misure per un inserimento diretto della forza lavoro (il contrario di quelle passive, basate sui sussidi).

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Bonus da 600 euro e reddito integrativo: ecco cosa offrono Francia, Germania e Danimarca

    Va detto però che la rete di protezione sociale danese è dispiegata in maniera abbastanza omogenea, con una prevalenza della spesa in pensioni (10,1%) bilanciata appunto da investimenti in famiglia (3,7% del Pil) nonché da politiche attive sul... In Italia le proporzioni sono un po' diverse:?13,7% della spesa sociale in pensioni, 1,4% per la famiglia e appena lo 0,4% in politiche attive.

    – di Alberto Magnani

1-10 di 1174 risultati