Le parole chiave

Permuta

Esiste già nel codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 163/2006, articolo 53, commi 6 e seguenti) la possibilità per un'amministrazione di pagare il corrispettivo dovuto a un appaltatore mediante la cessione di un bene pubblico. Questo va ovviamente specificato a monte nel bando di gara. Ora è allo studio l'estensione esplicita di questa facoltà alle concessioni di lavori pubblici. L'ente pubblico interessato alla realizzazione di un'opera che non si ripaga interamente il costo di costruzione con il cash flow potrà cedere un immobile o la sua gestione così da incrementare il cash flow atteso.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016