Parole chiave

Ocse

L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico è un'organizzazione internazionale di studi economici per i Paesi membri, aventi in comune un sistema di Governo di tipo democratico e un'economia di mercato (la Cina non ne fa parte). L'organizzazione svolge prevalentemente un ruolo di assemblea consultiva per la risoluzione dei problemi comuni, l'identificazione di pratiche commerciali e il coordinamento delle politiche locali e internazionali dei Paesi membri. L'Ocse conta 34 Paesi membri e ha sede a Parigi. L'organismo fu fondato nel 1948, inizialmente come Organizzazione per la cooperazione economica europea, nell'ambito del Piano Marshall. Nel 1960 si giunse, a Parigi, a una nuova convenzione da cui nacque l'Ocse, con l'adesione, tra gli altri, di Canada e Usa e poi Giappone.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Ocse
    • Info Data

    Quanto investono le aziende europee in ricerca e innovazione?

    Gli investimenti in ricerca e l'innovazione delle imprese europee sono paragonabili a quelli del resto del mondo? La risposta sembra essere no. Recentemente la Comunità Europea ha pubblicato un rapporto dal titolo Science, Research and Innovation Performance of the EU 2018, che fa il punto su alcuni aspetti del panorama degli investimenti in Ricerca e Innovazione da parte delle aziende europee. Il rapporto non discute dunque su ricerca pubblica vs ricerca privata, ma sulla tendenza da parte dell...

    – Cristina Da Rold

    • Info Data

    Chi corre e chi resta indietro in Europa. Confronta le province italiane

    A voler tracciare una rotta dettagliata - provincia per provincia - della crescita economica, scopriamo che gli ultimi dati resi da poco disponibili da Eurostat arrivano fino al 2015. Il numero tondo consente di fare un confronto dal 2000 in avanti - cinque anni per volta - e capire come si è evoluta la situazione degli europei in generale e degli italiani in particolare. Recessione recente a parte, emergono tendenze di lungo periodo che mostrano con molta chiarezza in che direzione ci stiamo mu...

    – Davide Mancino

    • Info Data

    Adolescenti stranieri a scuola: in Italia sono pochi e poco integrati

    Le migrazioni stanno cambiando profondamente la composizione delle classi: oggi un 15 enne su 4 in Europa è straniero o è figlio di genitori non nativi. Tuttavia, molto c'è ancora da fare per appianare il gap fra nativi e immigrati, sia in termini di risultati ottenuti a scuola che di motivazione, ansia di non farcela e soddisfazione complessiva rispetto alla propria vita. In Italia, nonostante abbiamo i tassi di adolescenti stranieri più bassi rispetto alla maggior parte dei paesi europei, sia...

    – Cristina Da Rold

    • News24

    Di Maio dice che non dobbiamo emigrare. Ma gli italiani «in fuga» sono quasi triplicati in 10 anni

    Nel 2017 la Penisola è entrata nella top 10 dei paesi Ocse con il più alto tasso di emigrazione, all’ottavo posto (su un ranking di 50 paesi) con 172mila «nuovi immigrati» nel solo 2016. Un balzo di quasi 10 posizioni rispetto al 16esimo posto del 2008, sempre secondo dati Ocse, quando gli italiani in mobilità verso l’estero si fermavano a 84mila unità. Oggi la Penisola incide sul 2,4% del totale di nuovi emigranti da e verso i paesi Ocse, avvicinandosi agli standard di paesi come...

    – di Alberto Magnani

    • News24

    I migranti nella nebbia della disinformazione

    Secondo stime dell’Ocse, in Italia l’immigrato medio riceve il 70% in meno (comprese le pensioni) rispetto al nativo medio, mentre negli Usa tale percentuale ammonta al 35%.

    – di Stefanie Stantcheva

    • News24

    Senato, l'Ufficio valutazione impatto compie un anno

    Oggi i dossier online sono 30, a cui si aggiungono 39 notiziari economico-finanziari e 34 studi che illustrano esperienze di valutazione in Italia, in Europa e nei paesi Ocse.

    – di V.N.

1-10 di 5558 risultati