Parole chiave

Massimale

Il massimale è il valore massimo della copertura indicato nella polizza di assicurazione. È, cioè, il valore massimo che la compagnia si impegna a pagare per i danni assicurati. Nel caso delle polizze per la responsabilità professionale degli avvocati, il decreto del ministero della Giustizia del 22 settembre 2016 prevede i massimali della copertura assicurativa minima per le diverse fasce di rischio individuate in base alle dimensioni dello studio.

Ultimo aggiornamento 17 luglio 2017

Ultime notizie su Massimale
    • News24

    Incidenti stradali, le regioni più rischiose per ciclisti e motociclisti

    Oltre ad assicurare la difesa nei procedimenti penali derivanti da imputazioni per guida in stato di ebbrezza senza limiti di tasso alcolemico, spiega il manager, «abbiamo esteso la copertura al mondo intero e ampliato il massimale a 100mila er sinistro, al fine garantire tutta l'assistenza legale e peritale possibile nei diversi gradi di giudizio anche - conclude Grasso- per le cause più lunghe e difficili».

    – di Fr.Pr.

    • News24

    Raddoppia il ticket per il licenziamento

    Infatti l'ultima parte dell'articolo 20 del disegno di legge di bilancio 2018 prevede che il contributo sia pari non più al 41% del massimale Naspi (nuova assicurazione sociale per l'impiego), ma all'82 per cento. ... Nel valore attuale l'importo massimo riferito ai rapporti di lavoro della durata pari o superiore a 36 mesi, è pari a 1.470 euro, corrispondente al 41% del massimale convenzionale Naspi che - originariamente fissato in 1.180 euro - è stato poi rivalutato a 1.195 euro.

    – di Antonino Cannioto e Giuseppe Maccarone

    • News24

    La manovra allarga il catalogo dei bonus

    In altri casi, delle misure a scadenza non si sentirà troppo la mancanza, come per la deduzione del 20% del prezzo d'acquisto delle case da dare in affitto: calcolata su un massimale di 300mila euro e spalmata in otto anni, è stata usata pochissimo... Lo sconto resta del 50% su un massimale di spesa di 10mila euro.

    – Cristiano Dell'Oste

    • News24

    Enoturismo: anche il Parlamento europeo chiede una normativa anti-burocrazia

    In Italia un vignaiolo che vuole praticare dell'enoturismo si vede costretto a scegliere tra l'apertura di una s.r.l. oppure di un agriturismo; in Francia il reddito derivante da prestazioni enoturistiche non può superare il massimale di 50.000 euro annui, pena il passaggio a un regime fiscale molto più oneroso rispetto a quello agricolo; in Bulgaria senza la licenza di ristorazione è vietato offrire anche solo un pezzo di pane per accompagnare la degustazione.

1-10 di 797 risultati