Parole chiave

Investment grade

La classificazione “investment grade” viene utilizzata per indicare le obbligazioni a basso rischio default con un rating che è superiore a BBB- nella classificazione di Standard & Poor’s o Baa3 in quella di Moody’s. Da giugno di quest’anno la Bce ha deciso di ampliare la platea dei titoli acquistabili nell’ambito del Qe includendo i bond societari purché soddisfino alcuni requisiti come appunto quello di avere un rating “investment grade” da una delle quattro agenzie di rating (S&P, Moody’s, Fitch e Dbrs) prese a riferimento. Altri requisiti sono la valuta di emissione (euro) e il fatto che siano stati emessi da società non finanziarie.

Ultimo aggiornamento 26 agosto 2016

Ultime notizie su Investment grade
    • News24

    Fondi, chi guadagna di più tra gestori e risparmiatori

    Uno dei pilastri della Mifid2 è la trasparenza che dovrà essere fornita agli investitori sul fronte dei costi. I clienti gradualmente potranno rendersi conto dell'impatto delle commissioni prelevate dagli intermediari sui loro investimenti e, quindi, potrebbero - anzi dovrebbero - optare per

    – di Gianfranco Ursino

    • News24

    L'India paga il prezzo della modernizzazione

    Per banche d'affari e Fmi, l'India resta un «punto luminoso», anche se i tentativi di modernizzare il Paese hanno imposto un prezzo più alto del previsto. La mega operazione contro l'economia sommersa lanciata alla fine del 2016 e il varo della tassa nazionale sui beni e servizi nel luglio del 2017

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    Accadde cinquant'anni fa: gli anniversari che ci aspettano nel 2018

    Il Sessantotto è l'unico anno del XX secolo a essere divenuto un nome proprio. Ma gli eventi di cinquant'anni fa, che troviamo oggi sui libri di storia, non riguardano solo il "Maggio francese" e le rivolte studentesche in America e in Europa. Negli Stati Uniti vengono assassinati a distanza di

    – di Piero Fornara

    • News24

    Per i mercati un rally storico, ma nessuno si protegge dai rischi

    Nella settimana in cui i terroristi di Boko Haram hanno sferrato un violento attentato che ha causato 50 vittime in Nigeria, il Paese africano è riuscito comunque a "stuzzicare" il famelico appetito degli investitori emettendo un prestito obbligazionario di durata decennale e trentennale per 3

    – di Morya Longo

    • News24

    Abertis, Hochtief sindaca prestito da 15 miliardi

    Hochtief, società tedesca controllata dalla Acs di Florentino Perez, ha sindacato il prestito da 15 miliardi concesso da JP Morgan in occasione del lancio dell'offerta su Abertis. Ieri la società ha annunciato di aver chiuso l'operazione e di aver collocato il finanziamento a un gruppo di banche

    • Agora

    Creval e Carige, aumenti di capitale a rischio. Ecco cosa potrebbe succedere

    Il settore bancario italiano si è risvegliato questa mattina con alcune preoccupazioni in più. Quando tutto sembrava sul punto di sistemarsi, almeno queste erano le speranze, sono scoppiate le problematiche di Carige e Creval. Entrambe impegnate nell'aumento di capitale, hanno mostrato tutta la loro debolezza. Per la prima, a sorpresa, si è sciolto il consorzio di garanzia formato da Credit Suisse e Deutsche Bank, che garantiva appunto l'aumento. Alla base, secondo indiscrezioni, ci sarebbero st...

    – Carlo Festa

    • News24

    Perché i junk bond europei rendono quanto i titoli di Stato Usa

    Il mestiere dell'investitore si sta facendo davvero duro. Osservando gli schermi dei rendimenti delle varie classi di investimento (azioni, obbligazioni, materie prime) balzano all'occhio delle contraddizioni non da poco. Come lo strano duello tra oro (materia prima per antonomasia) e Bitcoin (una

    – di Vito Lops

    • News24

    I Bond emergenti rendono tanto ma vale la pena correre il rischio?

    Il rallentamento dell'economia cinese, il collasso delle quotazioni del petrolio e la prospettiva di una politica monetaria più restrittiva da parte della Fed hanno provocato, tra il 2013 e il 2015, una colossale fuga di capitali dai Paesi emergenti. In particolare quelli più dipendenti

    – di Andrea Franceschi

1-10 di 589 risultati