Parole chiave

Integrativa a favore

I contribuenti possono correggere le dichiarazioni con errori o omissioni che abbiano determinato l'indicazione di un maggior reddito o, comunque, di un maggior debito d'imposta o di un minor credito, presentando una dichiarazione integrativa non oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d'imposta successivo. L'eventuale credito evidenziato dall'integrativa a favore può essere utilizzato in compensazione.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Integrativa a favore
    • News24

    Commercialisti mobilitati contro le «finte semplificazioni»

    «Abbiamo ricevuto carezze con le semplificazioni, ma le modifiche sullo spesometro sono un pugno in faccia». Il presidente del Consiglio nazionale dottori commercialisti e degli esperti contabili, Gerardo Longobardi, usa metafore pesanti per raccontare lo stato d'animo della categoria. «Non siamo

    – di Francesca Milano

    • News24

    Una guida a puntate per il decreto fiscale

    Due pagine al giorno per capire come cambia il fisco. Dopo il via libera definitivo di giovedì scorso al decreto fiscale, Il Sole 24 Ore offre per due settimane ai suoi lettori una serie di approfondimenti sulle conseguenze pratiche del provvedimento che cancella Equitalia, permette il pagamento

    – dalla Redazione

    • News24

    Affitti, Iva e redditi: il fisco prova a diventare più semplice

    Il decreto fiscale, collegato alla manovra, giovedì scorso ha ottenuto l'ok definitivo del Parlamento. Il capitolo dedicato alle semplificazioni è contenuto nell'articolo 7-quater del Dl 193 convertito il legge e in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

    – di Federica Micardi

    • News24

    integrativa a favore

    Tra le principali novità introdotte nell'ordinamento tributario spicca la possibilità per il contribuente di presentare la dichiarazione integrativa a favore (Irpef, Irap, sostituti d'imposta) anche oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d'imposta

    • News24

    Le semplificazioni fiscali? Giudicate voi

    Il decreto legge fiscale (il 193/2016, convertito definitivamente dal Parlamento giovedì 24 novembre) ha introdotto decine di misure intitolate alla semplificazione: eliminando il tax day, ad esempio, oppure dando più tempo per la certificazione unica, o ancora estendendo la possibilità di

    – di Mauro Meazza

    • News24

    Integrativa

    I contribuenti potranno presentare la dichiarazione integrativa a favore (Irpef, Irap, sostituti d'imposta) anche oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d'imposta successivo. Il credito che dovesse emergere dalla dichiarazione presentata oltre il

    • News24

    Per l'integrativa a favore cinque anni dal periodo 2016

    Fisco e contribuenti finalmente alla pari. Così come il fisco può emettere accertamenti o rettifiche entro il termine per l'accertamento, anche i contribuenti possono integrare le dichiarazioni a favore entro lo stesso termine, senza istanza di rimborso. L'articolo 5 del Dl 193/2016 stabilisce che,

    – di Salvina Morina e Tonino Morina

    • News24

    Cartelle, più tempo per le rate

    Roma - Più tempo per saldare il conto a rate della rottamazione delle cartelle di Equitalia. Il punto non è in discussione almeno per Governo, maggioranza e i relatori delle commissioni Finanze e Bilancio, Giovanni Sanga (Pd) e Paolo Tancredi (Ap). La parola ora spetta alla Ragioneria e per questo

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    • News24

    Decreto fiscale, incentivi a Comuni che accolgono profughi

    Sono cominciate nelle commissioni Finanze e Bilancio della Camera le votazioni sugli emendamenti al decreto fiscale collegato alla manovra. Il nodo, in attesa delle novità per la parte fiscale che sarà affrontata in seduta notturna, resta quello delle coperture per l'eventuale ampliamento delle

    – di Andrea Gagliardi, Vittorio Nuti

    • News24

    Integrativa e rimborsi, una convivenza difficile

    Se si possono comprendere la ragioni di una maggiore cautela per la ritrattabilità delle dichiarazioni a favore riguardanti l'Iva, il "blocco" del recupero alla dichiarazione successiva risulta tuttavia illogico. Il Dl 193/2016 ha riscritto la disciplina delle dichiarazioni integrative con

    – di Dario Deotto

1-10 di 84 risultati