Parole chiave

Integrativa a favore

I contribuenti possono correggere le dichiarazioni con errori o omissioni che abbiano determinato l'indicazione di un maggior reddito o, comunque, di un maggior debito d'imposta o di un minor credito, presentando una dichiarazione integrativa non oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d'imposta successivo. L'eventuale credito evidenziato dall'integrativa a favore può essere utilizzato in compensazione.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Integrativa a favore
    • News24

    Nel quadro VX Iva rimborsi liberi sotto i 30mila euro

    Il credito Iva risultante dalla dichiarazione integrativa "lunga" si può compensare con il debito Iva del 2016 da versare nell'anno successivo. Questo anche nel caso in cui la dichiarazione integrativa a favore sia stata trasmessa oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione

    – di Gian Paolo Tosoni

    • News24

    L'iper ammortamento debutta in Sc

    Costi black list fuori dalla dichiarazione dei redditi. Il modello delle società di capitali 2017, diffuso ieri in bozza dall'agenzia delle Entrate, ha come principale novità il recepimento della abrogazione della penalizzante disciplina dei costi sostenuti presso fornitori di Paesi a fiscalità

    – di Luca Gaiani

    • News24

    Online le bozze dei modelli dei redditi Enc, Sc e Cnm 2017

    Da oggi sono disponibili, sul sito internet dell'Agenzia, le bozze delle dichiarazioni Redditi Enc (Enti non commerciali) e Sc (Società di capitali) e del modello Cnm (Consolidato nazionale e mondiale) con le relative istruzioni, da utilizzare per il periodo d'imposta 2016. Il nome del modello è

    – di Enrico Bronzo

    • News24

    In SP i crediti delle integrative lunghe

    La nuova dichiarazione dei redditi 2017 apre le porte alle integrative a favore "lunghe". Il modello SP, diffuso in bozza dalle Entrate il 5 gennaio, contiene in nuovo prospetto "DI" nel quale vanno riportati i crediti derivanti da dichiarazioni a favore presentate oltre il termine di quella

    – di Luca Gaiani

    • News24

    Commercialisti mobilitati contro le «finte semplificazioni»

    «Abbiamo ricevuto carezze con le semplificazioni, ma le modifiche sullo spesometro sono un pugno in faccia». Il presidente del Consiglio nazionale dottori commercialisti e degli esperti contabili, Gerardo Longobardi, usa metafore pesanti per raccontare lo stato d'animo della categoria. «Non siamo

    – di Francesca Milano

    • News24

    Una guida a puntate per il decreto fiscale

    Due pagine al giorno per capire come cambia il fisco. Dopo il via libera definitivo di giovedì scorso al decreto fiscale, Il Sole 24 Ore offre per due settimane ai suoi lettori una serie di approfondimenti sulle conseguenze pratiche del provvedimento che cancella Equitalia, permette il pagamento

    – dalla Redazione

    • News24

    Affitti, Iva e redditi: il fisco prova a diventare più semplice

    Il decreto fiscale, collegato alla manovra, giovedì scorso ha ottenuto l'ok definitivo del Parlamento. Il capitolo dedicato alle semplificazioni è contenuto nell'articolo 7-quater del Dl 193 convertito il legge e in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

    – di Federica Micardi

    • News24

    integrativa a favore

    Tra le principali novità introdotte nell'ordinamento tributario spicca la possibilità per il contribuente di presentare la dichiarazione integrativa a favore (Irpef, Irap, sostituti d'imposta) anche oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d'imposta

    • News24

    Le semplificazioni fiscali? Giudicate voi

    Il decreto legge fiscale (il 193/2016, convertito definitivamente dal Parlamento giovedì 24 novembre) ha introdotto decine di misure intitolate alla semplificazione: eliminando il tax day, ad esempio, oppure dando più tempo per la certificazione unica, o ancora estendendo la possibilità di

    – di Mauro Meazza

    • News24

    Integrativa

    I contribuenti potranno presentare la dichiarazione integrativa a favore (Irpef, Irap, sostituti d'imposta) anche oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d'imposta successivo. Il credito che dovesse emergere dalla dichiarazione presentata oltre il

1-10 di 88 risultati