Parole chiave

Inflazione

Si ha «inflazione» quando si assiste ad un aumento costante dei prezzi di beni e servizi, che causa una diminuzione del potere di acquisto della moneta. Secondo le teorie quantitative, un aumento della moneta in circolazione causa un aumento dei prezzi e la diminuzione del potere di acquisto della moneta stessa. Questa teoria si basa sul fatto che in un mercato circola una quantità di moneta di valore pari a quello delle merci e dei servizi scambiati in quel determinato momento. Si parla di “iperinflazione” quando l’inflazione mensile supera il 50%. Si parla di “deflazione”, invece, quando si assiste a una diminuzione del livello generale dei prezzi. Si parla di “disinflazione” quando l’inflazione diventa molto bassa o nulla.

Ultimo aggiornamento 12 novembre 2016

Ultime notizie su Inflazione
    • Econopoly

    L'inflazione mancante, la trappola del debito e l'aumento del rischio globale

    La prima criticità è l'inflazione mancante, come la chiama Claudio Borio, capo del Dipartimento economico e monetario della banca, che ha come conseguenza un andamento delle politiche monetarie che finisce - e questa è la seconda criticità - col... Ciò rende ancora più importante capire l'inflazione mancante, dato che l'inflazione è la stella polare per le banche centrali. ... Perché l'inflazione è rimasta così ostinatamente bassa sebbene le economie si avvicinino o sorpassino le stime del...

    – Maurizio Sgroi

    • News24

    Debito, l'incognita è il rischio politico

    Il Tesoro rifinanzia il debito pubblico in scadenza a tassi storicamente bassi (i rendimenti sono stati negativi finora quest'anno in tutte le aste dei BoT e e di sette aste di CTz):?i mercati prevedono che questa manna durerà a lungo perché è così che le principali banche centrali stanno aiutando gli Stati ultraindebitati dentro il guado della bassa inflazione.

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Germania, dietro il voto la stabilità dell'economia

    Inflazione sotto controllo Lo sganciamento tra produttività e retribuzioni non ha determinato né una perdita di competitività, né tantomeno un aumento dell'inflazione. ... Il primo è la bassa tolleranza dei tedeschi anche a bassi incrementi dei prezzi: un'inflazione allo zero per cento sarebbe ideale per molti operatori economici - malgrado il peso del debito privato - e un nuovo, più basso, obiettivo di inflazione per Eurolandia sarebbe il benvenuto. ... Inflazione immobiliare

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Dollaro in rialzo dopo la Fed, in Borsa bene le banche

    Anche alla luce degli effetti che gli uragani Harvey e Irma potrebbero avere sull'economia americana e di una dinamica ancora debole sul fronte dell'inflazione. «La notizia - scrivono gli analisti di Capital Economics - è che la Fed non ha modificato le proprie previsioni su un nuovo rialzo dei tassi entro la fine dell'anno nonostante l'inflazione negli Stati Uniti si confermi debole».

    – Andrea Franceschi

    • News24

    Draghi: oggi meno rischi dalla finanza

    Il Bollettino economico pubblicato ieri conferma che l'inflazione, oggi all'1,5%, continuerà nei prossimi mesi ad allontanarsi dall'obiettivo di stare appena al di sotto il 2%, e potrebbe scendere sotto l'1.

    – Alessandro Merli

    • News24

    Bollettino Bce: in Italia calo della disoccupazione «non significativo»

    Probabile rallentamento dell'inflazione verso fine anno ... L'Eurotower ha infatti abbassato le sue stime sull'inflazione dell'Eurozona per il 2017 a 1,5%, per il 2018 a 1,2% dal precedente 1,3% e per il 2019 a 1,5% dal precedente 1,6%. ... «Sulla base dei prezzi correnti dei contratti future sul petrolio, è probabile che l'inflazione complessiva diminuisca temporaneamente verso il volgere dell'anno, in prevalenza di riflesso agli effetti base dei prezzi dell'energia, per poi risalire nuovamente».

    • News24

    Effetto Fed sulle banche. Milano chiude al top da dicembre 2015

    'apertura debole di Wall Street non frena il rialzo delle Borse europee con Milano, trascinata dalle banche, che chiude in rialzo dello 0,61%, nuovamente sui massimi da fine 2015. L'ipotesi di un rialzo dei tassi Fed entro fine anno - con la banca centrale Usa che in ogni caso da ottobre diminuirà

    – di Cheo Condina

    • News24

    Banca del Giappone controcorrente: c'è chi vuole misure più espansive

    TOKYO - Distinguendosi da altre grandi banche centrali, la Banca del Giappone continua a non dare alcun segnale di un futuro avvio di manovre di ridimensionamento della sua politica monetaria espansiva. Il giorno dopo le indicazioni dalla Fed verso un irrigidimento monetario - con un inizio a

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

1-10 di 13655 risultati