Parole chiave

Indice Istat

L'indice Istat rappresenta da oltre trent'anni il riferimento utilizzato normalmente per adeguare i canoni di locazione al crescere dell'inflazione. Era obbligatorio (nella misura del 75%) solo se richiesto ogni anno dal proprietario. Con la liberalizzazione della legge 431/98, di fatto non è più previsto automaticamente nel contratto e deve essere specificato. Può anche essere calcolato per intero se l'accordo tra proprietario e inquilino lo prevede. L'Indice Istat è stato istituito per adeguare periodicamente i valori monetari (non solo le locazioni ma anche, per esempio, gli assegni dovuti al coniuge separato). Tecnicamente si chiama "indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (Foi) al netto dei tabacchi". Il Foi si riferisce ai consumi dell'insieme delle famiglie che fanno capo a un lavoratore dipendente operaio o impiegato. L'indice si pubblica sulla "Gazzetta Ufficiale" ogni mese.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Indice Istat
    • News24

    Fissato il valore del Tfr per il mese di aprile

    Ad aprile il coefficiente per rivalutare le quote di trattamento di fine rapporto (Tfr) accantonate al 31 dicembre 2016 è pari a 1,247757.

    – di Nevio Bianchi e Pierpaolo Perrone

    • News24

    BTp Italia / Il tasso

    Il tasso minimo garantito per questa emissione del BTp Italia è stato fissato allo 0,45% annuo. Per determinare le cedole semestrali a questo valore andrà poi aggiunto il tasso Foi (cioè l'indice Istat dei prezzi al consumo per operai e impiegati, al netto dei tabacchi). In pratica lo 0,45% annuo,

    • News24

    Indice Istat di marzo all'1,4%

    Dagli affitti alle pensioni, l'indicizzazione dei canoni o degli assegni impatta annualmente sul portafoglio degli italiani. Sabato è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 99 il comunicato mensile Istat sull'indiece dei prezzi al consumo, che ufficialmente serve ad aggiornare il vecchio equo

    – dalla Redazione

    • News24

    Il Tesoro scommette sulla fedeltà: in arrivo nuovo Btp Italia

    Il BTp Italia è l'unico titolo di Stato indicizzato all'inflazione italiana che offre una protezione c0ntro l'aumento dei prezzi in Italia e anche l'unico che riconosce un premio di fedeltà all'investitore retail: questo speciale riconoscimento lo fa con un discreto successo. Ne è la prova la

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Istat, produzione nelle costruzioni: +4,6% a febbraio

    Segnali di ripresa per l'edilizia. L'indice Istat della produzione nelle costruzioni (investimenti e manutenzioni), reso noto oggi dall'istituto nazionale di statistica, ha registrato a febbraio un aumento del 4,6% rispetto a gennaio, in netta risalita se confrontato con il tonfo del 5,4%

    – di Alessandro Arona

    • News24

    Affitti concordati, arriva il Dm per ridefinire canoni e sconti fiscali

    Affitti a canone concordato, si cambia. O meglio, ci sono tutti i presupposti per cambiare. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 15 marzo del decreto ministeriale che attua la convenzione nazionale firmata tra le sigle della proprietà edilizia e i sindacati degli inquilini, il mosaico

    – di Cristiano Dell'Oste

    • News24

    Fissato il valore di febbraio del Tfr

    A febbraio il coefficiente per rivalutare le quote di Trattamento di fine rapporto (Tfr) accantonate al 31 dicembre 2016 è pari a 0,773430. L'articolo 2120 del Codice civile stabilisce che alla fine di ogni anno la quota di Tfr accantonata deve essere rivalutata. Per determinare il coefficiente di

    – di Nevio Bianchi e Pierpaolo Perrone

    • News24

    Confermati i requisiti economici per assegno di maternità e famiglie numerose

    La variazione nella media 2016 dell'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, da utilizzare per il 2017 per l'assegno al nucleo familiare numeroso e per assegno di maternità, è pari a -0,1 per cento. Il dato è stato reso noto con un comunicato della presidenza del

    – di Redazione

    • News24

    Cinema, benzina e autostrade: ecco i beni più cari a 15 anni dal debutto dell'euro

    A 15 anni dal debutto dell'euro è tempo di bilanci. I prezzi al consumo di alcuni beni e servizi sono cresciuti più dell'inflazione. Altri, invece, hanno faticato a tenere il passo rispetto alla rivalutazione della moneta unica. Oggi è possibile fare i conti, grazie alla pubblicazione dei

    – di Michela Finizio

1-10 di 283 risultati